Obiettivi raggiunti… o quasi

Obiettivi raggiunti… o quasi

Il Torino, tra le non big del campionato, è la squadra che al momento ha messo a segno il miglior raggiungimento degli obiettivi. Molte squadre si sono rinforzate, in particolare il Palermo e il Livorno, ma il Toro non è stato a guardare. Prima ha raggiunto accordi importanti con giocatori svincolati che servivano per andare a comporre il puzzle del centrocampo, con elementi di buona levatura tecnica e d’esperienza come Corini,…

di Redazione Toro News

Il Torino, tra le non big del campionato, è la squadra che al momento ha messo a segno il miglior raggiungimento degli obiettivi. Molte squadre si sono rinforzate, in particolare il Palermo e il Livorno, ma il Toro non è stato a guardare. Prima ha raggiunto accordi importanti con giocatori svincolati che servivano per andare a comporre il puzzle del centrocampo, con elementi di buona levatura tecnica e d’esperienza come Corini, Grella, Paolo Zanetti (comproprietà dall’Ascoli), per arrivare a Ventola e Bjelanovic (stesso discorso di Zanetti) a rimpolpare l’attacco. In mezzo sono stati acquisiti due giovanissimi come Malonga in attacco e Rubin in difesa, il primo 18enne il secondo ventenne. Mentre si attendono almeno un altro paio di giovani interessanti provenienti dalla C, il più probabile sembra essere il centrocampista Zito del Taranto, Cairo ha cominciato a spendere denaro contante per aggiudicarsi Natali in difesa e Di Michele in attacco, più di sette milioni come spesa complessiva per questi due giocatori.

Secondo il sondaggio di Toronews i tifosi sognano ancora Valeri Bojinov, che ha ricevuto ben oltre il 65% delle preferenze, pari a 6464 voti, quasi un plebiscito e Cairo comunque non ha ancora chiuso la porta verso l’attaccante della Fiorentina. Il centravanti bulgaro, 21 anni, potrebbe ancora arrivare, magari in comproprietà, per una cifra di certo non bassa, che dovrebbe avvicinarsi ai 5,5 milioni di euro. Il secondo obiettivo dei tifosi è risultato Gionata Spinesi, che ha ottenuto l’11,4 % pari a 1124 voti, ma le sue quotazioni sono in ribasso, anche perchè non sembra esserci più il suo nome sul taccuino di Antonelli. Terzo si è classificato Corradi con il 6,7% e 663 voti, al momento anche le sue quotazioni sono in ribasso e probabilmente è lui che ha sondato l’opportunità del Torino, senza che i granata fossero mai stati del tutto interessati. Con il 5,4% e 534 voti si è piazzato Natali, uno degli obiettivi raggiunti in questi giorni, per cui vestirà la maglia granata nei prossimi 4 anni. Subito dietro c’è Pinzi, con il 5,1% pari a 508 voti, il centrocampista dell’Udinese è stato anch’egli in predicato di vestire la maglia granata, ma negli ultimi giorni l’interesse sembra essersi affievolito, anche se rimane la più valida alternativa ad Ardito.

Parisi e Padalino sono arrivati quasi alla pari, 2,1% (203 voti) il primo, 2% il secondo (199 preferenze), ma il difensore del Messina sembra avere buone chance per venire a rinforzare la difesa, che subirà alcuni cambiamenti. Rimane il difensore del Brescia Dallamano all’ultimo posto con l’1,8% (174 voti), ma il suo arrivo sembra ormai distante. Il Toro comunque ha già cambiato faccia: è uscita di scena la vecchia guardia per lasciare spazio ad una vera e propria rivoluzione d’organico, mancano ancora alcuni tasselli che arriveranno nei prossimi giorni, anche se la squadra che partirà per il ritiro del 12 luglio a Malles non sarà ancora quella definitiva. Sicuramente uscirà qualche altra buona occasione da qui al 31 agosto, giorno di chiusura ufficiale del calciomercato anche se il 25/26 agosto i campionati saranno già pronti sulla linea di partenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy