Samuel Gustafson, voto ng: ora la priorità è giocare

Samuel Gustafson, voto ng: ora la priorità è giocare

Il Pagellone di TN / Una sola presenza da titolare e qualche spezzone, decisamente troppo poco per dare un giudizio completo

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Tra i tre giovani tanto attesi ad inizio stagione dalla piazza granata, Samuel Gustafson rimane certamente più degli altri (Lukic e Boyé) un oggetto misterioso: se infatti nella parte centrale del campionato il serbo ha trovato spazi nel centrocampo a tre approfittando dell’assenza forzata di Valdifiori e l’argentino ha trovato continuità nel finale segnando all’ultima contro il Sassuolo anche il suo primo gol in Serie A, lo svedese è rimasto sostanzialmente fuori dai radar per l’intera stagione.

Il tabellone del marcato del Toro…

…e della Serie A

Una sola partita da titolare, quella casalinga, ma quando il Torino si è trovato sotto è uscito dopo un’ora di gioco al posto di Maxi Lopez, prima che la tripletta di Belotti rimettesse le cose a posto. Per il resto, solo spezzoni di sfide già finite (Pescara e Napoli al ritorno) o di nessuna importanza (la già citata ultima con il Sassuolo). Certamente troppo poco per dare un giudizio basato su analisi approfondite.

Gustafson in Torino-Pescara Primavera 2-0 del 15/10/2016
Gustafson in Torino-Pescara Primavera 2-0 del 15/10/2016

Va anche detto che la scusa dell’ambientamento vale solo fino a un certo punto, perché 10 mesi dovrebbero bastare e avanzare a un ragazzo di 21 anni per calarsi in una nuova realtà: così non è stato per Gustafson, che ora attende l’occasione giusta per tornare a giocare con continuità, cosa che difficilmente potrà fare a Torino la prossima stagione. Per questo si apre la strada del prestito, in una piazza dove il centrocampista possa mettere in vetrina con costanza le sue qualità. E poi valutare il futuro.

Samuel GUSTAFSON
Campionato Coppa Italia Primavera
Presenze 5 1 2
Gol 0 0 0
Assist 0 1 3
Minuti giocati 232 105 180
Ammonizioni 1 0 0
Espulsioni 0 0 0
VOTO: ng
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. torinodasognare - 1 anno fa

    Mah! Le poche volte che s’è visto è partito timido e poi ha fatto benino…. Ma non sarà il figlio di Gustav a farci migliorare, credo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maraton - 1 anno fa

    per conto mio schierato sempre fuori ruolo. mi sarebbe piaciuto vederlo al posto di Ljajić. tecnicamente è bravo, il fisico è approssimativo ma può e deve migliorare, fantasia ed estro li ha fatti intravedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy