Rampanti: “Il Var è uno spreco di soldi. E il Toro nei derby sta rinascendo”

Rampanti: “Il Var è uno spreco di soldi. E il Toro nei derby sta rinascendo”

Parola al Mister / Serino analizza così la sconfitta dei granata nel derby della Mole

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il derby della Mole è terminato con una sconfitta del Torino, tanto amara quanto immeritata per i colori granata. Per approfondire l’analisi dei temi della partita, per il presente e il futuro del Toro di Mazzarri, abbiamo come sempre chiesto aiuto al nostro Serino Rampanti, per il consueto appuntamento con “Parola al Mister”.

Serino, che derby è stato?

“Innanzitutto devo dire che ho saputo che lo avrei visto solo in extremis, visto che una “manina”, per citare Di Maio, aveva fatto sparire il mio biglietto. Ci tenevo, a seguire la partita di ieri dal vivo, come faccio sempre per le partite in casa. Comunque il Toro mi è piaciuto. Negli ultimi anni, molte volte si sono affrontati i derby con un complesso di inferiorità, invece ieri i granata se la sono giocata a testa alta. E non mi sono piaciute le dichiarazioni di Allegri, che ha detto di non aver fatto cambi perchè la squadra non era stanca, visto che nel primo tempo si era giocato solo per 15 minuti effettivi. Mi sono sembrate irrispettose”.

Che cosa ha fatto la differenza?

“Come spesso accade, gli episodi arbitrali; c’erano due rigori netti per il Toro e la cosa ormai grottesca è che il Var non sia intervenuto per consigliare a Guida di riconsiderare le sue decisioni. Vorrei farti una domanda. A cosa serve il Var ormai? E’ solo uno spreco di soldi. Voi forse non avete idea di quanto costi mantenere addetti ai lavori, macchinari e arbitri. In federazione, a causa della mancata qualificazione ai mondiali, sono mancate entrate per un centinaio di milioni di euro. E allora spendere questa ingente quantità di denaro, utilizzata per pagare personale che poi non fa il proprio lavoro, mi pare inspiegabile. Il potere nel calcio ha apparati strutturali molto complessi. Credo che da questo punto di vista il Toro dovrebbe migliorare le relazioni “diplomatiche”, perchè non è accettabile essere sempre calpestati in questo modo. Il mio è un grido di allarme; i punti che il Torino sta perdendo a causa degli errori degli arbitri, poi non corretti dal Var, a fine stagione possono pesare tantissimo”.

A parte questo, torniamo alla prestazione dei granata. 

Ho visto segnali di rinascita. Perchè il Torino non ha mai piegato la testa ma se l’è giocata alla pari. Spero sia una partita che possa cancellare il clima di rassegnazione che aleggia nell’ambiente quando ci si appresta a giocare il derby. Combattiamo l’assuefazione all’inferiorità nei confronti della Juventus. La squadra ha dimostrato che le cose forse stanno cambiando. Con coraggio e accortezza hanno impedito alla Juventus di trovare le soluzioni di gioco e hanno saputo metterli in difficoltà. Nonostante la sconfitta, interpreto questa gara come una conferma delle cose positive che si erano viste a Milano. Ora la squadra deve continuare così, perchè altrimenti deluderebbe tutti i suoi tifosi, che hanno capito che quello di Mazzarri è un gruppo in grado, se vuole, di giocarsela alla pari con tutte. Di certo contro la Juventus è mancato tanto Falque, l’unico giocatore che può fare la differenza, che può essere bravo in fase sia di rifinitura che di conclusione”.

Una squadra organizzata tatticamente che appare in grado di imporre il suo gioco contro chiunque: è così?

“Direi di sì, e il merito è di Mazzarri; in molti mi hanno criticato quando dissi che è un allenatore decisamente sopra la media rispetto agli ultimi che si erano seduti sulla panchina granata, ma i fatti mi stanno dando ragione. Direi che tutto si può dire tranne che Mazzarri non sappia fare il proprio mestiere, a prescindere da come finirà la stagione”.

Di certo è stato un derby da dimenticare per Simone Zaza. 

“Sono incavolato come tutti per quell’errore clamoroso. Una cosa così, quando accade in un derby, resta nella memoria di molti, te la porti dietro per un bel po’. Ora spetta a lui fare tesoro di quanto è accaduto, sebbene sia difficile. Non si è ancora inserito al meglio in questo Toro, purtroppo. Ora anche i suoi compagni devono aiutarlo a fargli riprendere fiducia, cosa che non sarà semplice”.

E dopo il rigore segnato, l’esultanza di Cristiano Ronaldo ha stonato un po’… 

“Finora si era comportato bene, ma quel gesto immotivato non è stato bello ed è sicuramente da condannare”.

Chiudiamo con le note positive dei singoli.

Due su tutti: Belotti, che per me ha lottato da vero leone facendo una delle sue migliori partite degli ultimi tempi. Ha onorato la fascia da capitano. E poi Izzo, che dopo l’errore con il Parma non ha più sbagliato mezzo pallone: sta facendo veramente bene e la sua continuità è impressionante. Ora lui come tutti devono dare seguito, fin dalla prossima partita”.

 

 

 

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 4 mesi fa

    Il VAR non è uno spreco di soldi: basterebbe usarlo con la stessa rigorosità, oserei dire monacale, con la quale è stato usato durante i mondiali in Russia. Zero proteste e zero sudditanze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robinhood_67 - 4 mesi fa

    caro Rampanti,
    è vero che non meritavamo di perdere e che il VAR è un mistero della fede: viene usato per annullare fuorigioco millimetrico di Iago Falque contro la Roma, non viene neppure visto per fallo di Matuidi su Belotti. In altre circostanze, a cominciare alla prima di campionato, la reazione della società mi è sembrata oltre le righe e pericolosa per i giocatori: non servono alibi ma stimoli.
    Mazzarri è riuscito senz’altro a dare solidità alla squadra ma l’equilibrio, non va dimenticato, arriva anche da giocatori fisici e di buona tecnica che negli anni scorsi non avevamo: se incroci Aina e Barreca ti accorgi della differenza subito. Dopo aver crocifisso Mihajlovic per Niang (14 milioni) resta il rammarico per Soriano e Zaza (34 milioni). Prima solo inutili, ora anche dannosi. Se il ‘discontinuo Liajic’ avesse fatto prestazioni come quelle dei due di cui sopra cosa avremmo detto?
    Il campionato del Toro, comunque, non si decide certo nel derby o contro il Napoli. Si decide vincendo col Bologna dopo un vantaggio di due goal, con Udinese, Fiorentina e Cagliari dominati. A centrocampo, Meité è l’uomo chiave: perché ha fisico, perché fa giocare meglio Rincon e Baselli, perché vede la porta. Davanti, servono i goal di Belotti, non rincorse di 45 metri nella nostra metà campo. E un po’ di minuti in più, in assenza di Iago, per chi salta l’uomo o ci prova: Parigini, Berenguer, Edera.
    Forza Toro sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 mesi fa

    Secondo alcuni pseudo esperti ex “calciatori” di terza categoria che frequentano il forum wm non può fare la differenza xke guadagna più dei propri calciatori.
    È la famosa equazione “ex calciatore 3^ cat.”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. valex - 4 mesi fa

    Francamente mi sono un po’ rotto di tutte queste recriminazioni su arbitri e var. A me non pare che siano stati poi così tanti episodi penalizzati come molti dicono, e ricordo decine di episodi che sono finiti al var e sono state prese decisioni a noi favorevoli. Gli addetti ai lavori devono smetterla di lamentarsi sempre e si concentrino piuttosto sulle prossime gare. Guardate la classifica, ci sono 8 squadre in quattro punti e la zona euroleague è vicinissima. Se mettono col Sassuolo l’impegno che hanno messo nel derby si posssono portare a casa i tre punti facilmente. Sempre FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Delle ricriminazioni sono stufo anche io.
      Domenica abbiamo ci siamo suicidati da soli dopo una eccellente prestazione. Punto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. lello - 4 mesi fa

    Condivido tutto, ma pronti a pensare a Sassuolo, partita completamente diversa dal Derby, dove il Toro ha avuto la possibilità di far emergere le qualità di squadra brava in fase di interdizione.
    A Sassuolo sarà piu’ difficile per le nostre qualità-
    Non voglio dare consigli a Mazzarri, ma credo che abbiamo anche la possibiltà di vivacizzare il gioco offensivo (Parigini, Berenguer che nelle prime giornate non ha sfigurato e Lukic, che ha giocato pochissimo,ma per me ha grandi qualità, temperamento e tecnica per emergere).
    Abbiamo altre 8 partite difficili (la piu’ facile, ma solo sulla carta) e’ l’Empoli, stiamo vicini alla squadra, e’ importante affrontare queste partite con la massima fiducia di tutto l’ambiente. Siamo una buonissima squadra, il Derby lo ha confermato, abbiamo difetti che tutti conosciamo in fase offensiva, sta al Mister trovare le soluzioni.
    Forza Toro,dobbiamo risalire in classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROHM - 4 mesi fa

    La VAR così com’è favorisce ancora di più le grandi.A fine campionato facciamo la classifica con ciò che manca dal VAR e poi vediamo se è vero che gli errori si compensano…dubito…dubito molto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pesce - 4 mesi fa

    Tutto vero, tutto bello, ma intanto siamo ufficialmente nella metà di destra della classifica, abbiamo 22 punti in sedici partite e la matematica dice che chiudiamo a meno di 53. Bye bye EL

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 4 mesi fa

    Concordo con @granata e rilancio manca un assist man (non deve essere per forza Ljacic), tutto il resto molto bene, toro in crescita (con i vari giocatori che non sono aggregati come si deve da aggregare o cacciare al piu’ presto)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. tric - 4 mesi fa

    Cambiate la foto di Serino, per favore! sembra un pinguino ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. rokko110768 - 4 mesi fa

    La VAR è stata palesemente dirottata a favore delle grandi. Al più è talmente strozzata da rendere giustificabile la sua eliminazione visto il costo.
    Una vergogna di stampo italiano a garanzia dei soliti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. rino.mezzogor_618 - 4 mesi fa

    La VAR, ormai è chiaro a tutti, serve solo per dare agli arbitri la possibilità di indirizzare le partite nella direzione da LORO preferite. Non si spiega altrimenti perché questo strumento venga usato solo nel caso possa favorire quelle 4-5 squadre, da LORO destinate a lottare per qualcosa che non sia la retrocessione. A tal riguardo anche le trasmissioni RAI, la domenica sportiva in particolare, ci mettono del loro per giustificare gli errori arbitrali quando favoriscono le solite note. Non vedere falli come quelli sorvolati nel derby non possono essere considerati errori in buona fede, sono veri e propri atteggiamenti mafiosi e provocatori di una casta putrida e corrotta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Sbaglio o a loro il var ha annullato il raddoppio?
      La partita si chiudeva lì, eppure è intervenuto.
      Qualcosa del tuo ragionamento non torna

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rino.mezzogor_577 - 4 mesi fa

        Non era più necessario convalidargli anche un gol in fuorigioco. Ormai lo scopo era stato raggiunto!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. FVCG-70 - 4 mesi fa

    Ma secondo voi se quel pagliaccio di Ronaldo avesse fatto lo stesso gesto con Bruno, Annoni o Policano in campo… come sarebbe andata a finire?
    Sarebbe uscito dal campo sulle sue gambe???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

      Allegri lo avrebbe sostituito immediatamente……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Akatoro - 4 mesi fa

      Tranquillo che Bruno Annoni o policano sarebbero andati a pescarlo subito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. MM64BB - 4 mesi fa

    Sarà un mio chiodo fisso, ma Cairo deve ancora fare una cosa super importante: mettere un Direttore Generale con le controp…e. Qualcuno che sappia fare peso alla dirigenza e quindi alla società sia in ambito Lega che soprattutto con la squadra. Comi sarà una bravissima persona ma nessuno lo ha mai sentito…. mi sarebbe piaciuto vedere cosa sarebbe successo a Soriano se il DG fosse stato Marotta o Galliani….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Rossotoro - 4 mesi fa

    Ci sarebbe da fare un video a fine anno con tutti i torti arbitrali subiti, il monte punti perso per questa causa, la classifica finale avulsa senza errori e calcolare i soldini persi con la posizione reale e quella “vera”. Vedere poi quali e quanti giocatori si sarebbero potuti comperare con i solini in più non introitati per via di decisioni arbitrali errate.
    Far girare il video aal’UEFA ovviamente perché tanto in Italia i Lotito e gli Agnelli lo bloccherebbero.
    Saluti e FVCG. Orgoglioso del derby giocato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. granata - 4 mesi fa

    Dire che Mazzarri è migliore degli allenatori che l’ annp preceduto in questi anni non è fargli poi un grande complimento. Ma ugualmente mi pare prematuro. Sono d’ accordo con chi sottolinea che sulla carta ha a disposizione una buona “rosa”, la quale, anche per i pochi punti raccolti da altre squadre finora, dovrebbe garantire l’ accesso all’ EL. Se ciò non accade, vuol dire che il tecnico non è stato capace di sfruttare tutte le potenzialità dei suoi giocatori, compresi gli Zaza e i Soriano, le cui carriere stanno lì a dimostrare le loro buone potenzialità, ma che Mazzarri ha sin da subito emarginato. Non si tratta di giocatori bolliti, ma che vivono un momento di involuzione: colpa solo loro? Aveva ragione lui, che non ha voluto sacrificare le sue convinzioni tattiche ai due “rinforzi” fornitigli dal club? Saranno i punti raccolti in campionato a dircelo. Ma sul giudizio di Mazzarri pesa anche l’ aver lasciato andare via Ljajic (sì, perchè se lo si voleva trattanere bisognava fornire le rassicurazioni richieste dal giocatore sul suo utilizzo, come è normale che sia per uno cui altri offrono un bel gruzzolo di denaro). Oggi l’ assenza di un giocatore di quelle caratteristiche tecniche e di talento pesa molto nella costruzione di occasioni da gol, come si è visto contro il Milan e nel derby. Riconosco a Mazzarri il merito di avere dato più fisicità alla squadra, dote emersa però solo in queste due ultime partite e quindi alla 15/ma e 16/ma giornata. Ora però bisognerebbe riuscire a creare, oltre che a contenere e distruggere. Spero anch’ io, come Rampanti, in Iago Falque, che però gioca meglio quanto fa il suo vero mestiere, l ‘esterno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rossotoro - 4 mesi fa

      Ancora Ljaijc? Perdona ma il toro di Mazzarri oggi è un gruppo coeso e solido. Tutte caratteristiche che lo slavo col suo carattere avrebbe messo in seria discussione. Non nego le potenzialitá che aveva e l’utilitá che ne potevamo sfruttare, ma la base del gruppo creato e cementato e che si vede solo ora dopo mesi e mesi di lavoro ha ragione di farmi pensare che durerá a lungo.
      Non voglio esagerare, ma da quì in avanti ci toglieremo soddisfazioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata - 4 mesi fa

        In altra sezione di questo sito il giornalista Giulini scrive: “…All’imprevedibilità che al Toro sta mancando negli ultimi metri si aggiunge anche l’assenza di un giocatore in grado di incaricarsi dei calci piazzati. Sotto questo punto di vista, infatti, la partenza di Ljajic ha lasciato un vuoto importante in rosa…”. Non si tratta solo di rimpiangere Ljajic, ma l’ assenza di un giocatore di analoghe caratteristiche tecniche, come nota anche Toro News. Ho detto che la”rosa” ha buone potenzialità, ma mancano i contributi che avrebbero potuto dare Zaza e Soriano. Non considero poi normale che si raggiunga una accettabile condizione fisica dopo 15 giornate. Ho l’ impressione che la partita col Milan abbia rappresentato una parziale inversione delle convinzioni tattiche di Mazzarri, dopo la pessima prestazione con il Sudtirol, perchè si è finalmente giocato col pressing alto e con ritmi meno lenti. Spero anch’ io in una migliore seconda parte di campionato perchè la prima parte, con soli 22 punti raccolti, è ancora peggio della scorsa stagione (23 punti).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 mesi fa

          Esatto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. mpelleg_270 - 4 mesi fa

    “E non mi sono piaciute le dichiarazioni di Allegri, che ha detto di non aver fatto cambi perchè la squadra non era stanca, visto che nel primo tempo si era giocato solo per 15 minuti effettivi. Mi sono sembrate irrispettose”.

    TROVO CHE QUESTA AFFERMAZIONE DI MISTER ALLEGRI SIA VERAMENTE UNA GRANDE PRESA PER IL CULO FATTE IN MANIERA POLITICAMENTE CORRETTA MA PER QUESTO MOTIVO ANCORA PIU’ “PRESA PER IL CULO”.NELLE INTERVISTE DEL DOPO GARA HA DEFINITO PER IL TORO UN BUON PRIMO TEMPO ..cioè 15 Minuti !ora ci facciamo prendere per il culo anche da acciughina ! siamo alla frutta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. GlennGould - 4 mesi fa

    L’obbiettivo dei poteri forti era, a var introdotta, quello di trasformarla in un mezzo utile solo a ulteriormente consolidare il potere di chi il potere già lo detiene e lo esercita. Come fare? Semplice, cambiare il protocollo, cosìcche’ il var fosse applicabile a discrezione. Detto e fatto. E tanti a saluti a calciopoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 mesi fa

      Esempi ce ne sono già una infinità. Solo nell’ultima giornata: Roma Genoa. Var usata prontamente per annullare un gol al Genoa per un fallo commesso in precedenza, non si sa bene quale. Var non usata per fischiare un rigore netto a tempo quasi scaduto per il Genoa. Derby: inutile che ne dica, lo sappiamo tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

    No caro serino. Il merito non è solo di Mazzarri ma di tutta la squadra e i fatti ti daranno ragione solo se si raggiungerà la qualificazione in Europa perché se Mazzarri è davvero bravo come asserisci li ci deve portare perché la squadra che ha lui è molto più completa di quella dei suoi predecessori. Se ci porta a metà classifica è un mister come gli altri. Per il momento sembra ci sia un miglioramento in termini di personalità e capacità di rompere le trame di gioco dell avversario. Nella costruzione di trame che ci portino al gol abbiamo ancora problemi seri. La società ha preso Mazzarri per un obbiettivo preciso e ha speso molto stavolta per raggiungerlo. Se non lo fa Mazzarri è un fallimento, con buona pace di chi ritiene che sia un mister sopra la media.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

    Società inesistente, peso politico zero, Guida nella scia di Rocchi, Doveri e compagnia brutta, triade gobba seduta comodamente allo stadio nonostante l’affaire striscioni, Ronaldo che fa il ganzo ed esce indenne dal campo, con aggiunta di Like da parte dell’ingiustificabile Soriano. Già detto più volte, non ci resta che il contentino di parlare del fatto tecnico, che il resto non c’è più. E il fatto tecnico dice che siamo quadrati, ma la palla è rotonda e in porta non riusciamo a farla entrare. Che al calcio si gioca coi piedi, ma si vince con la testa, e noi la testa la usiamo poco. Che corriamo, pressiamo alto, incassiamo poco, ma tutte finisce li’ per il momento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_579 - 4 mesi fa

      insopportabile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

        Abbonato Diva & Donna?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. r.ponzon_834 - 4 mesi fa

          Dico che è insopportabile sentire gettare sempre merda sul Presidente o sull’allenatore. Insopportabile. Punto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

            Mai gettato merda su Mazzarri. Faccio le mie considerazioni. Su Cairo mai gettata abbastanza, sono generoso alla fin fine.

            Mi piace Non mi piace
  20. user-14071465 - 4 mesi fa

    Parole Sante il VAR con noi non viene utilizzato è x questo è ora che Cairo diri fuori le palle e si faccia sentire. Quest anno abbiamo perso troppi punti per errori arbitrali. Si poteva essere in zona Champion .Cairo pensi ai soldi che entrerebbero in tasca sua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-14036712 - 4 mesi fa

    La(il) VAR serve per i fuorigioco, per il resto serve a nulla, perche’ resta la discrezione del “pagliaccio” di turno, sia nel decidere e sia addirittura nel consultarla(lo). Tutto qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy