Poco da rimproverare, alla squadra e al presidente

Poco da rimproverare, alla squadra e al presidente

Editoriale / Irrati sbaglia sempre dalla stessa parte e penalizza il Torino. Ma per l’Europa non è ancora finita

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino contro il Cagliari ha fatto grosso modo quel che ci si aspettava. Si sapeva che senza Belotti e Falque cogliere i tre punti non sarebbe stato facile per i granata: i due sono catalizzatori di gioco fondamentali per la squadra oltre che finalizzatori. I granata, infatti, hanno fatto parecchia fatica (ancora più del solito) per quanto riguarda la costruzione di azioni pericolose. Senza il Gallo nè Falque, toccava cercare la vittoria in altri modi: su palla inattiva (così è arrivato il gol di Zaza), con gli inserimenti di mezzali e centrocampisti, con i cross degli esterni. Il Torino ci ha provato, ma ha trovato solo una rete anche per merito dell’ottimo Cragno, prima di capitolare ad un colpo di testa di Pavoletti (come accaduto a tante altre squadre in precedenza) tenuto in gioco da Izzo per questione di centesimi di secondo. Poco da rimproverare dunque ai giocatori di Mazzarri, per quanto attiene al match di ieri, anche considerando quanto ha inciso un fattore da loro non controllato: la direzione arbitrale.

Gli errori di Irrati di Pistoia hanno palesemente favorito il Cagliari, in più occasioni. Innanzitutto la cacciata di Zaza con un rosso diretto: l’attaccante doveva tenere il becco chiuso, ma di episodi simili se ne vedono a frotte e raramente vengono puniti in modo così drastico. Poi il rigore non fischiato (con il Var silente) di Pellegrini su Izzo, ma anche altre piccole cose, come il giallo a Rincon dopo nemmeno un minuto per un fallo di gioco normale e un paio di falli da cartellino giallo di Pisacane nemmeno ravvisati: avrebbe potuto finire sotto la doccia anticipatamente. E’ solo l’ultima partita di una lunga serie in cui il Torino è stato penalizzato.

Alla società spettava farsi sentire fin da subito. Ci hanno pensato il dg Comi e il presidente Cairo. Che nel post-partita ha fatto riflessioni non banali. Ad esempio tirando in mezzo il Milan, di sua spontanea volontà e senza essere sollecitato sul tema: “Guardando la partita dei rossoneri (a cui erano stati concessi in presa diretta due rigori, uno tolto dal Var, ndr) si pensa una cosa, guardando la nostra se ne pensa una seconda“. Uno sfogo duro che potrebbe portare a delle conseguenze, ma comprensibile sul piano umano, così come il riferimento alla scelta di Mazzarri di abbandonare il terreno per protesta: “Non si deve mai mollare, nemmeno di un centimetro. Le cose non devono andare per forza male”. In tutta onestà c’è ben poco da rimproverare al presidente, che anzi dimostra di voler provare proteggere il Torino in tutti i modi. E ora, non mollare è quel che deve fare il Toro. Che ora è costretto a sperare nei passi falsi delle concorrenti fino a un certo punto: ammesso e non concesso che la Lazio contro l’Udinese mercoledì vinca, i biancocelesti si piazzerebbero due punti sopra i granata rimanendo teoricamente a portata di mano, considerato che all’ultima giornata ci sarà proprio lo scontro diretto. No, per l’Europa non è ancora finita.

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ciccio Graziani - 2 mesi fa

    Con una squadra di questo livello, Mazzarri sta facendo un ottimo lavoro. Siamo ancora in scia a Lazio Roma Milan. Mi sembra incredibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dario61 - 2 mesi fa

    Premetto che a me Mazzarri nn piace una sola cosa dico l’Atalanta stasera ha pareggiato con l’Empoli in casa…quindi c’è poco da fare in campionato mediocre come quest’anno dalla terza in giù nn andare in Europa è un darsi un calcio nei coglioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bischero - 2 mesi fa

    Bravo granatadellabassa. Hai detto bene. Altro che mandarlo via. Bisogna fargli un contratto a vita a Mazzarri. Con una rosa con poca qualità, alcuni giocatori inadatti al modulo e arbitraggi scandalosi siamo ancora in lotta per l Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 2 mesi fa

    I nostri limiti tecnici sono molto chiari, dopo oltre 30 partite solo un incompetente potrebbe non vederli.
    Ciò premesso a metà aprile siamo ancora in corsa per l’Europa nonostante evidenti errori arbitrali.
    Perché tutto questo astio nei confronti di Mazzarri? Sta tirando fuori il massimo dalla rosa a disposizione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Numero7 - 2 mesi fa

    Siamo arrivati quasi a fine campionato per fortuna e vorrei tanto sapere per curiosità quanti tifosi sono soddisfatti dell’ impronta data dall’ allenatore in un anno e mezzo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 2 mesi fa

      Non sarà certo un campione ma con Cairo nessun allenatore ha fatto bene ci sarà un perché. Dico solo questo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dattero - 2 mesi fa

    Rm 74 stampa e tutto sport leggiti tu assieme a Chi,io se permetti, leggo solo il sito “l’ultimo uomo”,ma non fa per te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RM74 - 2 mesi fa

      Io leggo Toronews perché tifo sempre e fino in fondo, il giorno in cui non condividerò…cambierò letture, certo non farò il fenomeno criticando che scrive o chi investe. Leggi pure Hegel e Kant, non diventi un filosofo, nenache un tifoso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. DavideGranata - 2 mesi fa

    Sartori, anzichè scrivere queste baggianate, faresti prima a farti assumere dal mandrogno e fare lo yesman come tutti i suoi tirapiedi.

    Oggi, il mandrogno, per le sue dichiarazioni di ieri, levise della repputazione del Milan (si, perchè ci vogliono delle PROVE CERTE per sostenere certe tesi, altrimenti si va incontro ad una querela per diffamazione), nonchè per la sceneggiata, sempre di ieri, con Cruciani, è stato sputtanato dalla gran parte dei giornalisti sportivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. michelebrillada@gmail.com - 2 mesi fa

    ma è mai possibile che non si capisca che con questo inutile allenatorucolo non andremo mai da nessuna parte ?deve andarsene al piu presto e speriamo che arrivi un mister che ci faccia vedere calcio perche fin’ora non lo abbiamo mai visto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. morassut.maur_9001655 - 2 mesi fa

    Tranquilli amici granata, in coppa non ci andremo x demeriti nostri e perché i poteri forti non vogliono. RASSEGNAMOCI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toro71 - 2 mesi fa

    E no Presidente Cairo a lei c’è da rimproverare il calciomercato estivo. Ha dato via Ljajic al Besiktas per 6,5 milioni di euro (quasi regalato) e ha preso Soriano, che fortunatamente ha rifilato al Bologna, e Zaza per 14 milioni di euro dal Valencia. Se invece di questi due gobbi avesse preso giocatori da Toro, con la mediocrità del calcio italiano, potevamo tranquillamente andare in Champions. Quindi Presidente prima di prendere un giocatore si consulti con l’allenatore, altrimenti ogni anno sarà sempre ottavo/decimo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mozzo - 2 mesi fa

    Ma sti cazx di arbitri toscani è possibile che siano tutti facce di merda e gobbi? Vedi rocchi.
    E basta con la storiella il Chievo è andato in Champions, sei della stessa pasta di cruciani cioè un coglione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. waltergio52 - 2 mesi fa

    Alla squadra si deve rimproverare di aver perso punti contro compagini
    più che abbordabili.
    Insomma, è meglio perdere due partite a S.Siro e poi vincere in casa con
    Parma e Bologna, piuttosto che ottenere ciò che si e ottenuto quest’anno.
    Al Presidente si deve rimproverare la cessione di Lijaic.
    Con quanto speso per Zaza si poteva tenere il serbo alzandogli il
    contratto a 3 mln per 5 anni.
    A questo punto è inutile piangere sul latte versato, teniamoci questo
    ottavo posto che, almeno, ci fa entrare agli ottavi
    della prossima Coppa Italia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. giacki - 2 mesi fa

    Presidente più che parlare di arbitri chieda a mister e giocatori perché puntualmente con squadre che adottano la nostra stessa tattica si fa una fatica bestiale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mimio - 2 mesi fa

    Giochiamo forse il peggior calcio della serie A, non meritiamo di andare in Europa punto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. avvopal_14171626 - 2 mesi fa

    Molto da rimproverare invece a Mazzarri e non per un discorso tattico. Tu sei allenatore professionista di una squadra di serie A e non mi interessa se la tua squadra sta lottando per un obiettivo o se è già retrocessa. Tu, allenatore, non esiste che abbandoni il campo per qualsivoglia motivo financo fossi stato esasperato da errate decisioni arbitrali. N-O-N E-S-I-S-T-E. Fossi in Cairo, rifletterei molto sull’opportunità dell’esonero a fine stagione perchè ha ancora una volta dimostrato di non saper reggere la tensione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. oliberto - 2 mesi fa

    Resto dell’idea che era meglio Rauti di Zaza comunque non vedo perchè continuiamo a prendercela con l’arbitraggio.A parte le assenze un Toro vero queste partite le deve vincere tirando in porta,ci manca gioco d’attacco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Bischero - 2 mesi fa

    Freddy se a lui andasse bene così non andava in escandescenza come ieri sera. Stiamo parlando di situazioni extracalcio che oramai é indubbio ci siano. Le questioni di campo tecniche e di società sono discussioni sacrosante e non voglio far finta che non ci siano. Le sottolineo anche io da anni.cio non toglie che a Udine Bologna, Roma, nel derby Parma in casa e sassuolo ci siano stati errori marchiani. Dobbiamo far finta di nulla? Siamo 4 squadre raccolte in un fazzoletto di punti con 2 sconti diretti da giocare in casa. Dobbiamo compattarci e farci sentire uniti. Poi se cominciamo a fare le pulci su tutto senza parlare di almeno 4 o 5 punti rubati almeno fa capire che razza di tifoseria siamo diventati. Avremo tempo di discutere di tattica campagna acquisti e scarso propensione agli investimenti della proprietà.adesso parliamo di campo e di una squadra che dovrebbe almeno avere 55 punti ed essere in corsa Champions.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Russcumelsang - 2 mesi fa

    “Goveani succeduto a Borsano”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Russcumelsang - 2 mesi fa

    D’accordo, ma non del tutto.
    Uno degli arbitraggi più vergognosi e scandalosi che ricordi, fu quello di Sguizzato nella finale di ritorno di Coppa Italia il 19 giugno del 1993 (persa 5-2 ma grazie al 3-0 dell’andata la Coppa la vincemmo noi); la Supercoppa italiana quell’anno si sarebbe giocata (come avvenne) negli Stati Uniti: fu palese agli occhi di chiunque la volontà di mandare negli Staes la Roma a giocarsela contro il Milan piuttosto che un Toro tra l’altro alle prese con l’inizio di una crisi societaria (il presidente era il notaio Goveani succeduto a orsan)
    Che gli arbitri abbiano la possibilità di condizionare l’andamento di una partita è fuor di discussione; per usare una metafora, con la loro direzione è come se fossero in grado di inclinare il terreno di gioco in modo da far correre una squadra in salita e l’altra in discesa.
    Ricordo che l’indomani della partita, persin La Stampa scrisse che il recupero concesso (intorno ai 6 minuti) era parso spropositato (per non parlare dei 2 rigori .contro)
    Non voglio star qui a discuterne i motivi: influenze dei poteri forti, sudditanza psicologica, servilismo personale, antipatia…può starci di tutto.
    Sta di fatto che nonostante tutto due goal riuscimmo a segnarli e la Coppa ce la portammo a casa alla faccia di tutte le possibili macchianazioni ordite ai nostri danni.
    Questo per dire che nonostante una condotta arbitrale scellerata, le partite si possono comunque vincere.
    Il problema resta che noi quest’anno facciamo molta fatica a creare (numerose) occasioni da rete; è chiaro che se tu entri in area due volte ed in una delle due non ti viene concesso un rigore solare hai molto più da recriminare su quell’episodio che non entrandoci 10 volte sfiorando più volte il goal o riuscendo a segnare.
    Lasciarsi poi andare ad una reazione come quella di Zaza ieri è un chiaro esempio di come ci si metta del nostro: l’arbitro non aspettava altro! Era tutta la partita che usava due pesi e due misure: capisco che ti girino enormemente le scatole, ma così è stato davvero da ingenui.
    Sarà un bel dilemma capire se a fine campionato – indipendentemente da quello che sarà il nostro piazzamento – avranno pesato di più gli errori arbirali o la nostra difficoltà realizzativa (ieri sicuramente la prima, contro Parme e Fiorentina, per fare due esempi) sicuramente la seconda).
    Solo e sempre Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Granat....iere di Sardegna - 2 mesi fa

    A giocatori e presidente si può anche non dire nulla ma al mister secondo me qualcosa si può dire. A fine stagione davanti non abbiamo la minima idea di cosa fare. Certo mancavano giocatori importanti ma al posto di Belotti c era zaza e non sadiq e falque quest anno non ha quasi mai inciso sulle partite, anche perché messo a fare un ruolo non suo. Infine l allontanamento volontario dal campo è un atteggiamento puerile che può anche essere giustificato dopo i tanti torti subiti ma solo da un punto di vista umano perché da un punto di vista professionale non è ammissibile, per un mister pagato due milioni netti per stare in campo a trovare soluzioni, non per andarsene…insomma noi tifosi possiamo pure essere umorali proprio in quanto tifosi ma se anche il mister perde la bussola dove vogliamo andare? Quando fai un certo mestiere purtroppo devi sapere affrontare anche queste situazioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Bischero - 2 mesi fa

    Non male Mimmo. C’è ne hai messo di tempo per levarti da quella gabbia di matti isterici dall altra parte. Sei stato fin troppo educato e paziente. Io sono per il dialogo ma a tutto cé un limite. Ora tutti uniti per l obbiettivo finale. È un piacere tornare a parlare di toro con te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. dattero - 2 mesi fa

    sartori è aziendalista ed è in carriera.
    certo,se penso a cos’era il giornalismo fin a poco tempo fa,mi scende lacrimuccia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RM74 - 2 mesi fa

      Cambia letture, prova La Stampa o Tuttosport.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. alexku65 - 2 mesi fa

    Sartori sei un bimbo minkia per eccekkenza. Sei ridicolo. Fai il tifoso non il giornalista (in erba)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    Caro Direttore forse è meglio rimandare il discorso dopo il derby(se e quando si giocherà)Piuttosto si hanno notizie sull’avvio lavori al Robaldo?Sempre FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. GWA - 2 mesi fa

    Il loro goal era regolare, l’espulsione di Zaza giusta. Se facciamo un tiro e mezzo in porta in 90 minuti con il Cagliari in casa non possiamo poi lamentarci per l’arbitraggio. I giocatori ci sono, è un bel gruppo, ce la mettono tutta; il problema è che dalla metacampo in avanti non hanno la minima idea di cosa fare, ogni azione è diversa dall’altra, non c’è uno straccio di schema, si attacca in modo confuso e l’impressione è che sia tutto casuale. Ma sì, è colpa dell’arbitro che caccia un calciatore che lo manda a c…are da 2 metri o che convalida un goal regolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lo steo - 2 mesi fa

      tre bellissime parate di Cranio… complimenti se le ha fatte con 1 tiro e mezzo…fossero azioni diverse una dall’altra, saremmo meno prevedibili… non si discute sulla regolarità si discute che il var esiste per tutti.. per zaza hai ragione ci sta… ma ci sta per tutti anche questa e si finirebbe in otto tutte le partite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. freddy - 2 mesi fa

        Le ragioni per lamentarsi esistono (e allora la società si lamenti, ma non lo fa) oltre alle interpretazioni errate e a nostro danno del var ci sono un insieme di errori nostri (società, giocatori, presidenza, ds). Sarebbe bene intervenire su tutti. Se non si fa (nemmeno lamentarsi) è inutile poi chiedersi perchè ogni anno è la stessa storia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. renato - 2 mesi fa

      Espulsione di Zaza giusta???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Bucci-ole-ole - 2 mesi fa

    Di episodi impuniti così (il vaffa di zaza) se ne vedono a centinaia? sì. Questo ti autorizza a replicarli? secondo me No. Arbitri sempre scandalosi contro di noi? A volte, ma resto dell’idea che sia assurdo gridare al complottone quando otto volte su dieci non la butti dentro manco con le mani. testa bassa e pedalare, che nonostante tutto siamo ancora lì. FORZA TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 mesi fa

      Hai ragione in linea di massima, sui vaffa all’arbitro. Però se nella stessa partita uno lo cacci e l’altro no (Barella) la malafede è palese. Fermo restando che Zaza avrebbe dovuto evitare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bucci-ole-ole - 2 mesi fa

        in questo caso concordo, in altri ci si è pianto addosso, secondo me, in maniera eccessiva guardando il dito dell’arbitraggio e perdendo di vista la luna delle nostre difficoltà in fase offensiva.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. granata - 2 mesi fa

    Sono d’ accordo sull’ arbitraggio scandaloso e sulle proteste della società. Mi rattrista vedere certi tifosi che per antipatia congenita attaccano un nostro calciatore (Zaza) vittima di una palese ingiustizia. Il suo gesto e la sua protesta sono cose comuni su tutti i campi di calcio italiani (chi non ricorda ad esempio gli atteggiamenti dei giocatori di Juve e Inter in questa stagione?). Chi sostiene il contrario parla per pregiudizi, tanto per criticare un calciatore che non è sicuramente un simpaticone. Ma non difendere il Toro in queste circostanze vuol dire adottare il criterio del “tanto peggio tanto meglio” e non ci sto. Detto questo, anche ieri si sono palesati i limiti di un’ impostazione tattica scarsamente efficace nella manovra offensiva e quelli di alcuni elementi su cui ho l’impressione che ci siamo illusi: Berenguer, Meitè, Ola Aina. Il primo è volenteroso, ha discreta tecnica, ma è tanto fumo e poco arrosto, troppo leggero per incidere veramente. Il secondo ormai da tempo è la pallida copia del giocatore che ci aveva entusiasmato all’ inizio della stagione e capisco perchè il Monaco abbia accettato il cambio con Barreca. Volgarmente direi che non ha le palle. Il terzo in fase difensiva è uno strazio, gli sono andati via sempre, anche in occasione del gol del Cagliari. Tre scommesse come ne abbiamo viste moltissime in questi anni e non vorrei fossero l’ ennesime scommesse perse (sarei contentissimo di sbagliare). E veniamo al tecnico. Manca di duttiltà tattica e di coraggio, per carità ha portato a casa abbastanza punti, ma se si vuole andare in Europa a un certo punto bisognerebbe cambiare registro, buttare il cuore oltre l ‘ ostacolo. Il suo gioco fatto solo di lanci lunghi a campanile e di appoggi sulle fasce, dove abbiamo un solo esterno capace di saltare l’ avversario, è miserello e ricorda molto quello dell’ ultimo biennio di Ventura, che però si “accontentava” di un terzo dello stipendio. Non l’ aver capito che giocatori come Ljajic e Soriano erano due risorse e non due impicci è una colpa grave, così come l’ aver emarginato uno Zaza che nonostante tutto, come ha dimostrato ieri, senza essere un genio sa buttare la palla in rete. Andava costruita la coppia Belotti-Zaza con un lavoro di cesello nei movimenti e con uno squadra che sapesse rifornirla (ad esempio con un Iago Falque a fare il tornante e un Baselli messo dove da un paio di domeniche finalmente lo si fa giocare). Non tutto è perduto, ma alla fine del torneo certi ragionamenti la società deve pur farseli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 mesi fa

      Sui tre ragazzi che hai citato aspetterei con i giudizi definitivi, soprattutto Meite e Aina. Sono giovani e alla loro prima esperienza in un calcio ipertattico. Già solo la lingua rappresenta un problema, soprattutto a partita in corso, senza andare a toccare questioni personali legate al vivere in un paese diverso dal quale sei cresciuto. A me non sembrano per nulla male ma è chiaro che in questa prima stagione hanno mostrato anche le loro debolezze. Son però cose sulle quali si può lavorare e ae sapranno superarle, a mio avviso, potranno diventare calciatori molto importanti per il Toro. Su Berenguer ti do ragione: troppo leggero per quanto tecnicamente dotato e anche in possesso della giusta personalità per provare la giocata difficile. Ma anche qui si può lavorare aumentando il tono muscolare. Detto questo è ovvio si possa fare sempre meglio in sede di mercato e di programmazione nonché nelle scelte tattiche di partita in partita, altrimenti saremmo un top club affermato a livello mondiale. Credo che quest’anno siano state sbagliate le scelte inerenti Zaza e Soriano. Entrambi non hanno saputo sfruttare bene le occasioni avute, peccando soprattutto nell’atteggiamento in campo. Zaza, poi, è stato impiegato quasi sempre insieme al Gallo quando invece, mio parere, per caratteristiche può esserne solo il sostituto. Si poteva fare meglio ma nonostante tutto siamo li a giocarcela anche se gli arbitri ci danno contro regolarmente. Vuol dire che non si è solo sbagliato ma si è fatto anche molto lavoro positivo. Di certo questo non è il momento dei rimpianti ma della determinazione per raggiungere l’Europa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Bischero - 2 mesi fa

    Freddy I problemi del toro li conosciamo tutti. Ma questo far finta di nulla su cosa é capitato quest anno e tifare contro come alcuni tifosi del toro stanno facendo é stucchevole. Siamo oramai al quinto sesto episodio enorme contro. Più altri opinabili. Il var doveva azzerare gli errori. Giustamente hanno convalidato un gol al Cagliari e giustamente dovevano darci un rigore. Non siamo il Barcellona che possiamo dare 3 gol a tutti a prescindere e gli episodi alla fine pesano. Cesari e nela ieri sera lo hanno detto chiaramente, il toro quest anno é stato segato. Già abbiamo i nostri limiti ma se non ci danno neanche le situazioni macroscopiche di cosa parliamo…. Queste situazioni dovrebbero Compattarci come tifoseria invece alcuni fanno discorsi distruttivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 2 mesi fa

      Ma su questo non ci piove, solo che io sono per le cose costruttive, non per i mugugni e basta. Allora intervenga Cairo all’ass arbitri, in Lega o dove sia e faccia presente. Ha il più grande giornale sportivo, perchè sta zitto? Perchè ieri sulla Gazzetta nemmeno si leggeva in cronaca della partita che c’era un rigore per il Toro? Mugugnare qui sopra non ha alcuna utilità, vada da chi di dovere e si faccia sentire. La mia modesta opinione è che a lui vada bene così

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

        Freddy, stamattina ho avuto per caso modo di sfogliare la Gazzetta e ho letto un servizio a piena pagina che dava enorme risalto agli errori commessi dall’ arbitro…lo dico per onestà di cronaca.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Bischero - 2 mesi fa

    Ciao Mimmo 75.come stai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 mesi fa

      Ciao Bischero, tutto bene. Tu?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Ciccio Graziani - 2 mesi fa

    Parigini non giocava a Benevento….Se lo stanno litigando Barcellona e Real Madrid….risolve lui i problemi del Toro? Perche’ gioca va nella Primavera? Basta!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. iugen - 2 mesi fa

    Non concordo. L’arbitraggio scandaloso di ieri non deve far dimenticare che ci sono alcune mancanze nella rosa e che il gioco offensivo di Mazzarri è pessimo, fermo restando che non è tutto da buttar via, tutt’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 2 mesi fa

      E’ da salvare la difesa che è livello di una squadra forte e pochi altri. L’arbitro ha fatto gravi errori, giusto segnalarli, ma qui la squadra non ha gioco, non tira in porta, alcuni giocatori non hanno personalità, ci sono buchi evidenti e si cerca di far passare tutto sotto “gli arbitri ce l’hanno con noi”
      Ora, io non credo che gli errori di un’intera stagione siano dovuti a malafede, certo ci sono stati e molti, ma penso più a incapacità. Tuttavia, se così fosse, ci sarebbe da chiedersi come mai un presidente che sta nei poteri forti sia così vessato. Poi verrebbe da chiedersi come anche il suo giornale ieri abbia evitato di accennare al rigore a favore del Toro, perchè in cronaca non si è proprio letto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. freddy - 2 mesi fa

    Tre tiri in porta in 90 minuti. A gennaio comprato nessuno, il Cagliari ha fatto più di noi, ma niente da rimproverare. Naturalmente è colpa dell’arbitro, che doveva comprare un centrocampista e un vice Belotti. Che taccagno l’arbitro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. wendok - 2 mesi fa

    ma vaff

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

    Verissimo, non si deve mai mollare, tutti, in tutti i momenti, a partire da come si allestiscono le squadre, dall’ambizione di ottenere risultati e provvedere le condizioni perché questo avvenga. Nelle avversità e nei momenti in cui si deve programmare. Non so, a me pare che tutta questa tenacia in alcuni momenti topici sparisca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. user-14204460 - 2 mesi fa

    finalmente un articolo di uno che sembra aver visto la mia stessa partita a differenza di tanti tifosi disfattisti e rompicoglioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Mimmo75 - 2 mesi fa

    Ieri, per l’ennesima volta in stagione, siamo stati affossati dalle decisioni arbitrali. Nulla da rimproverare ai ragazzi, se non a Zaza. Perchè se giochi una gara in cui l’arbitro sta palesemente remando contro devi fare ancor più attenzione ed evitare reazioni (anche Berenguer c’è cascato). E non me la sento di dare addosso al mister per aver momentaneamente abbandonato il campo, salvo rientrarvi (così parrebbe) per poi essere allontanato. E’ stato un gesto plateale per manifestare profondo dissenso per quanto stava accadendo in campo. Fanno piacere le parole della società, finalmente nette e forti. Nulla è perduto, ci siamo e ci saremo fino alla fine perchè questa squadra, pur con i suoi limiti, ha valori caratteriali importanti e non caso si trova ancora in corsa per l’Europa. Nonostante tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Rossotoro - 2 mesi fa

    Il Toro è forte. Ė una buona squadra, quadrata in difesa, buon centrocampo, 1 bomber di livello. Purtroppo però non è ancora da Europa. Gli manca un tanto così di mentalità e di tattica di gioco. Cresceremo e saremo più competitivi il prox anno. Basta con sto piangersi addosso e con tutte ste scuse del mondo. Questo a me del toro nn piace. Per favore.Siamo realisti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 mesi fa

      Fermo restando che ieri il rigore c’era (andava poi segnato), questo piangersi addosso non lo sopporto neanche io.
      Parigini è stato inserito al 73’ a dimostrazioni di quanto coraggio ha questo allenatore.
      Dopo il pareggio abbiamo 2 soli tiri in porta ed entrambi nei minuti di recupero nonostante fossimo 10 vs 9.
      Dopo il vantaggio e fino all’espulsione non abbiamo UNA SOLA AZIONE DI CONTROPIEDE.
      Continuiamo a lamentarci del rigore non concesso che è meglio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lo steo - 2 mesi fa

        una si… ma l’ostruzione per irrati non esiste per cui è andata nel dimenticatoio…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 2 mesi fa

          X azioni di contropiede intendo che si arrivi quanto meno ad un tiro.
          Se in vantaggio di un gol non riesci a sfruttare gli spazi che ovviamente si creano ti dovresti fare un esame di coscienza!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Oni - 2 mesi fa

    Titolo più o meno giusto ma allora ogni tanto redazione diamo anche colpa all allenatore che è rimasto inpuntato su un modulo solo contro le squadre di bassa classifica ha lasciato punti preziosi non ha saputo dare un gioco alla squadra vedasi gol su azioni che forse mon arriviamo a 10 accampano solo scuse dovrebbero mangiare l’erba dopo certi episodi e invece si siedono sempre a lamentasi come del resto il loro allenatore io sono stufo di vedere giocare sto calcio il presidente visto l’obbiettivo dichiarato che era l’Europa che anche quest’anno vedremo sul divano dovrebbe prender la decisione che fece con mhiajlovic e quindi fine stagione cacciarlo insieme a Petrachi e fare una mini rivoluzione e decidere di puntare giovani e gente motivata che ha fame di toro e non di soldi e che dica poche parole ma fatti voglio vedere il toro giocare da toro e non da Cagliari o spal o Bologna

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy