Ogbonna, un rischio schierarlo contro il Napoli?

Ogbonna, un rischio schierarlo contro il Napoli?

Cavani e Hamsik saranno due brutti clienti per la retroguardia granata. In particolare il bomber uruguaiano sembra essersi risvegliato e per arginarlo servirebbe il miglior Ogbonna. Alla luce delle difficoltà di questa stagione, potrebbe però essere rischioso schierarlo dal primo…
Cavani e Hamsik saranno due brutti clienti per la retroguardia granata. In particolare il bomber uruguaiano sembra essersi risvegliato e per arginarlo servirebbe il miglior Ogbonna. Alla luce delle difficoltà di questa stagione, potrebbe però essere rischioso schierarlo dal primo minuto.

LA CROCE DEGLI INFORTUNI – A Parma il centrale uscì anzitempo per un problema al flessore destro. Il cambio al Tardini tardò ad arrivare e il claudicante Ogbonna non riuscì a contrastare Amauri e fu l’inizio della fine, con i quindici minuti di follia che portarono il Toro dai tre punti alla sconfitta. Ora il centralone granata sembra essersi ristabilito dall’infortunio ma affrettare i tempi potrebbe essere rischioso. Perché la memoria corre all’infortunio patito in inverno con un rientro a febbraio fatto più di ombre che di luci. Vedasi la partita contro il Cagliari con due rigori fischiati contro e un espulsione sul groppone. La sfortuna lo ha costretto fuori dal campo ma al rientro non si è presentato l’Ogbonna sicuro ed elegante di sempre.  
 
SAPER ASPETTARE – Rodriguez, si è già scritto e detto più volte, non ha fatto rimpiangere il compagno di reparto. Si è meritato sul campo la maglia da titolare e gode della fiducia di Ventura. Così come Ogbonna ovviamente. Vederlo però poco sicuro e disattento come nelle ultime uscite desta un po’ di preoccupazione. Forse lasciargli un attimo di tempo per ritrovare la concentrazione potrebbe aiutarlo a ritrovarsi. Le pressioni di una piazza come Torino non sempre sono facili da gestire e  lontano dalle luci dei riflettori potrebbe riacquisire la giusta serenità.
 
A VENTURA L’ULTIMA PAROLA – Chiaramente sarà poi il tecnico ligure a decidere in base a quanto visto in queste settimane. La pausa per la nazionale ha dato ulteriore tempo ad Ogbonna per ristabilirsi e se è al cento per cento potrà scuramente essere un valido argine alle sfuriate offensive dei partenopei. Il giocatore vuole riconquistare la nazionale e la voglia di riscatto potrebbe essere una carta giusta da giocare. La preoccupazione è solo quella di non vedere di nuovo il numero sei granata fermo ai box. Sarebbe un peccato per lui e per il Toro.
 
 
 
Redazione TN
(Foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy