Roma-Torino 0-0, un bel Toro che se la gioca

Roma-Torino 0-0, un bel Toro che se la gioca

Al 45′ / I granata si difendono alla grande, rischiando poco e creando i maggiori pericoli all’Olimpico

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

E’ un bel Toro quello che chiude 0-0 il primo tempo contro la Roma, all’Olimpico. I granata tengono poco la sfera, ma si difendono bene, rischiano poco nonostante il tanto possesso della Roma (zero parate per Sirigu), ma soprattutto creano le occasioni migliori, con Alisson che salva tutto su Iago e Acquah. A Roma, un’altra volta, il Toro dimostra di dare il meglio di sé: nel secondo tempo occorerrà continuare con questo canovaccio, concretizzando.

LEGGI: Roma-Torino, emozione all’Olimpico: il minuto di silenzio per Astori è da brividi

Mazzarri deve fare di necessità virtù viste le tante assenze tra infortunati e squalificati, e la formazione è di fatto obbligata: dentro Moretti vicino a N’Koulou, Acquah a centrocampo con Baselli e Rincon e Berenguer a completare il tridente insieme a Iago e Belotti. La Roma pare partire decisa, e di fatto nei primi 10′ il Toro non vede boccia: i giallorossi muovono bene la palla e schiacciano Moretti e compagni nella propria metacampo, e i granata non riescono ad uscire palla a terra. Al 10′ ecco la prima occasione granata, ma la punizione guadagnata da un caparbio Baselli non viene sfruttata da Iago.

ROME, ITALY - MARCH 09: AS Roma and Torino FC players respect a minute of silence in memory of Fiorentina captain Davide Astori dies aged 31 before the Serie A match between AS Roma and Torino FC at Stadio Olimpico on March 9, 2018 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
ROME, ITALY – MARCH 09: AS Roma and Torino FC players respect a minute of silence in memory of Fiorentina captain Davide Astori dies aged 31 before the Serie A match between AS Roma and Torino FC at Stadio Olimpico on March 9, 2018 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

In avvio di gara, il pallino del gioco, comunque, rimane saldo in mano alla Roma – col Toro che si copre, aspettando di colpire in ripartenza.  Di fatto, però, la Roma crea molto poco – col Toro schierato benissimo dietro. E’ dai lanci lunghi a scavalcare la difesa romanista che nascono gli spunti migliori per i granata, con i tagli verso il centro di Iago sempre pericolosi. E’ anche sui calci d’angolo e le punizioni che il Toro prova a farsi vedere, spaventando la Roma e crescendo col passare dei minuti. Dopo 20′ di totale appannaggio giallorosso (pur senza occasioni create), nella seconda metà del primo tempo il Toro tira fuori il coraggio e si affaccia con più insistenza nella metacampo avversaria, soprattutto grazie alla verve di Iago e Berenguer – che al 25′ non arriva per un soffio sul bel cross del connazionale. Al 32′, grande occasione in contropiede per il Toro: lancio di Rincon per Iago, che entra in area, scarica per Belotti che però viene murato da Manolas sul più bello.

Il Toro tiene meno la palla ma è nettamente più pericoloso della Roma, e al 34′ l’occasione è colossale: gran tocco di Berenguer per Iago, che apparecchia il mancino ma Alisson è fenomenale a deviare in corner. Un minuto dopo ancora Iago protagonista con un cross a rientrare impattato da Belotti da due passi, che però finisce clamorosamente alto (l’arbitro fischierà fuorigioco, anche se il replay mostra il Gallo in posizione regolare). Il Toro continua a tenere le sfuriate giallorosse (0 parate per Sirigu in questo primo) e a ripartire con pericolosità, andando a pressare alto e costringendo Alisson a salvare un’altra volta i suoi su Acquah, che al 42′ scarica un destro potentissimo che si infrange sui guantoni del brasiliano. Finisce così il primo tempo: Roma mai davvero pericolosa, Toro che tiene e colleziona le migliori occasioni. Nel secondo tempo serve concretezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy