Panchine girevoli: Torino, Gasperini resta un’idea post Ventura

Panchine girevoli: Torino, Gasperini resta un’idea post Ventura

Serie A / Piace anche Pioli. Di Francesco, Maran e Stellone gli outsider. Mihajlovic: l’ingaggio resta proibitivo

11 commenti

Destini incrociati, quelli di Ventura e Gasperini: oggi più che mai. Dopo la gara a Marassi, la sensazione percepita a caldo dopo la sfida tra Genoa e Torino è che entrambi gli allenatori possano scegliere di abdicare al termine della stagione.

Pioli

Certamente per motivi diversi, ma a tratti simili: alla base un brusco rapporto con la piazza, sullo sfondo altre opportunità per proseguire la propria carriera. E più in generale, la voglia – comprensibile – di provare nuove sensazioni, di dare e ricevere nuovi stimoli.

E se da un lato per Ventura l’ipotesi di una chiamata da Tavecchio è tutt’altro che remota, dall’altro diverse altre squadre ora si guardano attorno: il Cagliari in caso di promozione, ma anche il Bologna se alla fine in Nazionale dovesse andarci proprio Donadoni. Remota, ad oggi, la possibilità di vedere Mihajlovic in granata per una questione meramente economica: i due milioni di euro percepiti al Milan, son davvero fuori portata per un Torino che mira ad ottenere risultati sportivo, mantenendo un bilancio sano.

UC Sampdoria v US Sassuolo Calcio - Serie A

Il valzer delle panchine è un gioco ad incastri e sebbene manchino ancora 9 giornate alla fine, le pedine del domino iniziano a dondolare. Gasperini è un profilo che piace al patron Cairo e al diesse Petrachi, alla pari di Pioli e Di Francesco. Quest’ultimo, però, è in attesa di una ‘big’ e sembra proprio essere finito nelle mire di Milan e Lazio. Per questo motivo, l’attuale tecnico del Sassuolo per ora svolge il ruolo di outsider: assieme a Stellone e Maran.

Maran

I tecnici di Frosinone e Chievo sono stimati per il carattere e la grinta che spesso son riusciti a trasmettere al gruppo, nonché per la capacita di rinnovare ed innovarsi. L’ex attaccante granata forse non ha ancora la dovuta esperienza, mentre il ‘clivense rappresenterebbe un discreto profilo ‘traghettatore’ da cui ripartire, in attesa che Longo faccia esperienza.

Longo, Primavera, Supercoppa, Vatta
Moreno Longo, tecnico della Primavera del Torino

Il tecnico della Primavera ha un contratto con il club sino al 2017 e anche per quanto riguarda lui presto arriverà il momento delle scelte. Ma, pur godendo della innegabile stima del club, i casi Stramaccioni e Inzaghi in tal senso non giocano a suo favore, e onde evitare brutali scottature, il club per ora preferisce attendere senza ansie né patemi che il ragazzo del Filadelfia sia davvero pronto a salire in sella per restarci a lungo.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 anni fa

    Gasperini non mi convince: il Genoa degli anni della sua gestione non ha fatto poi grandi cose, anche se Preziosi ci ha messo del suo rivoltando la rosa come un calzino ogni stagione. Detto che Di Francesco e Mihajlovic è difficile che vengano al Toro, Pioli e Stellone restano le alternative più credibili. Il primo azzecca i cambi durante la partita ed ha una gestione della squadra niente affatto nervosa; il secondo sta facendo letteralmente miracoli, lui esordiente, con una squadra la cui rosa era in partenza fra le più deboli della A. Donadoni sarebbe la sorpresa dell’ultima ora, mentre l’ipotesi Longo diventerebbe concreta solo se malauguratamente le cose quest’anno dovessero prendere una piega da disfatta e relativo serio rischio retrocessione. Come salvatore della patria Moreno Longo sarebbe allora automaticamente l’allenatore del Toro del prossimo anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Brawler Demon - 2 anni fa

    Preferirei retrocede con Mister Ventura piuttosto che avere uno di questi “Maghi del Pallone” sopracitati sulla panchina del Toro.
    Discorso diverso per Mihajlovic (ha detto che “più del sesto posto, con il milan attuale, non può fare”, io, uno così, lo stimo) e Di Francesco (dalla sua ha l’età, inizia ad avere un po’ d’esperienza ma allora Longo sarebbe stato preso semplicemente per il culo per tutto questo tempo…).
    A conti fatti, pur con la situazione attuale non piacevole, io sto con Ventura, almeno lui qualcosa di buono l’ha combinato al Toro.
    Deve continuare l’opera di svecchiamento e di allonatanamento per chi sta per forza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 2 anni fa

    Preferisco ventura. E ho detto tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ospunda - 2 anni fa

    Ventura ha indubbi meriti, però i cicli finiscono e bisogna ricostruire. Ventura non ha le caratteristiche per riaprire un ciclo. Di Francesco, avendo pazienza, è l’opzione migliore, ma credo sia già targhettato da grandi club.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Emanuele886 - 2 anni fa

    Ragazzi io conosco Gasperini tramite amici comuni e quello è più juventino di conte e boniperti messi insieme!!!infatti ogni gara contro di noi sembra indiavolato e vuole che i giocatori giochino al 101% infatti vedrete che casualmente a carpi il Genoa perderà!non lo voglio come allenatoreeeeeeeeeeeeeeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. nick10 - 2 anni fa

    Invece che spendere dei soldi per dei pipponi,prendiamo Di Francesco e facciamo giocar bene sta squadra ,togliendo over 32 e piedi quadrati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Luigi-TR - 2 anni fa

    Io stò con Ventura…è un’annata storta per tutti…anche per lui
    Non voglio essere uno di quei tifosi che hanno zero memoria e che non si rendono conto di quanto (tant) ha fatto GPV per il Toro
    L’organico è scarso…è ora che tutti se ne rendano conto
    Solo Immobile è il vero fuoriclasse dell’intera rosa…e si vede
    Con un altro allenatore non sò quanti punti in più avremmo
    Sfasciando tutto non otteniamo nulla di positivo
    Se poi và in Nazionale allora il discorso è diverso…ma per ora non ci voglio pensare
    Più che all’allenatore in Società dovrebbero cominciare a pensare di allestire una squadra come si deve e non solo a fare plus-valenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. saettadallimite - 2 anni fa

    Non che mi piaccia particolarmente Gasperini ma ieri il Genoa ha giocato da squadra, il Toro no. In realtà è dall’inizio del campionato, tolte le prime anomale partite, che ognuno si fa i cavoli suoi. A tratti sembra di vedere undici giocatori che non si conoscevano messi in campo giusto per quella partita. Credo che Ventura non abbia più il controllo della situazione e spero che Cairo lo abbia capito e agisca di conseguenza. Penso che per la prossima stagione debba prendere l’allenatore più adatto al Toro. Se non sarà Gasperini sarà un altro, comunque anche Immobile era gobbo come lui e come lui è stato al Genoa, per me non ci sarebbe nessun problema, basta che abbia la determinazione di Ciro poi ben venga.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Gasperini mai, mi auguro. Ma oggi dobbiamo pensare a salvarci, sennò dei nomi citati non arriverà nessuno. E sto iniziando a pensare che questa stagione sciagurata sia voluta da Cairo per smantellare la squadra e far cassa. Mi sbaglierò, voglio sbagliarmi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lorenzovig_623 - 2 anni fa

      Conosco Donadoni ma é troppo serio per venire dove si caccia Quagliarella per un gesto consono alla sua origine napoletana !!! Scendiamo dal pero è riconosciamo di aver creduto ai giovani nazionali qualità che non hanno….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Emanuele886 - 2 anni fa

    Nooooooooo il gobbo di merda nooooooooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy