Rientri importanti in difesa

Rientri importanti in difesa

di Enrico Matteoni

Il Torino si appresta ad affrontare la gara casalinga contro la Triestina forte di due rientri molto importanti, quelli di Rivalta e Zavagno che tanto bene avevano fatto nelle prime partite del Lerda-bis, anche se si deve registrare l’assenza di Garofalo che deve smaltire i postumi di una distorsione alla caviglia. Con il ritorno dei due terzini la coperta in difesa dovrebbe finalmente essere un po’ più…

di Enrico Matteoni

Il Torino si appresta ad affrontare la gara casalinga contro la Triestina forte di due rientri molto importanti, quelli di Rivalta e Zavagno che tanto bene avevano fatto nelle prime partite del Lerda-bis, anche se si deve registrare l’assenza di Garofalo che deve smaltire i postumi di una distorsione alla caviglia. Con il ritorno dei due terzini la coperta in difesa dovrebbe finalmente essere un po’ più lunga, anche se è improbabile che entrambi partano titolari. Per il resto sembrano essere abbastanza scontate le scelte di mister Lerda, anche se qualche dubbio permane su chi potrebbe essere il compagno di De Vezze a centrocampo.  La retroguardia granata dovrebbe essere formata dall’inamovibile Rubinho tra i pali, Ogbonna centrale difensivo con uno tra Pratali e Di Cesare al suo fianco (per quanto l’ex empolese ha subito un duro colpo nel corso dell’allenamento e potrebbe partire dalla panchina). Sugli esterni vi sarà ancora D’Ambrosio a destra (Cavanda sembra non poter ambire a un posto da titolare) e il rientrante avagno sulla sinistra, visto che appare improbabile un nuovo utilizzo di Ogbonna come terzino.

A centrocampo, che sarà quasi sicuramente schierato ancora con una linea a quattro, il mister fossanese dovrebbe schierare sicuramente De Vezze al centro a fare coppia con Budel o più probabilmente De Feudis, ormai recuperato al 100% dall’infortunio subito. L’unico ballottaggio potrebbe riguardare l’esterno sinistro, con Sgrigna che, forte della buona prova di sabato a Siena, parrebbe essere in vantaggio su Pagano, mentre sulla destra dovrebbe agire ancora il brasiliano Gabionetta.

Confermata invece la coppia offensiva Bianchi-Antenucci, per quanto l’ex Catania abbia manifestato un po’ di stanchezza negli ultimi tempi e Iunco sta scalpitando per poter giocare nuovamente una partita dal primo minuto.

Probabile formazione Toro (4-4-2): Rubinho, D’Ambrosio, Ogbonna, Di Cesare (Pratali), Zavagno, Gabionetta, De Vezze, De Feudis, Sgrigna (Pagano), Antenucci, Bianchi. A disp.: Bassi, Cavanda, Rivalta, Pratali (Di Cesare), Budel, Obodo, Pellicori, Iunco, Pagano (Sgrigna). All.: Lerda

 

(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy