Pagellone TN, Glik voto 5: il capitano è irriconoscibile

Pagellone TN, Glik voto 5: il capitano è irriconoscibile

I voti di fine stagione / La peggior stagione dal suo approdo in granata

5 commenti
Difesa

Il capitano è il simbolo di una squadra, e spesso incarna pregi e difetti della stessa. La stagione di Kamil Glik, in questo, non fa eccezione: le prestazioni del polacco, infatti, rispecchiano in pieno la deludente annata del Torino, con il difensore centrale che non è riuscito a riconfermarsi sugli alti standard a cui aveva abituato nelle passate stagioni passate all’ombra della Mole.

Dopo un inizio tutto sommato positivo – seppur con qualche imprecisione, Glik è piano piano affondato insieme ai compagni, contribuendo alle ripetute capitolazioni dei ragazzi di Ventura. La sua leadership difensiva è venuta a mancare, e l’intero reparto ha risentito del suo evidente calo, anche psicologico. Errori di posizione, inspiegabili sviste e sbandamenti difensivi hanno fatto sì che Glik abbia inciso più in negativo che in positivo. Apogeo di questo momento di crisi, il derby di ritorno contro la Juve, quando stende il tappeto rosso a Khedira lanciato a rete, non opponendo alcuna resistenza alla percussione centrale del bianconero. Inoltre, nonostante qualche buona occasione su calcio piazzato (secondo le statistiche ben 13 le chance gol per il polacco), il capitano – che lo scorso anno segnò ben 7 gol totali – non è mai riuscito a trovare la via della rete in questa stagione.

Un bilancio dunque insufficiente per il simbolo granata che-  seppur mantenendo intatto il suo buon rapporto con Ventura e con i compagni, è stata una delle note meno liete del Toro 2015/16. Una stagione che potrebbe esser stata la sua ultima alla corte di Cairo: il difensore, infatti, il prossimo anno dovrà rifarsi, e per farlo ha bisogno dei giusti stimoli. Stimoli che a Torino potrebbero non esserci più…

PRESENZE: 33

MINUTI: 3162

GOL: 0

AMMONIZIONI: 11

VOTO: 5

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 10 mesi fa

    Cambierà aria, Cairo intanto spera in una sua buona prova al prossimo europeo.
    Chi sarà il prossimo capitano del Toro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. aterreno - 10 mesi fa

    Il cuore mi dice di dargli un 4 secco, visto l’anno precedente.
    Poi, ok ci sono forse motivi privati (voglio ancora credere nell’uomo, nel capitano) o vai a sapere, forse non e’ mai stato una cima e lo abbiamo idolatrato, forse un annata come l’anno scorso non succedera’ piu’ manco a lui.

    Non credo che debba andarsene a tutti i costi, deve restare a patto di giocare ai suoi livelli (manco quelli dell’anno scorso, ci si accontenta della sua ‘media’! )

    Ma qualsiasi cosa ci sia che non va (preparazione, problemi in famiglia, mercato, soldi) quello va sistemato, prima degli europei.

    Puo’ anche essere che sia un grandissimo e che si sia stufato di passarla a Padelli, chi lo sa, gioca male per protesta?! :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rokko110768 - 10 mesi fa

    Testa altrove. Forse anche problemi personali, non so. Sicuramente dopo metà stagione con qualche frangia della tifoseria. Il naufragio difensivo non è solo colpa sua, anzi; giocatori logori per il ruolo di titolare (i pur bravi Bovo e Moretti), giocatori con seri infortuni da recuperare (Maksimovic), giovani quasi mai utilizzati nel loro ruolo (Gaston Silva). Mancava anche la funzione di schermo davanti alla difesa, ben fatta 2 stagioni fa da Vives e lo scorso anno da Gazzi. Tuttavia Glik ha giocato male e tanto. Non per gli zero gol (è un difensore) ma per le incertezze e gli errori. Voto 5 e temo siamo ai titoli di coda, per reciproca volontà (del Toro ma anche sua).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 10 mesi fa

    E’ stato un anno sicuramente non brillante per il polacco, va anche considerato che Glik non e’ un fenomeno ma un discreto giocatore che sopperisce con grinta e fisico a delle evidenti lacune tecniche, come il suo mestiere non e’ fare goal, il fatto di averne fatti sette e’ stata una circostanza fortunata impossibile da ripetersi. Quello che non mi piace e’ questo continuo attacco da alcuni mesi da parte di TN, come se si volesse portare i tifosi quasi a benedire una sua cessione; se la difesa quest’anno e’ stata deludente la responsabilita’ non e’ certo solo di Glik, Moretti e Bovo lo sono stati almeno in egual misura ma entrambi secondo TN meritano una sufficienza. La stessa rete subita nel derby sarebbe interessante che chi ha scritto questo articoletto spiegasse dove erano Moretti e Bovo e perche’, ma soprattutto si rendesse conto che Glik e’ su Morata in quel momento e se si spostasse su Khedira lascerebbe l’attaccante tutto solo. Come e’ francamente risibile che le uniche insufficienze difensive le portino a casa Glik e Maksimovic, che Silva abbia 6 e Jansson addirittura 6,5, forse si e’ dimenticato di guardare la partita con il Napoli dove in tutto il primo tempo la difesa del Toro sembrava da prima categoria scarsa. A me sinceramente dispiace che Glik venga ceduto, soprattutto se si pensa di sostituirlo con lo svedese e ancor di piu’ se il Toro giochera’ a quattro dietro, dove la lentezza di Jansson emergera’ ancora di piu’. Ognuno ha diritto alle proprie opinioni ma pensare che la squadra non abbia girato solo per qualche Padellata o per le prestazioni di Glik mi sembra davvero voler mettere la testa sotto la sabbia; significa non aver capito che purtroppo questa rosa e’ mediocre, piena di giocatori modesti ed anzi Glik e’ forse tra i pochi che sarebbero da tenere, se davvero l’obiettivo fosse la crescita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Come rovinare 4 anni splendidi giocando un campionato con la testa altrove.
    Delusione che fa male a lui e a noi.
    Peccato Kamil.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy