Palermo-Torino, Ljajic è pronto: la sua qualità di nuovo a disposizione di Miha

Palermo-Torino, Ljajic è pronto: la sua qualità di nuovo a disposizione di Miha

Focus / Il serbo sta benissimo e si sta allenando duramente: al Barbera sarà lui il titolare

1 Commento

Adem Ljajic è pronto a riprendersi il suo Toro, quello che ha investito in lui, creduto nelle sue potenzialità e che l’ha accolto a braccia aperte, come si accoglie un potenziale valore aggiunto di livello assoluto. La sfortuna ha fatto sì che il campionato di Ljajic sia iniziato con qualche problema: tra muscoli fragili e sforzi evitabili, il classe ’91 è stato il giocatore meno utilizzato da Mihajlovic, che stravede per lui e non vede l’ora di metterlo in campo dal 1′.

Ora, che, pare finalmente arrivata: Ljajic, infatti, sta bene, si è allenato con intensità in questa pausa, recuperando forma e spirito, e si candida – parte dalla pole posizione – per una maglia da titolare al fianco di Belotti e Iago Falque nell’attacco granata, per rendere atto quel tridente che – sinora – è esistito più nella fantasia di qualche tifoso, che nella fattualità del campo, a causa dei sopraccitati infortuni. Contro il Palermo, comunque, i dubbi sono davvero ridotti al minimo: il serbo manderà in panchina Boyé e Martinez, provando si da subito con le sue giocate a mettere in difficoltà la non irreprensibile difesa rosanero, abbinando la propria qualità al dinamismo di Iago e al senso del gol di Belotti.

Il tridente “titolare” è pronto a dire la sua al Barbera: Ljajic può fare grande differenza, e con due compagni così in attacco, ci si può davvero aspettare spettacolo. Anche se, alla fine, sarà sempre il campo a parlare. Un campo che ritrova Adem Ljajic. E questo, di suo, già non è poco. Anzi.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. VecchiaQuercia52 - 2 mesi fa

    Abbiamo davanti una quaterna di partite dure, ed alla fine del mese tireremo le somme. Quella col Palermo è insidiosa, perchè vorranno finalmente trovare la prima vittoria in casa. Dovremo essere molto attenti, se vogliamo evitare un’altra caduto come a Bergamo ed evitare di resuscitare l’ennesimo cadavere, con tutto il rispetto dovuto all’avversario di turno.

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy