Palermo-Torino: la scorsa stagione, Immobile-show al Barbera

Palermo-Torino: la scorsa stagione, Immobile-show al Barbera

Il ricordo / Nella passata stagione, la squadra di Ventura ha superato i rosanero per 3-1 con una doppietta dell’ex Pescara

Primo Tempo

Il prossimo lunedì, il Torino di Sinisa Mihajlovic, sfiderà il Palermo allo Stadio Renzo Barbera. Sfida che, nella scorsa stagione, è stata vinta dalla squadra di Giampiero Ventura per 3-1, contro dei rosanero non del tutto impeccabili, i quali hanno faticato molto anche a causa della perdita, a partita in corso, di un giocatore fondamentale: Stefano Sorrentino, capitano della squadra di Zamparini, cuore e anima di una formazione un po’ alla deriva, che proprio come il Torino, non stava attraversando un buon periodo.

I granata arrivarono infatti al Renzo Barbera con una grande fame di vittoria: i tre punti, infatti, non arrivavano da ben un mese. L’ultima vittoria risaliva proprio al 16 gennaio 2016, contro il Frosinone per per 4-2. Dei tre punti, quelli conquistati contro il Palermo, che dovevano servire da “scaccia-crisi”, ma che invece non sono serviti a molto, poiché, dopo la trasferta siciliana, occorre aspettare la vittoria a San Siro contro l’Inter del 3 aprile per vedere nuovamente il Torino vincere.

L’allenatore rosanero, in quella partita, era Giovanni Bosi, il quale ha schierato in campo un ottimo 4-3-3, composto dal capitano Sorrentino – uscito anzitempo al posto di Alastra al 36′ del primo tempo – in porta; Rispoli, Goldaniga, Morganella e Gonzalez invece nel reparto arretrato. Hiljemark, Brugman e Chochev nella mediana e Quaison, Gilardino e Vazquez nel tridente offensivo. Giampiero Ventura, invece, si è presentato con il consueto 3-5-2, composto da Padelli in porta, Glik, Moretti e Maksimovic in difesa, Bruno Peres, Vives, Benassi, Baselli e Zappacosta nel reparto centrale e Belotti e Immobile a formare la coppia d’attacco. Duetto offensivo che, in questa partita, è stato davvero prolifico, dettando legge in un campo non molto facile (ecco le pagelle).

Palermo-Torino
Bosi, Palermo-Torino
Palermo-Torino, Immobile
difesa
Vives, centrocampo
Zappacosta, Centrocampo
Belotti, attacco

Partita molto equilibrata quella di Palermo, soprattutto dal punto di vista del possesso palla, il quale, al 90′, segnava il 53% a favore del Torino, e il restante per la squadra di casa. Molti i tiri effettuati dai granata, con un Immobile scatenato che ha messo a segno una doppietta ai danni prima di Sorrentino e poi del giovane Alastra. L’ex Pescara, nella prima metà di gara, si era procurato il calcio di rigore, poi da lui realizzato. Nel secondo tempo, invece, dopo una bella azione, ha segnato la sua seconda rete, mettendo in cassaforte i tre punti con una splendida prestazione che ha fatto tanto gioire tutti i tifosi granata dopo un periodo tutt’altro che positivo.

Ben 7 i tiri nello specchio del Torino, mentre 5 quelli del Palermo, di cui uno è finito in rete, ovvero quello di Gilardino nei primi minuti di gioco. Partita molto cattiva, soprattutto da parte dei granata, che hanno commesso 22 falli ai danni degli avversari: partita dunque molto impegnativa per il direttore di gara Cervellera. Malgrado ciò, però, il Torino è riuscito lo stesso a conquistare la vittoria, con un bel 3-1 in rimonta, con le reti di Gilardino – per i rosanero – e la doppietta di Immobile e l’autorete di Gonzalez per la squadra di Ventura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy