Sampdoria-Torino, perché sì e perché no: la variabile Falque e le amnesie

Sampdoria-Torino, perché sì e perché no: la variabile Falque e le amnesie

Verso il match / Tre motivi per credere nei granata e tre motivi per temere la squadra di Giampaolo

di Alberto Giulini, @albigiulini

MAZZARRI

mazzarri giampaolo

Sarà la Sampdoria la prossima squadra sulla strada del Torino, che alle 15 di domenica andrà a fare visita alla compagine blucerchiata. Proviamo ora ad analizzare la gara che verrà, per individuare tre motivi che inducano all’ottimismo in casa granata e tre motivi che invece devono mettere in guardia il Toro.

Un primo fattore che può fare ben sperare i granata è il bilancio dei confronti tra Marco Giampaolo e Walter Mazzarri. I due tecnici si sono affrontati sei volte in carriera, con l’attuale allenatore granata che ha collezionato tre vittorie ed altrettanti pareggi. Ancora nessuna vittoria per Giampaolo, la cui spregiudicatezza non ha finora pagato contro la costante ricerca dell’equilibrio tattico da parte di Mazzarri. È pur vero che i granata non potranno contare sulla presenza fisica del proprio allenatore in panchina, ma il tecnico ha sta lavorando da inizio settimana per preparare al meglio l’incontro.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alrom4_561 - 3 settimane fa

    Mazzarri può studiare tutte le variabili che vuole tanto poi c’è Rocchi che fischia .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13943727 - 3 settimane fa

    Dobbiamo temere in particolare Rocchi e Irrati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13722867 - 3 settimane fa

    ricordiamoci solo che arbitrerà rokki

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy