Serie A, la classifica: i granata sprecano un’occasione, sesto posto a tre punti

Serie A, la classifica: i granata sprecano un’occasione, sesto posto a tre punti

Il punto dopo il 17° turno di campionato

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino butta via altri due punti, pareggiando in casa del Sassuolo per 1-1, grazie alle reti di Belotti e Brignola. Le concorrenti dei granata per l’Europa fanno passi avanti e passi indietro, con il Parma che pareggia contro il Bologna e resta dietro ai granata. Il Milan perde in casa contro la Fiorentina, e la Viola vola in classifica. L’Atalanta fa il passo del gambero, perdendo contro il Genoa, e la Sampdoria dopo una bella partita batte l’Empoli 2-4. Il resoconto, quindi, dice che il Torino ad oggi è undicesimo, a due punti dal settimo posto, a tre punti dal sesto e a cinque punti dalla Champions League. Nulla è ancora precluso ai granata, vista la lotta molto serrata, ma questi punti lasciati indietro – per distrazioni ed errori arbitrali – potrebbero costare cari ai granata.

DI SEGUITO I RISULTATI DELLA  17° GIORNATA

I risultati

DI SEGUITO LA CLASSIFICA DI SERIE A:

 

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIRILLO - 3 mesi fa

    Quanto meno l’articolo lo e’ !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BIRILLO - 3 mesi fa

    Che cappella redazione, siamo al 26 dicembre, questa classifica è vecchia….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 3 mesi fa

    Mancano 3 punti alla LIG e 10 punti alla terz’ultima…….
    siamo realisti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 3 mesi fa

      LIG scritto appositamente cosi’

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. steacs - 3 mesi fa

    Sto cercando di guardare meno il Toro da qualche mese, ho commentato quasi nulla e visto poche partite ultimamente…. stare lontano è dura ma ti fa capire alcune cose che dovrebbero essere lampanti: a Cairo il Toro cosí com’é serve ai suoi scopi, è servito fino adesso e continuerá, lui non è un tifoso del Toro, non ha nessun interesse sportivo e quindi è inutile pensare che possa cambiare, lo si vede da come opera e come parla, totalmente distaccato dalla passione del calcio e dei nostri colori.
    Questo è business e nel nostro campionato c’é posto per una squadra sola, le altre sono quelle che fanno divertire le platee come negli spettacoli degli harlem globe trotter, noi poi siamo il peggio, quella squadra che ci tiene di piú di tutte e che “regala” loro piú punti di tutte, persino peggio dello scansuolo, una squadretta di serie B (la merdus 2) che anche oggi non siamo riusciti a vincere.

    La societá è formata da persone che hanno solo interesse a portare il pane a casa, come la redazione di questo sito e questo si ottiene solo non superando alcuni limiti come non forzare la mano sulle decisioni arbitrali e osannare acquisti semi sconosciuti che mai vedremo in campo (vedere almeno 2 o 3 difensori brasiliani) e bolliti come soriano che come ho scritto al tempo era fuori rosa per questioni caratteriali giá in spagna, ora una societá di calcio non lo sapeva? come non sapeva che zaza è uguale a belotti? come non sa che mancano 2 centrocampisti in questa squadra da 13 anni?

    Purtroppo, guardando da fuori, sono cose troppo evidenti per sembrare casuali… anche questa stagione è finita, chi ha comprato l’abbonamento… pianga se stesso.

    Buon Natale BROTHERS IN ARMS.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 3 mesi fa

      Bravo ben detto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 3 mesi fa

    poi arriva, come di consueto, l’articolo fotocopia di TN. Occasione sprecata…
    Seguito dalla seconda fotocopia: la partita con l’Empoli crocevia del campionato del torino. etc…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 3 mesi fa

    Come non concordare con i commenti piu’ sotto. Sono semrpe stato uno dei piu’ critici di Cairo e C. Quest’anno dopo il mercato pensavo di dovermi ricredere e dare ragione a chi dice che Cairo ci portera’ lontano. Purtroppo i dati oggettivi degli ultimi anni dicono esattamente il contrario. Con questo modo di operare non si arrivera’ lontano. Troppe volte oramai si sono comprati, in Agosto, giocatori che si sono sempre rivelati inadeguati (la lista sarebbe infinita, ma basta citare nyang lo scorso anno , soriano e zaza in questo) e mai degni sostituti in gennaio. Buoni giocatori ogni tanto, che poi sono stati rivenduti ad alto guadagno certamente, ma che a ben vedere sono tutti finiti nel dimenticatoio di altre societa’ (cerci, darmian, bruno perez etc) assieme a scommesse quasi sempre perse (dal punto di vista sportivo). Non si e’ mai avuta la sensazionie che venissero acquistati giocatori adeguati a cio che serviva e guarda caso la colpa e; sempre di altri. Sara’ ma nella mia piccola esperienza in giro per il mondo non mi e’ mai capitato di vedere che la colpa e; SEMPRE di altri. Un po’ del nostro ci si mette sempre. X Cairo e petrachi mai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BIOFA70 - 3 mesi fa

    Poche parole…sogni di gloria già terminati a dicembre…la mediocrità di questo presidente é lo specchio fedele di questa squadra che anno per anno si ripete uguale e medesima a se stessa.Tanti pareggi poche vittorie e classifiche tra il nono e dodicesimo posto.Se la gente diserta lo stadio e gli abbonamenti latitano a triste cifre cosa si lamentano i “mi accontento di poco”??Di questo passo saremmo come il chievo col deserto sugli spalti e a lottare per non retrocedere.Sarà pessimismo cosmico ma le cifre e i risultati degli ultimi anni sono li come un macigno che pesano sul nostro umore e le nostra fede.Ora ci apetta un mese di inutile mercato di riparazione che ovviamente a noi non ripara,da anni,un bel niente e staremmo a sperare,inviano, nel famoso salto di qualità di partita in partira.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ddavide69 - 3 mesi fa

    Cairo sta al Toro come renzi è stato al pd.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIOFA70 - 3 mesi fa

      Adesso Renzi fa i documentari su Rete 4….Cairo potrebbe vendere lacci da scarpe al mercato diCorso Cincinnato…13 anni buttati senza mai una gioia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 mesi fa

        Gli anni buttati rischiano di diventare 14. Mai un moto d orgoglio… Veramente mi sembra una situazione kafkiana, dove tutti sono consapevoli di dover fare qualcosa, al limite di sapere anche cosa… Ma poi ci si intorpidisce e ci si lascia ottenebrare la mente da mille fandonie vendute per verità assolute e si ripiomba fra le braccia di Mirfeo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. BIOFA70 - 3 mesi fa

    Poche parole…sogni di gloria già terminati a dicembre…la mediocrità di questo presidente é lo specchio fedele di questa squadra che anno per anno si ripete uguale e medesima a se stessa.Tanti pareggi poche vittorie e classifiche tra il nono e dodicesimo posto.Se la gente diserta lo stadio e gli abbonamenti latitano a triste cifre cosa si lamentano i “mi accontento di poco”??Di questo passo saremmo come il chievo col deserto sugli spalti e a lottare per non retrocedere.Sarà pessimismo cosmico ma le cifre e i risultati degli ultimi anni sono li come un macigno che pesano sul nostro umore e le nostra fede.MAI UNA GIOIA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. sylber68 - 3 mesi fa

    Presidente, ma Lei non si è ancora stufato di questa situazione? Abbiamo l’altra squadra di Torino che solo nel girone di andata ci ha rifilato 30 punti, trenta e lasci stare che sono di un altro pianeta, perché è proprio questo il punto. Un umiliazione tremenda per tutto il popolo granata. È tredici anni che Lei è qua, ma possibile che non ha la voglia di essere più ambizioso, di essere orgoglioso ad avere una squadra vincente? Noi siamo il Toro, non possiamo essere questi, basta!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Ma infatti, non è neppure dignitoso parlarne e non ci si trinceri dietro al discorso del fatturato. Se ci fosse un po’ di amor proprio da parte della società sarebbe ora di correre ai ripari senza indugi ulteriori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 3 mesi fa

        Con i due al comando le pezze sarebbero peggio del buco….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ebarberis197_867 - 3 mesi fa

    ogni volta le stesse vane considerazioni sulla classifica. Guardiamo la realtà: praticamente lo stesso andamento e gli stessi punti dell’anno scorso e dell’anno prima…8 pareggi e 4 sconfitte in 17 giornate…ma dove pensiamo di poter arrivare? Vogliamo credere che cinque o sei squadre ora davanti a noi faranno tutte peggio da qui alla fine del campionato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy