Palermo-Torino 1-3: un bicchiere d’acqua nel deserto granata. E Ventura sorride

Palermo-Torino 1-3: un bicchiere d’acqua nel deserto granata. E Ventura sorride

Finale al Barbera / 54 anni dopo, torna il successo in terra siciliana. Immobile migliore in campo

Palermo-Torino: le ultime dai campi

Dopo un primo tempo, con quell’avvio sciagurato da parte dei granata, la squadra di Ventura torna a casa da Palermo con tre punti nel taschino, a 54 anni di distanza dall’ultima volta. Era il 23 settembre 1962, era il Torino di Lido Vieri, di Buzzacchera, Bearzot, Rosato e Danova. Era il cuore di Ferrini, le innovazioni tattiche di Beniamino Santos. Era La Favorita, era il gol di Locatelli a fissare il punteggio sullo zero a uno in favore dei granata. Un altro tabù sfatato, ma ciò che conta di più è il ritorno al successo del Torino che non vinceva in campionato dalla sfida interna contro il Frosinone.

Nella ripresa i granata scendono in campo compatti e grintosi, pronti a chiudere immediatamente i conti, provando a mettere in ghiacciaia il risultato: tre occasioni nei primi 10 minuti di gioco. Subito Immobile – migliore in campo – che vince un rimpallo a centrocampo, avanza in velocità, serve Belotti la cui conclusione sbatte contro uno strepitoso Alastra: il giovane portiere classe ’97 si oppone e devia in corner.

Palermo-Torino, Immobile
Immobile, accompagna fuori dal campo Sorrentino

Altri due giri di lancette e Bruno Peres dalla sinistra si accentra, fa partire un destro teso, trovando un altro ottimo intervento dell’estremo difensore rosanero. Quindi Zappacosta, servito ancora una volta da un Immobile in stato di grazia, non punisce a dovere.

Al 15′ l’episodio dubbio del match che scatena le proteste dei padroni di casa: Chochev e Gilardino dialogano elegantemente al limite dell’area, il bulgaro entra nella zona rossa, Benassi interviene e prende gamba e pallone: per Cervellera è tutto regolare.

Palermo-Torino
La Maratona itinerante a Palermo

Passano i minuti e alla settima occasione da rete ecco che arriva il tris granata: Immobile fa tutto da solo, dribbla mezza difesa rosanero e poi fredda Alastra sull’uscita con un tocco rapido sotto la traversa. Terza rete in granata, la prima su azione.

Un vero e proprio toccasana, un successo che serviva come il pane. Un bicchiere d’acqua ghiacciato in quello che ormai era diventato un vero e proprio deserto granata. Ora il Carpi, ospite all’Olimpico domenica prossima: per vendicare la sconfitta patita all’andata e dare continuità al risultato ottenuto oggi al Barbera.

12 commenti

12 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. csko69 - 2 anni fa

    oggi purtroppo non sono riuscito a vedere la partita, sono contentissimo del risultato e in particolare delle belle prestazioni di padelli e ciro…adesso una bella e convincente vittoria in casa, ragazzi…SEMPRE FORZA TORO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Roma55 - 2 anni fa

    Nonostante la bella vittoria contro il Palermo, confermo la mia opinione e quella di tutti i tifosi granata su Ventura che si è dimostrato ancora una volta talmente incompetente da essere uno che non capisce niente di calcio.Nel secondo tempo, forse per far pareggiare il Palermo, ha effettuato i cambi prendendo i tre fra i peggiori della rosa granata(Martinez,Silva ma anche Molinaro).Per fortuna che è andata bene ma prego coloro che stilano le pagelle di essere più obiettivi poichè Baselli(uno totalmente inutile) e Vives meritano un bel 3 e non la sufficienza.Ora speriamo di continuare vendicandosi della sconfitta dell’andata col Carpi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nick - 2 anni fa

      bene rispetto la tua opinione, ma sicuramente io non sono tra quelli che considera Ventura uno che non capisce niente di calcio e che abbia effettuato i cambi per far pareggiare il palermo. al contrario ho sempre pensato che il mister fa del suo meglio per vincere, poi che quest’anno ha deluso le aspettative, questo é un paio di maniche.
      inoltre penso che si potrebbe vedere il bicchiere mezzo pieno almeno quelle volte che vinciamo con grosso merito come oggi invece di sminuire i valori della squadra.
      con simpatia :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. panda granata - 2 anni fa

      Caro Roma55..hai perfettamente ragione..purtroppo tanti tifosi pensano che “vittoria” sia sinonimo di bel gioco e che tutti meritino un bel 7..ma bisogna essere realisti..alcuni oggi sono da 5 se non 4 (Vives)..ma non dire queste cose altrimenti potresti essere additato di gobbagine…Vediamo se qualcuno come me ha il coraggio di dire che oggi abbiamo vissuto principalmente delle individualità di Immobile..Comunque vittoria importante e speriamo si continui su questa strada..Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Veyser - 2 anni fa

      Roma 55 parla per te e per quelli come te…. Ventura non si tocca….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Oggi mi sono divertito ho visto tratti di bel gioco e una certa serenità in campo anche se a bilanciare le cose ci sta dall’altra parte la peggior squadra che ho visto quest’anno, hanno una difesa di burro che è un piacere giocarci contro, ma questo è un problema di loro non nostro, noi gli abbiamo mirati e affondati, oggi niente da dire, sui cambi poi fino a prova contraria finché va bene….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Warty - 2 anni fa

      Secondo me invece i cambi sono stati più che giusti:
      Molinaro messo dentro perché Peres sulla sinistra non stava giocando molto bene (secondo me), mentre invece Zappacosta stava mettendo dentro dei cross molto interessanti, non andava quindi tolto.
      Silva è stato mandato in campo perché Zappacosta si è fatto male e, siccome Ventura non è un veggente, aveva già sostituito Peres con Molinaro.
      Martinez è stato inserito probabilmente per sfruttare gli spazi che il Palermo continuava a lasciare, visto che è velocissimo. Che poi abbia fatto poco e niente è un altro discorso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Hert - 2 anni fa

      Non sono per niente d’accordo con te, Ventura che non capisce niente di calcio mi embra un’esagerazione gratuita . Che poi quest’anno abbi sbagliato in alcune scelte sono d’accordo .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Ormai si può giocare a mente sgombra, senza obiettivi ma senza timori…non sia mai che battiamo anche una big ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nick - 2 anni fa

    una vittoria strameritata contro una squadra molto mediocre. dovevamo vincere con 6 gol di scarto. a parte Ciro che ha avuto praterie per scorrazzare come voleva, un plauso va a Andrea per il suo impegno e dedizione, in vista di una crescita professionale indubbia accanto a Ciro. infine vorrei spendere una parola di lode verso Daniele che oggi ci ha difeso bene e finalmente dopo molto tempo ha dato sicurezza alla difesa sia con delle uscite azzeccate che con degli interventi spettacolari. insomma alla fine bravi e avanti cosi. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. aterreno - 2 anni fa

    Frosinone, Carpi, Palermo, siamo piu’ forti di queste 3 squadre, nulla da temere per la retrocessione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Catlina - 2 anni fa

      Invece di scrivere minchiate e remare sempre contro vai a farti un giro. Poi non sai manco i risultati perché con il carpi abbiamo perso. Quindi per ora sono più forti loro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy