Sassuolo – Torino, per Calvarese una direzione di gara insufficiente

Sassuolo – Torino, per Calvarese una direzione di gara insufficiente

Inesistente il primo rigore, pessima la gestione dei cartellini, volta solo ad innervosire il match

Decisamente insufficiente la prova dell’arbitro Calvarese, che ieri all’ora di pranzo ha diretto il match di Reggio Emilia tra Sassuolo e Torino.

Il primo rigore fischiato agli emiliani era, infatti, inesistente. Glik , quando il contatto con Floro Flores è imminente, cerca addirittura di togliersi, ma l’attaccante neroverde inciampa, va a sbattere contro di lui e in seguito si tuffa, traendo in inganno il direttore di gara e meritando in realtà anche il giallo per simulazione.
In seguito Calvarese adotta la classica strategia della compensazione, assegnando un penalty ai granata per un contatto a parti invertite (questa volta Glik è in attacco e Floro Flores in difesa), frutto di un normale batti e ribatti in area sugli sviluppi di una palla inattiva a cui è seguito un contrasto come se ne vedono tantissimi in una partita. Almeno però, in questo caso, il contatto tra i due c’è stato.
Calvarese poi, nella ripresa, non fischia un rigore che sarebbe invece sacrosanto su Quagliarella, che viene abbattuto dopo essere entrato in area sulla sinistra. In generale è inoltre pessima la gestione dei cartellini, distribuiti male e con il solo risultato di incattivire un match assolutamente tranquillo, un match che si è innervosito anche in seguito alla cervellotica decisione di dare il primo penalty. si tratta del secondo rigore consecutivo fischiato ingiustamente contro il Torino dopo quello per i’intervento di Moretti su De Rossi nel match contro la Roma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy