Sassuolo-Torino: guai fisici alle spalle per Benassi, pronto a tornare in campo

Sassuolo-Torino: guai fisici alle spalle per Benassi, pronto a tornare in campo

Verso Sassuolo-Torino / Dopo un turno di squalifica e il forfait in occasione della partita con la Roma, contro i neroverdi il giovane centrocampista granata potrebbe partire dal primo minuto 

Commenta per primo!

Messo alle spalle il piccolo infortunio che lo ha escluso dai possibili protagonisti di Torino-Roma, Benassi torna nuovamente a disposizione di Ventura in vista della partita di domani contro il Sassuolo.

NUOVAMENTE DISPONIBILE – È un centrocampo privo dello squalificato El Kaddouri e con un Gazzi in diffida quello che si presenterà alla complicata sfida del Mapei Stadium. Per tali ragioni, le quotazioni sulla presenza dell’ex Livorno dal primo minuto sono molto alte. Il tecnico granata deve ancora sciogliere gli ultimi dubbi di formazione, vero, ma è molto probabile che il ventenne figuri nell’undici titolare nella consueta posizione di mezz’ala destra (nel caso il tecnico granata non rinunciasse a Gazzi davanti alla mediana, il ballottaggio sarebbe con Vives).

SERVE UN SEGNALE – Assente anche in occasione della vincente trasferta di Bergamo per squalifica, nel lunch match di domani contro i neroverdi Benassi avrà quindi la possibilità di tornare in campo e riscattare le non certamente esaltanti prestazioni dell’ultimo mese. Serve urgentemente un importante segnale di maturità e personalità da parte del giovane talento scuola Inter, una serie di prestazioni che non lascino alcun dubbio circa il riscatto (comunque molto probabile) della sua comproprietà.

8 APPUNTAMENTI PER CONVINCERE TUTTI – Il Toro ha ancora 8 impegni davanti a sé: il primo di questi contro un Sassuolo chiamato a riscattare la recente sconfitta di Bergamo e concludere al meglio una stagione destinata ad entrare nella storia della società emiliana. Certo, alcuni sprazzi del potenziale del numero 94 granata si sono visti durante questi suoi primi mesi in granata. Ora, però, è veramente necessario cambiare marcia, ora è lecito attendersi un po’ più di continuità e personalità.

Domani potrebbe, quindi, cominciare una nuova mini stagione per lui, una breve serie di appuntamenti in cui il centrocampista più giovane della rosa sarà chiamato a convincere definitivamente tutti. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy