Senza calcoli sul campo della capolista

Senza calcoli sul campo della capolista

di Gianluca Sacchetto

Nonostante i sei risultati utili consecutivi, quello che sta attraversando il Toro non è un momento brillantissimo. I tre pareggi ottenuti nelle ultime gare hanno, infatti, permesso alle inseguitrici di accorciare e ora il Pescara, settimo, dista appena una lunghezza dai granata, a quattro giornate dal termine della stagione regolare….

di Gianluca Sacchetto

Nonostante i sei risultati utili consecutivi, quello che sta attraversando il Toro non è un momento brillantissimo. I tre pareggi ottenuti nelle ultime gare hanno, infatti, permesso alle inseguitrici di accorciare e ora il Pescara, settimo, dista appena una lunghezza dai granata, a quattro giornate dal termine della stagione regolare. A Siena servirà, quindi, un risultato importante per non rischiare di essere scavalcati e dover sperare nelle disgrazie altrui negli ultimi tre turni. A dare fiducia ci sono i numeri del Toro lontano da casa in questo girone di ritorno. In nove gare esterne sono arrivati undici punti, contro i nove finora conquistati all’Olimpico. E anche il bilancio delle vittorie è migliore lontano da Torino: tre successi (Portogruaro, Ascoli e Albinoleffe) a due (Pescara e Grosseto).

Anche in terra toscana il Toro si affiderà ai gol di Bianchi, che ha finora realizzato 18 gol in stagione, su 29 presenze, ed è ad una sola lunghezza dal traguardo delle cento reti da professionista. Se dovesse riuscire ad andare in gol per la quarta volta consecutiva sfonderà questo muro. Il Siena, dal canto suo, non regalerà nulla al Torino, per festeggiare la promozione davanti al proprio pubblico, visto che gli manca solo un punto per la matematica. Tanto più dopo il caldissimo finale dell’andata, quando una punizione di Brienza in zona Cesarini privò i granata di tre punti meritatissimi.

(foto: M. Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy