Perugia, Gustafson si presenta: “Qui anche per dimostrare di essere da Torino”

Perugia, Gustafson si presenta: “Qui anche per dimostrare di essere da Torino”

Le prime parole del centrocampista svedese, in Umbria in prestito dai granata

di Redazione Toro News

A lungo desiderato da più di un club nel campionato cadetto, alla fine si è trasferito al Perugia negli ultimi giorni di mercato con la formula del prestito. Samuel Gustafson ha immediatamente esordito la settimana scorsa sul campo del Pescara, rilasciando buone impressioni, e ieri pomeriggio si è presentato alla nuova piazza. Una conferenza stampa nella quale, tra le altre tematiche, il centrocampista ha toccato anche quella legata al Torino, al suo trasferimento ed alle prospettive future. Ecco le sue parole:

“A Pescara ho giocato solo gli ultimi dieci minuti, quindi pochissimo, la prima impressione però è che la Serie B sia un campionato duro, tosto: poi ero arrivano soltanto due giorni prima di scendere in campo quindi ovviamente per me era tutto nuovo”

“Io vengo dalla Serie A, è vero, però penso che anche in Serie B ci sono parecchi giocatori con qualità. Il Perugia per me è una squadra che prova a giocare a calcio ed a farlo in maniera veloce: non è tanta la differenza tra le due categorie, dove manca la qualità si mette la quantità e la corsa”

Poi, lo svedese ha proseguito: “Le mie doti migliori? Io sono più bravo palla al piede che in fase di non possesso, anche se sto lavorando per migliorare anche in queste situazioni. Ovviamente voglio lavorare per arrivare a fare gol ed assist. Quando sono entrato con il Pescara ho giocato sul risultato, perchè stavamo vincendo: normalmente mi piace giocare la palla più avanti. Chi è il mio giocatore preferito? Mi piacciono giocatori come Pirlo, Cassano, quelli che hanno tanta qualità quando hanno la palla”

“La mia posizione preferita in campo? Qui in Italia ho fatto sempre la mezzala, mi trovo bene in quella posizione ma posso giocare anche da mediano ma non l’ho fatto molto, solo in allenamento.”

Infine, ecco le dichiarazioni di Gustafson relative alla cessione ed alle ambizioni, tra le quali quella di dimostrare al Torino di poter tornare per giocare con maggiore continuità: “Passare dalla Serie A alla Serie B ovviamente mi dà stimoli, per dimostrare di essere da Serie A. Ho giocato poco nel Torino, e voglio dimostrare di essere un bravo giocatore, per questo sono venuto qui a Perugia. Ho parlato con la società granata, e loro pensano che io possa e debba migliorare in fase di non possesso, come ho detto prima”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy