Sassuolo-Torino: il contropiede l’arma vincente per i granata

Sassuolo-Torino: il contropiede l’arma vincente per i granata

Verso il Mapei / I temi tattici del match: granata muscolari in mediana per cercare di ripartire

2 commenti
Belotti, Sassuolo

Una sfida particolare, che arriva a metà settimana, e che dirà qualcosa in più sulle ambizioni delle due squadre, separate in classifica da ben 6 punti e in cerca di conferme in quest’inizio 2016.

Ma, tatticamente, che partita dobbiamo aspettarci dai ragazzi di Ventura? Innanzitutto, rispetto alla probabile formazione di ieri (leggi qui), potrebbero esserci alcuni cambiamenti. Se Gazzi va verso la conferma in mediana, attenzione alla possibilità di coabitazione per Acquah e Benassi, che potrebbero dare fiato a Baselli. Ma perché un centrocampo così muscolare contro il Sassuolo? Semplice, per giocare di rimessa: bloccare le azioni avversarie grazie a mediani d’interdizione, e lanciare in contropiede gli esterni – che dovranno essere bravi a salire con i tempi giusti – col fine di cogliere impreparata la difesa neroverde. Inoltre, sarà molto importante in questo senso il lavoro spalle alla porta dei due attaccanti che Ventura sceglierà di mandare in campo: le due punte avranno molto da combattere con Acerbi e Cannavaro per far salire la squadra granata.

Anche difensivamente, poi, il Torino dovrà fare una partita molto accorta. Ecco, quindi, che le mezzali muscolari Benassi ed Acquah avrerbbero il compito di raddoppiare insieme agli esterni sugli attaccanti del Sassuolo (in particolare sulla destra, dove agirà Berardi), in modo da rompere il fraseggio emiliano e partire velocemente in contropiede, senza perdersi in palleggi pericolosi  in mezzo al campo.

Una partita che ci si attende molto tattica, dalla posta in palio alta, e dall’esito quantomai incerto: Sassuolo-Torino, in ogni caso, non deluderà le attese.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. alexku65 - 12 mesi fa

    Francamente non capisco il senso dell’articolo. Perchè nelle altre 19 partite come abbiamo giocato? Non mi sembra sia mai esistito un altro modo di interpretare il gioco. La disposizione tattica è sempre la medesima. Magari cambiano gli interpreti, ma il gioco è sempre il medesimo. Posta come l’articolo vuole sembra una soluzione per vincere questa partita in particolare. Invece è il solito modo di interpretare e fare calcio di Ventura. Il problema è che gli altri ormai l’hanno capito bene e sono quasi certo che stasera verranno a pressarci alto…..vedremo se la fatidica arma del contropiede funzionerà…ultimamente, tra errori individuali e bassa prestazione agonistica, mi sembra che sia stato più un lancio di palla in avanti alla “spera in Dio”…speriamo stasera sia diverso……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 12 mesi fa

    …soprattutto bisognerà fare molta attenzione al loro di contropiede…giocano sempre con 3 attaccanti veloci e tecnici e nelle ripartenze potrebbero diventare devastanti…per fortuna mancherà missiroli…che è un altro che ha una passo che nelle ripartenze può fare molto male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy