Palermo-Torino 2-1: Peres non basta, il Toro paga gli errori difensivi

Palermo-Torino 2-1: Peres non basta, il Toro paga gli errori difensivi

Primo tempo al Barbera / Tanti errori in mezzo al campo. Serve un secondo tempo diverso per recuperare

Commenta per primo!

Toro di nuovo in campo dopo la straordinaria vittoria nel Derby della Mole: a Palermo i ragazzi di Ventura si giocano una fetta importante di Europa League. La prima frazione di gioco però è da incubo: dopo appena 7′ un pressing scatenato di Dybala su Padelli fa correre un brivido gelido sulla schiena dei tifosi granata e fa presagire che la serata sarà lunga. L’azione dell’argentino precede di pochi minuti il gol: corner da destra, palla spizzata e Vitiello sul secondo palo punisce un Torino disattento in difesa, complice forse anche l’assenza di Moretti. Passano però appena tre minuti e la squadra granata agguanta cinicamente il pareggio con Bruno Peres che si fa trovare pronto per la deviazione a rete  su un tiro svirgolato da Quagliarella.

Dopo l’inizio da brivido il Torino sembra prendere coraggio e cerca di impensierire la porta difesa da Sorrentino, con Martinez che alla metà del tempo sfiora il vantaggio chiamando alla parata l’estremo difensore rosanero. Il problema di giornata è però la difesa, che balla paurosamente: così su un cross da sinistra Gaston Silva si perde colpevolmente Rigoni e il centrocampista rosanero da pochi passi non può che battere Padelli punendo la disattenzione del suo marcatore e firmando il 2-1; poco dopo azione da corner e Andelkovic stampa sulla traversa una potente incornata. Il Toro accusa il colpo e fatica non poco a fare gioco soprattutto in mezzo al campo, dove non si contano gli errori di impostazione.

Lo svantaggio di un solo gol all’intervallo lascia aperta la contesa, ma è chiaro che nel secondo tempo servirà una squadra molto diversa per uscire dal Barbera con dei punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy