Primavera, la favola di Kone non ha più confini: sullo sfondo il sogno Serie A

Primavera, la favola di Kone non ha più confini: sullo sfondo il sogno Serie A

Focus on / Il giovane trequartista alla seconda stagione in granata ha da poco rinnovato

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Ben Lhassine Kone, trequartista ivoriano classe 2000 fresco di rinnovo fino al 2023 con il Torino, non smette mai di crescere. Il Torino si è accorto fin da subito delle sue qualità, che l’hanno reso pedina fondamentale nello scacchiere di Coppitelli. Non a caso è arrivato il nuovo contratto, firmato negli uffici milanesi del presidente Cairo, che ha voluto occuparsene in prima persona. Al suo fianco, oltre all’agente Paolo Paloni, c’era la madre Mariam: la donna che per primo ha creduto in lui, colei che ha fatto tanti sacrifici per portarlo in Italia. Ora Ben quei sacrifici li ha ripagati.

FINO A TORINO – Mariam è stata la prima a coltivare il sogno italiano di Ben: la mamma si era accorta subito del talento precoce del figlio, che giocava nei campetti ivoriani insieme agli amici in squadre locali. Da qui la decisione di andare a lavorare in Italia, a Roma, là dove avrebbe potuto mettere da parte i primi guadagni per poi consentire al figlio di ricongiungersi. Il giorno di Natale del 2015 Ben raggiunge la mamma, che lo iscrive in una squadra locale, il Certosa. Dopo aver superato alcuni piccoli infortuni, è riuscito ad emergere per poi passare alla Vigor Perconti, una delle più grandi società dilettantistiche del Lazio. Qui vince lo Scudetto Allievi dilettanti nel 2017, segnando tre gol in finale. Scontato il passaggio in un vivaio professionistico: la Lazio sembra aver già la mani su Kone, avendolo già tesserato in prestito per il torneo Arco di Trento, ma poi la spunta il Torino, grazie al lavoro di Bava e Coppitelli.

A TORINO – Con i granata guadagna subito la fiducia di Coppitelli, che lo schiera molto spesso in campo fino a diventare titolare inamovibile già nella stagione 2017/2018, da sottoleva. A fine stagione le presenze sono 36, 4 le reti. Adesso, alla seconda stagione di Primavera, Kone è un giocatore che sta confermando la sua crescita. Nella stagione attuale, il 19enne è stato utilizzato come trequartista, anche se in alcune occasioni – ad inizio anno – è stato provato come ala, ed ha segnato sino ad oggi 3 goal in 14 presenze. Il rinnovo è servito a blindare ulteriormente Kone dalle mire di altri club. In campo mostra un carattere a tratti spigoloso, ma è dotato di chiare abilità tecniche ed una grande determinazione. I margini di miglioramento, anche dal punto di vista tattico, sono enormi e fanno di lui un giocatore le cui prospettive il Toro ha appena iniziato a scoprire.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pulster - 2 mesi fa

    Sarebbe bello vederlo all’opera, anche perché i vivai servono a questo, non ha fare plusvalenza….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marcohelg_385 - 2 mesi fa

    ma va cagher..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Non ti metto meno o più, sono da bimbominkia ma mi spieghi con chi ce l’hai ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Il gobbo di merda si diverte. Divertiti dai , sei arrivato a meno 43 puoi fare meglio. Anziché venire fuori tu agisci da gobbo di merda. Bravo. Continua

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Il grillo parlante - 2 mesi fa

          intervengo senza cattiveria alcuna, ma a te che piace moralizzare, alle volte scrivi cose condivisibili quando specie parli di giocatori, ma sei sicuro che a tua volta non sei uno che mette i meno? Quyando arrivi tu ne arrivano a bizzeffe, sei sicuro che su Toro.it non mettevi i meno ai suoi tempi quando c’erano i piu’ e meno.
          Mi ricordo di uno che aveva il tuo nome che lo faceva.
          In definitiva, sei sicuro che questo non sia altro che karma che ti ritorna indietro?

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy