Oggi sessione a porte chiuse

Oggi sessione a porte chiuse

Dopo la partitella in famiglia di ieri pomeriggio, riprende oggi il gruppo agli ordini di mister Lerda con una sessione di allenamento a porte chiuse in Sisport. Nulla di nuovo per i tifosi granata, essendo ormai una consuetudine, per l’allenatore cuneese, lavorare "in segretezza" negli ultimi due giorni prima della partita, per lavorare a schemi e soluzioni da riproporre poi al Sabato.

Intanto,…

Dopo la partitella in famiglia di ieri pomeriggio, riprende oggi il gruppo agli ordini di mister Lerda con una sessione di allenamento a porte chiuse in Sisport. Nulla di nuovo per i tifosi granata, essendo ormai una consuetudine, per l’allenatore cuneese, lavorare "in segretezza" negli ultimi due giorni prima della partita, per lavorare a schemi e soluzioni da riproporre poi al Sabato.

Intanto, qualche problema in infermeria c’è, e non è del tutto irrilevante. I primi giocatori ad essere strettamente monitorati (entrambi per fastidi agli aduttori) sono Iunco e De Feudis, potenziali titolari entrambi, pedina fondamentale soprattutto il primo. L’eventuale assenza dei due (o anche solo di uno di essi) potrebbe spalancare le porte ad Obodo, ancora in cerca della condizione migliore. Il giocatore ex Udinese potrebbe ritagliarsi uno spazio importante in mezzo al campo o nel nuovo ruolo di trequartista alle spalle della punta.

Altri problemi in difesa: con Rivalta out (ne avrà ancora per almeno due settimane), Pratali e Ogbonna non al meglio, il solo centrale a pieno regime è lo squalificato Di Cesare. I leggeri acciacchi dell’ex Empoli e del vicecapitano granata, però, non dovrebbero impedire la convocazione per entrambi, anche se la forma non potrà essere ottimale. Infine, il "solito" Gasbarroni. I suoi guai muscolari faticano a risolversi, anche se gli ultimi bollettini danno il fantasista sulla via della guarigione.

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy