Palermo-Torino, Belotti e Ljajic oscurano Nestorovski e Diamanti

Palermo-Torino, Belotti e Ljajic oscurano Nestorovski e Diamanti

Testa a Testa / I due giocatori del Torino hanno vinto il confronto con i giocatori rosanero

Il Torino di Mihajlovic, ieri sera, ha vinto sul Palermo di De Zerbi con un netto 4-1. Una vittoria molto importante che ha ulteriormente sottolineato la maturità di questa squadra, che, contro i rosanero, ha realizzato la sua terza vittoria consecutiva. Durante il match ci sono stati due duelli: il primo, quello tra Belotti e Nestorovski, prime punte delle rispettive squadre, ed il secondo quello tra Ljajic e Diamanti, entrambi abili fantasisti.

BELOTTI VS NESTOROVSKI – Entrambi i duelli sono stati vinti dai giocatori granata, grazie soprattutto alla fantastica prestazione sfoggiata dal Toro, il quale, già nei primi 45′, aveva chiuso i conti con i rosanero, ritirandosi negli spogliatoi con un secco 3-1, poi aggiornato dalla rete del definitivo 4-1 di Daniele Baselli. Andrea Belotti, malgrado non abbia segnato nessuna rete, è stato fondamentale per il gioco dei granata, aiutando anche e soprattutto in fase difensiva, lasciando la via del gol al collega Adem Ljajic, autore di una fantastica doppietta. Nestorovski invece ha sfoggiato una prestazione totalmente lontana da quella messa in atto contro l’Italia qualche giorno fa con la sua Macedonia. Il suo contributo al Palermo, ieri sera, è stato quasi nullo, sbagliando anche più del dovuto.  Al Palermo è infatti mancata una figura di riferimento nel reparto d’attacco, profilo carismatico che, nello scorso campionato, era personificato a meraviglia da Alberto Gilardino, ormai giocatore dell’Empoli.

LJAJIC VS DIAMANTI – Adem Ljajic è tornato e il risultato si è visto. Primi palloni toccati e, dopo il vantaggio rosanero firmato Chochev, ecco il tiro favoloso sotto il sette che punisce Posevac. Subito dopo arriva anche l’altra perla del serbo, il quale definisce al meglio i limiti della rimonta granata. Dribbling, corsa e tanta classe in un solo giocatore, il quale, insieme a Iago Falque e Belotti, forma un tridente da urlo, invidiato da parecchie “grandi” della penisola. In campionato, l’ex Fiorentina, non aveva ancora segnato e, partendo ieri dal 1′, si leva lo sfizio di entrare nella classifica marcatori con una favolosa doppietta. Alessandro Diamanti, invece, è stato l’autore dell’assist vincente su Chochev, ma l’ex Atalanta non è riuscito a caricarsi sulle spalle l’intero peso dell’attacco siciliano, giocando quasi ad intermittenza.

I due duelli sono stati vinti quindi dai due giocatori granata, i quali sono stati assoluti protagonisti un match a dir poco spettacolare, vinto su rimonta dal Torino di Mihajlovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy