Pontus Jansson, la colonna svedese dal futuro granata

Pontus Jansson, la colonna svedese dal futuro granata

Focus on / 25 anni oggi per il difensore, alla seconda stagione con la maglia del Torino

3 commenti
Jansson

Il 13 febbraio 1991 nasceva Ponus Jansson, colosso svedese di ben 194 centimetri. Venticinque anni oggi quindi per il colosso cresciuto nelle giovanili dell’Arlöv, squadra della sua città, e successivamente approdato al Malmö FF nella cui prima squadra debutta nel 2009. Il difensore centrale si mette in mostra in patria attraverso 98 presenze e 6 reti fino al 2014, con le quali conquista anche la Nazionale maggiore, poi si trasferisce al Torino a parametro zero.

Nel corso di queste due stagioni Jansson è maturato sotto la guida di Ventura ed ha avuto modo di scendere in campo in tutte le competizioni disputate dai granata, Europa League compresa, collezionando un totale di 21 presenze sotto la Mole. Il suo scarso impiego è giustificato non soltanto dal periodo di doveroso ambientamento di cui tutti i giovani necessitano per prendere dimestichezza con il campionato italiano, ma anche al ruolo ricoperto: nell’organico granata infatti il difensore serbo si trova a vestire i panni del vice di Kamil Glik, non un giocatore qualunque per Ventura e compagni. Questo ruolo da comprimario del capitano granata, se da un lato non ha permesso a Jansson di mettersi completamente in mostra, è sicuramente stato a lui funzionale per carpire i segreti e l’esperienza del polacco.

Jansson
Pontus Jansson stacca su Luca Toni contro il Verona

Ad ormai un anno e mezzo dal suo approdo sotto la Mole, si può dire che il futuro sia completamente dalla parte di Jansson: quando è stato chiamato in causa, il colosso svedese non ha quasi mai deluso ed anzi ha sfoderato prestazioni importanti e progressivamente più convincenti anche sotto l’aspetto della personalità. Il difensore si è rivelato decisamente affidabile ed è pronto per scendere in campo anche con maggiore costanza: fino alla fine di questo campionato, è pronto a proseguire su questa strada dando il suo contributo e ritagliandosi comparsate importanti all’interno di questo Torino. Il futuro è dalla sua parte, Pontus Jansson compie oggi venticinque anni e guarda in faccia il suo avvenire granata.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Nicastri - 2 anni fa

    Se avesse giocato di più lui al posto del GLik opaco di quest’anno avremmo qualche punto in più…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ospunda - 2 anni fa

    Ha 25 anni non 15, per i 30 lo considereremo abbastanza maturo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. aterreno - 2 anni fa

    Serbo o svedese?
    Decidetevi, è Svedese.
    Glick andrà via e Pontus è un buon sostituito, secondo me è persino meglio di Glick, sicuramente meglio del Glick di quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy