Ridotta la pena ai tifosi granata che aggredirono un sostenitore juventino

Ridotta la pena ai tifosi granata che aggredirono un sostenitore juventino

L’episodio risale al derby del 2012

Sono state ridotte dalla Corte d’appello le condanne inflitte in primo grado a tre tifosi del Torino processati per il caso del sostenitore juventino aggredito e picchiato davanti allo stadio, nel 2012, prima di un derby. I giudici hanno anche stabilito che non si è trattato di tentato omicidio ma di lesioni gravi. Le pene scendono da nove a due anni di carcere (con la condizionale) per due degli imputati, e da otto e mezzo a uno e mezzo per un terzo. Confermata l’assoluzione per un quarto tifoso. Il sostenitore bianconero, che non faceva parte di nessun gruppo organizzato, venne aggredito mentre, da solo, stava raggiungendo a piedi lo stadio. I numerosi interventi chirurgici non sono riusciti a evitargli la deformazione del volto.

Una triste vicenda di violenza che con il calcio non ha nulla a che fare e che speriamo resti un episodio isolato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy