Panchine Serie A: dopo il Torino, si sistema anche l’Empoli

Panchine Serie A: dopo il Torino, si sistema anche l’Empoli

Gli allenatori / I granata hanno scelto ufficialmente Mihajlovic, mentre i toscani hanno optato per Martusciello

Il mercato non riguarda solo i calciatori: anche le panchine sono un punto importante per la stagione 2016/2017. Molte società si stanno muovendo, o si sono già mosse, per trovare un tecnico con cui intraprendere un cammino che porti il più lontano possibile: una di queste è sicuramente il Torino, che dopo aver salutato Ventura dopo cinque anni di gioie e dolori, ha ingaggiato ufficialmente Sinisa Mihajlovic per due anni, cercando di iniziare un altro ciclo altrettanto prolifico. Alcune squadre sono ancora in bilico riguardo agli allenatori, mentre altre andranno verso la sicura conferma dei tecnici della stagione 2015/2016: ma andiamo a vedere nel dettaglio la situazione nella massima serie.

Panchine

Dopo che il Torino ha ufficializzato l’arrivo di Mihajlovic, anche l’Empoli si è mosso in fretta: Giampaolo ha dato l’addio alla squadra toscana, la quale ha dovuto trovare in breve tempo un altro tecnico, per cominciare dall’inizio dell’estate a programmare l’annata successiva. Il nome che era alquanto plausibile, quello di Martusciello, è stato confermato e perciò la società empolese ripartirà proprio da lui. Lo stesso discorso vale per la panchina dell’Udinese: dopo le voci quasi certe dell’arrivo di Iachini, è arrivata la notizia ufficiale del contratto per l’ex tecnico del Palermo.

Per quanto riguarda le panchine più in bilico, tra le situazioni più difficili c’è quella del Milan che, dopo questa stagione alquanto traballante e le avventure poco trionfanti di Brocchi, sono ancora in cerca di una soluzione definitiva dalla quale ripartire con un progetto serio che permetta alla squadra rossonera di riacquistare prestigio in Serie A. Articolata anche la situazione della Fiorentina, che potrebbe confermare Sousa, ma sembra interessata ad altri nomi come quello di Giampaolo (dopo la sua esperienza all’Empoli)  a quello dell’ex Roma Garcia. Discorso simile riguarda il Crotone, neopromosso, che probabilmente perderà Juric (diretto al Genoa) e sembra interessato fortemente a De Zerbi.

Sarri, Napoli, Panchine

Infine ci sono squadre che confermeranno gli allenatori della stagione passata: un esempio su tutti è la Juventus, che non intende affatto privarsi di Massimiliano Allegri. Stesso discorso per il napoli, che ha confermato Sarri, rinnovando anche il contratto dell’ex allenatore dell’Empoli fino al 2018. per chiudere il quadro delle prime tre in classifica, anche la Roma punterà su Spalletti per ambire al campionato del prossimo anno, dati i risultati più che buoni della seconda parte di stagione del tecnico italiano.

DI SEGUITO IL PROSPETTO DELLE PANCHINE DI SERIE A 2016-2017

ATALANTA Prandelli 15%, Maran 60%, Gasperini 10%, Reja (uscente) 10%, altri 5%

BOLOGNA Donadoni (uscente) 80%, altri 20%

CAGLIARI Rastelli (uscente) 85%, altri 15%

CHIEVO Maran (uscente) 60%, altri 40%

CROTONE De Zerbi 50%, Juric (uscente) 20%, altri 30%

EMPOLI Martusciello 100%

FIORENTINA Sousa (uscente) 55%, Giampaolo 20%, Garcia 15% altri 10%

GENOA Juric 65%, Gasperini (uscente) 25%, altri 10%

INTER Mancini (uscente) 95%, altri 5%

JUVENTUS Allegri (uscente) 100%

LAZIO Prandelli 80% Inzaghi (uscente) 15%, Sampaoli 5%

MILAN Giampaolo 50%, Garcia 30%, Brocchi (uscente) 10%, altri 10%

NAPOLI Sarri (uscente) 100%

PALERMO Ballardini (uscente) 60%, altri 40%

ROMA Spalletti (uscente) 100%

SAMPDORIA Montella (uscente) 75%, altri 25%

SASSUOLO Di Francesco (uscente) 99%, altri 1%

TORINO Mihajlovic 100%

UDINESE Iachini 100%

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy