Sbriglio: ”Arenati sul Fila? Difficile darvi torto”

Sbriglio: ”Arenati sul Fila? Difficile darvi torto”

Nel giorno che riporta alla mente dei tifosi granata la data in cui vi fu l’inaugurazione del Filadelfia (17 ottobre 1926), abbiamo scelto di ascoltare il parere di colui che certamente porta in cuore il risorgimento dell’impianto…
Nel giorno che riporta alla mente dei tifosi granata la data in cui vi fu l’inaugurazione del Filadelfia (17 ottobre 1926), abbiamo scelto di ascoltare il parere di colui che certamente porta in cuore il risorgimento dell’impianto che fu proprio degli ‘Invincibili’: Giuseppe Sbriglio. 

Buongiorno, osservando il (non) procedere dei lavori, verrebbe da pensare che l’affaire Filadelfia si stia arenando su più punti, non trova?

”Guardando i fatti è difficile darle torto. Per quanto ne posso saperne io (Giuseppe Sbriglio fu presidente della fondazione sino al 2011, ndr), posso dire che siamo in attesa che venga nominato un nuovo presidente. Dopo le dimissioni di Chiabrera e il rifiuto di Zunino”.

Chi potrebbe davvero occupare quel ruolo?
”Certamente qualcuno che abbia a cuore la situazione, servirebbe un nome che metta d’accordo tutti. Io ho dato la mia disponibilità a titolo gratuito, vedremo cosa vorrà fare Fassino”.

Per ora si è fatto anche il nome di Zaccarelli, ma non solo…
”Ancora non c’è il bando per la nomina, per ora tutti nomi rappresentano delle semplici indiscrezioni. Sono solo voci. Ripeto, serve la persona giusta, un nome che metta d’accordo tutti”.

Certo in un giorno come questo sarebbe stato bello constatare un segnale positivo nei confronti dei tifosi, o no?
”Certamente. Sarebbe stato bello dare un segnale, un messaggio. Probabilmente non c’è una conoscenza e una sensibilità tale per farlo. Bisognerebbe trasmettere alla comunità la sensazione che tutto possa procedere in tempi brevi”.

Che cosa si aspetta ora?
”Come sempre, mi aspetto che si proceda in tempi rapidi. Che si decida bene e in fretta, staremo vedere… Sicuramente occorre pubblicare al più presto il bando per la nomina del presidente della fondazione e qui la Città non potrà più commettere errori. Una terza scelta sbagliata da parte di Fassino, potrebbe danneggiarne l’immagine”. 

Manolo Chirico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy