Spal-Torino 2-2, si allunga la lista dei rimpianti

Spal-Torino 2-2, si allunga la lista dei rimpianti

Sopra 2-0 dopo 10′, i granata spariscono dal campo e subiscono l’ennesima rimonta stagionale. Nel finale Belotti coglie il palo, ma non basta attaccarsi alla sfortuna…

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Eccolo qui, l’ennesimo harakiri stagionale del Torino di Sinisa Mihajlovic: i granata, in vantaggio 0-2 sulla Spal dopo 10′ grazie a Iago, riescono nell’impresa di farsi recuperare dalla formazione di casa, che sfrutta i calci piazzati e, prima con Viviani di punizione e poi con Antenucci su rigore, punisce i ragazzi di Miha. Finisce 2-2 a Ferrara, e la lista dei rimpianti stagionali si allunga ulteriormente per il Torino. I granata – dopo il vantaggio – sono praticamente spariti dal campo, arrivando a tirare dalle parti di Gomis col contagocce. Un’altra volta insufficiente la prova di Niang, mentre Belotti ha la prima occasione al 4′ di recupero, ma la palla rimbalza sul palo e viene spazzata sulla linea. Sfortuna a parte, un punto che non trova alibi e non può soddisfare, e che dimostra un’altra volta quando questa squadra sia spesso incapace di reggere il campo contro squadre di caratura inferiore.

Miha ripropone per 10/11 la formazione di una settimana fa che ha perso contro il Napoli: unica novità, l’inserimento di Lyanco in difesa al posto di Burdisso. Dall’altra parte, Semplici conferma il 3-5-2: davanti Floccari e l’ex di turno Antenucci. Il Toro inizia come meglio non poteva la partita di Ferrara (qui il commento al primo tempo): pronti, via, e dopo 17 secondi i granata sono già in vantaggio con un bel gol al volo di Iago su grande lancio di Molinaro. E’ il secondo gol più veloce nella storia granata (leggi qui). Il Toro è determinato nei primi minuti, e al 10′ trova anhe il raddoppio, ancora con Iago – che raccoglie una respinta in area dopo tentativo murato di un positivo Baselli. Nonostante l’inizio convincente, il Toro si spegne: la Spal spinge e prende campo, rendendosi pericolosa soprattutto su calcio piazzato.

FERRARA, ITALY - DECEMBER 23: M'Baye Niang of Torino FC in action during the serie A match betweenSpal and Torino FC at Stadio Paolo Mazza on December 23, 2017 in Ferrara, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)
FERRARA, ITALY – DECEMBER 23: M’Baye Niang of Torino FC in action during the serie A match betweenSpal and Torino FC at Stadio Paolo Mazza on December 23, 2017 in Ferrara, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Niang continua a perdere palloni su palloni, cancellando la buona prestazione di Roma con una serie di errori davvero marchiani. I granata si schiacciano e giocano solamente in ripartenza, e al 42′ arriva il gol di Viviani per la Spal – che dunque accorcia le distanze. Grande punizione del centrocampista spallino, che infila la palla nel sette con Sirigu che non può davvero nulla. Un Toro cinico davanti, ma poco propositivo in costruzione chiude col vantaggio minimo il primo tempo di Ferrara.

La ripresa del Toro è da brividi. S’inizia con una tegola per i granata: Lyanco s’infortuna e deve lasciare il campo visibilmente dolorante, al suo posto entra Burdisso. Il canovaccio non cambia: il Toro fatica a proporsi con pericolosità, e la Spal quando parte è quasi sempre pericolosa, come quando al 12′ Antenucci coglie solamente l’esterno della rete su una punizione battuta velocemente da Viviani. Il Toro risponde 2′ più tardi con Niang, ma il suo tentativo da fuori è debole e termina a lato. Il Toro non esce dalla metacampo, la Spal continua a premere e più vote Burdisso ci deve mettere una pezza importante. Al 23′ ecco il patatrac: De Silvestri atterra Grassi in area. Dopo una breve consultazione del Var, Valeri indica il dischetto: rigore per la Spal, che trova il meritato pareggio con l’ex Antenucci – freddo a bucare Sirigu. 2-2 a 20′ dalla fine: ennesimo harakiri stagionale degli uomini di Miha. L’ingresso di Berenguer per un Niang più che insufficiente sveglia leggermente l’attacco granata (quantomeno sotto il profilo dell’impegno), ma di fatto il Toro non riesce mai a tirare in porta nel secondo tempo. Nel finale il Toro prova il forcing finale, ma la Spal si chiude comprensibilmente a riccio e di occasioni vere e proprie per i granata non ce ne sono. Proprio all’ultimo, occasione incredibile per Belotti – e qui ci si mette anche la sfortuna – col palo a dire no al Gallo e poi un difensore a spazzare sulla linea. Finisce così, con un 2-2 che delude e fa arrabbiare: ennesimi punti buttati al vento dagli uomini di Miha.

56 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pimpa - 1 anno fa

    Per quella questione di centimetri non sarebbe cambiato niente nella sostanza,sarebbe stata una vittoria immeritata.
    Riguardo al successore del mandriano,il mondo è pieno di allenatori capaci di farci restare nella melma di mediocrità che simboleggia la presidenza cairota e non mi aspetto certo che venga assunto un bravo allenatore.
    Aggiungo però,e questo per autoconfortarmi,che incapaci come gli ultimi due è difficile trovarne e spregevoli come l’ultimo non ne conosco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 1 anno fa

    Portate pazienza.
    Ancora 6 mesi di pazienza e poi potremo applaudire il successore di Mihailovic, almeno io lo farò , non importa se pareggerà 7,8, 9 o più partite.
    Spero solo ( e spero davvero) che non debba rimpiangere Sinisa o Ventura.
    Con questi siamo e siamo stati stabilmente vicino alla zona alta.
    Dalla serie B.
    Mi auguro che il prossimo, sia esso Gasperini, Maran, Montella , Guidolin, Reja o chi cacchio volete voi, non ci faccia fare la fine dei predecessori degli ultimi 2.
    Tanto Cairo piaccia o meno ce lo teniamo.
    Non c’e la coda di potenziali Acquisitori per il Toro.
    A meno che non lo voglia comprare qualcuno di voi, io non ho i quattrini per farlo.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 1 anno fa

    L’Atalanta è ripartita alla grande, Udinese, Bologna e Sassuolo si sono assestate. Delle società più blasonate come Fiorentina e Milan, non parliamone nemmeno. Se non si cambia subito allenatore e se tutto va bene, possiamo aspirare ad un onorevole 13 posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 1 anno fa

    Il Milan ha perso, l’inter pure.
    Classifica stranamente ancora aperta ma fatichiamo.
    I rimpianti sono ormai pianti perché prendersi due goals di fila in più partite che si stavano dominando non ha proprio senso.
    Credo che a parte il trio delle meraviglie fortemente voluto dal nostro ex difensore serbo la squadra non sia malaccio, Cairo direbbe la più forte degli ultimi vent’anni!
    Che peccato aver vinto contro il Cagliari, vinciamo solo per tenere a galla il progetto di questo semi-allenatore, come a prolungare l’agonia, dai, un altro anno, altri sei mesi, andrà meglio e invece no.
    Farei giocare sempre e solo Edera e Iago, il modulo inventatelo con quello che hai, non con con quello che vuoi.
    E poi Obi al centro, finché non si rompe.
    Bah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. toro - 1 anno fa

    Continuo a dirlo dallo scorso campionato. Miha non capisce un c…..
    Pagliaccio! Fa giocare quel morto di niang che fa ridere solo vederlo camminare a tiene in panca un ragazzo come edera in forma. Non un gioco non un idea niente di niente.
    Daltronde se dove è stato l’hanno sempre esonerato malamente c sarà un motivo.
    Cairo che lo coccola come un figlio…che bel quadretto!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alberto Fava - 1 anno fa

    Mah leggo tante critiche.
    Parte condivisibili, altre no.
    Su Belotti per esempio le trovo ingiustificate , ha corso tanto, pressato , si è sbattuto per tutta la partita.
    A 3 minuti dalla fine ha fatto un bellissimo gesto , che non gli ha fruttato il gol per 1 centimetro ( visto dalla goal line).
    Tanta sfortuna per lui ( e per noi), che per quel centimetro abbiamo lasciato 2 punti, e scriviamo/leggiamo commenti amari.
    Per uno striminzito centimetro …… fanculo
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Athletic - 1 anno fa

    Il rimpianto è quello di non averlo esonerato dopo il Verona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pimpa - 1 anno fa

    Certo,Andrea non ha più voglia e nessuno può dargli torto. A questo punto è ovvio che le valutazioni che si facevano l’estate scorsa saranno improponibili,ma comunque naturalmente se ne andrà e il nostro caro presidente avrà raccattato comunque la sua plusvalenza.
    Riguardo al mandriano,non si pensi che gongoli leggendo ora i commenti assai più duri e,quelli sì,naturalmente offensivi:questo in realtà mi fa ribollire il sangue perché constato amaramente che errori di giudizio così marchiani al limite dell’inconcepibile sono diffusi.
    Scrissi subito che sarebbe stata una sciagura e tale si sta rivelando. È vero che riuscirebbe a far giocare male anche il Barcellona per un motivo semplice: non è un allenatore,non è un allenatore.
    Da parte della società,come ho iniziato a scrivere dopo il 2/2 col Verona suscitando lo sdegno di qualche anima candida, è ovvio che c’è del dolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Granata89 - 1 anno fa

    Poche scuse non si possono prendere due reti a partita e farsi rimontare sul due a zero da squadre come spal e verona. È un squadra che non sa gestire le partite, sempre messa male in campo al di là dei giocatori in campo. Miha sembra non riuscire a dare un’impronta tattica chiara alla squadra. I movimenti sono approssimativi e non vengono mai fatte modifiche al gioco a seconda della squadra avversaria o del momento della partita. Una squadra allo sbaraglio, che corre tanto e male. Tornando alla difesa, nonostante il livello dei centrali e del portiere rispetto all’anno scorso, si continua a prendere caterve di gol soprattutto in transizione. Ancora colpa della apporssimazione tattica del serbo, che predica un gioco aggressivo, ma disordinato, fatto di pressing disorganizzato e iniziative dei singoli. Mi dispiace dirlo ma mihajlovic ha finito le scuse, questa è principalmente colpa sua e della sua mediocrità. Facile scaricare le colpe sulla squadra o sulla società che non ha investito abbastanza, quando è riuscito in quasi due anni a dare uno straccio di gioco coerente alla squadra. Credo che mihajlovic farebbe male anchr in una squadra piena di fenomeni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      Sono tut responsabili. Giocatori che commettono sempre gli stessi errori, significa che non hanno concentrazione o mancano di fondamentali o sono inadeguato. E pure la società ha le sue colpe, manca sempre un soldo per fare una lira. Una volta manca la difesa, una volta l attacco poi il centrocampo. Il prossimo anno non si va in uefa, miha va via, altro progetto biennale… Gira la ruota. Il responsabile solo mihaijlovic… Mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ciccio76 - 1 anno fa

    Tempo fa avevo ipotizzato il cambio panca con Mazzarri o Oddo , be’ che dire godiamoci il nostro Superman di tutte le strategie soprattutto legate alle campagne acquisti. Speriamo in un colpo di coda che possa eliminare i gobbi dalla coppa sarebbe almeno una grossa consolazione.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Granatissimo1973 - 1 anno fa

    Urbano caccialo si ma poi levati dalle palle anche te…qui non si cresce mai…oggi la stessa partita che pareggiamo a livorno 3 a 3 con quell’altro ceppicone di Ventura. Quanti anni son passati? E siamo sempre lì. Colpa degli allenatori solo e sempre…?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      Sarebbe esattamente quello che penso anch’io, è troppo comodo dare tutta la colpa a mihaijlovic… Lui c’è da due anni e ha sbagliato.. È la società allora? 12 Anni persi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ALESSANDRO 69 - 1 anno fa

      Ci vai te poi a fare il presidente….????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rabit1968 - 1 anno fa

    e frustrante ma e cosi !!! L”allenatore anche se di scarse capacità come Niang non vengono mandati via sono costati troppi SOLDI un altro allenatore con la stessa squadra avrebbe almeno 4 punti i più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Viamiha - 1 anno fa

    con in campo niang e in panca mihahilovic farebbe cagare pure il barcellona di guardiola.
    siamo seri.
    abbiamo una rosa a livello della lazio. o poco meno. abbiamo meno punti di udinese e bologna e solo 2 in più del chievo che gioca con gente che faticherebbe pure in lega pro.
    siamo in balia di un incapace assoluto. il peggiore allenatore della storia granata per me.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabius - 1 anno fa

      Il peggiore della storia granata non lo so, però mi accontenterei di un Oddo qualunque

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Leo - 1 anno fa

    Una bella partita davvero! gli auguri di Natale da parte di Mihailovic al nostro presidente Cairo che gli fa mangiare il panettone ! complimenti anche a lei per la scelta, Presidente !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pimpa - 1 anno fa

    Faccio sommessamente notare che sono sette anni che rigurgitiamo rimpianti.
    Quando i rimpianti sono troppi bisogna cambiargli nome.
    Giocavamo contro una squadra di una pochezza tecnico/tattica commovente ma i limiti nostri vanno sempre oltre i demeriti altrui.
    Solita assenza totale di gioco,solito Niang in campo,solita mancanza di carattere.
    Poi venitemi a dire che abbiamo (abbiamo avuto,avremo) una squadra forte,o che abbiamo un ciclo di partite abbordabili,o che non si vince due volte a Roma per caso,forza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Viamiha - 1 anno fa

      la squadra è forte e avrebbe una marea di scelte. dai siamo seri. ma come fai a giudicare la rosa con un cadavere in panchina di questo livello.
      potrebbe fare 40 moduli.
      in serie a se giochi sistematicamente in dieci non vinci neppure a benevento.
      abbiamo un punto meno del bologna. e dell’udinese. ma sei serio? ma le hai viste le rose che hanno ste squadre?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 anno fa

        Appunto, siamo seri.
        Vattene e sai dove.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Granatissimo1973 - 1 anno fa

    Io pure mi sono rotto il cazzo,pareggiare a ferrara ci può anche stare ma così è una presa di culo…e poi ragazzi pallottoliere alla mano mi pare che rispetto all’anno scorso abbiamo meno punti. E ho detto tutto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. toro - 1 anno fa

    Continuo a dirlo da quando è arrivato,quest’anno ancora di più,abbiamo un allenatore che non capisce un c….
    lui continua a fare danni,tanto se lo cacciano cosa gliene frega….troverà un ‘altra squadra da rovinare.
    Che vergona di allenatore senza un gioco senza idee. Altro che europa,pari punti con bologna e udinese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Kamil - 1 anno fa

    Siamo una squadra senza attributi. non è possibile vincere con 2 gol di scarto e non giocare. Dare la possibilità di rientrare alla Spal. Giochiamo con un uomo in meno, con NIANG, tutelato dal Mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Russcumelsang - 1 anno fa

    Non ho parole per commentare l’inesistenza del secondo tempo. Messi sotto dalla terz’ultima in campionato;non un solo tiro in porta nei secondi 45 minuti.
    Ho perso il conto delle riparte sbagliate.
    Niang impresentabile; Belotti l’ombra di se stesso (ma non riceve nessun pallone giocabile); anziché metterci grinta e cattiveria per il terzo goal, siamo diventati leziosi, lenti e imprevedibili.
    Per carità, è vero che in campo ci vanno i giocatori e non il mister, ma lui li allena tutta la settimana; e se in due anni non riesci a dare alla squadra una mentalità vincente ed una precisa organizzazione di gioco, è meglio che cambi mestiere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. fedeltoro49 - 1 anno fa

    Non lo pubblicate il mio commento? Mi sono rotto il cazzo ,voi no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. tric - 1 anno fa

    Urbano, caccialo! Urbano, caccialo! Urbano Caccialo!ecc.ecc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Mario66 - 1 anno fa

    Ormai sono rassegnato. Andremo avanti così fino a fine stagione. Un altro campionato anonimo buttato nel cesso. Peccato perché gli uomini quest’anno c’erano. Ma un allenatore indegno di essere chiamato tale ci ha rovinato. Bravo complimenti. Non posso addossare responsabilità alla società ma mi chiedo come non abbiano fatto a capire prima i limiti di Mihajlovic. Tra l’altro strapagandolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fedeltoro49 - 1 anno fa

      Bastava che leggessero il suo curriculum per evitare d’ingaggiarlo.E’ un’emerita pippa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Leo - 1 anno fa

        ma Emerita con la E maiuscola !!!!!!!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. GiulioFVCG - 1 anno fa

    Inutile che continuiamo ad incazzarci. Accontentiamoci di questa salvezza. Tanto piu di questo non arriverà nulla.
    Il problema é sempre quello:ma ha senso che continuiamo ad esistere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. fedeltoro49 - 1 anno fa

    Io mi son rotto il cazzo,e voi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 1 anno fa

      Dalla seconda o terza giornata, ricordo che faceva ancora caldo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. dukow79 - 1 anno fa

    SPAL piú forte nulla da aggiungere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Granatissimo1973 - 1 anno fa

    Con questo allenatore continueremo a prendere uno due goal da tutti.
    Difesa ballerina e attacco troppo lunatico, due goal aubito e poi il buio. Bastava il terzo ed era chiusa. Cairo…contento?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. mister - 1 anno fa

    Fenomeno , ma fare entrare Edera ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ebarberis197_126 - 1 anno fa

      Miha ha detto che il ragazzo deve rimanere umile. Lui invece rimane un imbecille e continua a far giocare i suoi simili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fedeltoro49 - 1 anno fa

        Hai perfettamente ragione!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. GiulioFVCG - 1 anno fa

    Inutilie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. ExMrPresident - 1 anno fa

    Grande Miha, grande allenatore che fa giocare il Toro in 10 per un’ora …..
    Grande Mister hai visto come gioca la SPAL ?!? motivazioni e gioco di altro spessore rispetto ad un Torello spento.
    Oggi il Gallo doveva essere sostituito ma in panchina ed in squadra non hai voluto un cambio per lui, tutto il budget è stato speso per il tuo pupillo Niang, ovvero il nulla cosmico ! De Silvestri ha provocato il solito rigore e con il compagno di merende Molinaro dovrebbe vedere qualche partita dalla tribuna.
    Con questo Mister anche i bravi giocatori diventano dei brocchi… Cairo svegliati !!!! Miha VATTENE !!!!!!
    Forza Toro Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Schiffer - 1 anno fa

    Guardiamo il bicchiere mezzo pieno. Siamo sempre a più 9 sulla zona salvezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Joker - 1 anno fa

    Niente contro Niang ma deve entrare quando è in forma o sul 5 a 0 abbiamo giocato 3/4 di partita in 10 stesso discorso per Valdifiori inutile lento e sempre per terra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 1 anno fa

      In 9, Belotti non esiste più da tempo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Mario66 - 1 anno fa

    Non ho più parole. Sono molto più che arrabbiato. Con la Spal pensavo che anche in mancanza di organizzazione di gioco e senso tattico come siamo noi bastasse la classe dei singoli. Ma ci ha pensato Mihajlovic a riequilibrare le cose facendosi giocare in 10 per i 2/3 di partita. Pazzesco!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LELLO - 1 anno fa

      Ma come si fa a continuare con questo in panchina ? per giustificare l’acquisto di quel bidone lo tiene in campo e ci fa giocare in 10

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. natureboy - 1 anno fa

    Niang non può più giocare in questo Torino, è un fantasma, svogliato e anonimo. Speriamo di venderlo nel mercato di gennaio così da non farlo svalutare troppo e prendiamo qualcuno che ha veramente voglia di giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. mister - 1 anno fa

    Ridicoli, una squadra che vince 2 0 fuori casa , ma dove vogliamo andare,e non è ancora finita .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ebarberis197_168 - 1 anno fa

      Purtroppo io già temo la partita col Genoa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. stevetoro - 1 anno fa

    squadra senza spina e senza tecnico ,questo mister non riesce a far giocare la squadra, è un incompetente dichiarato allenatore dai media.continua ad insistere su niang,una delle piu grandi pippe dei tempi moderni, belotti fantasma, e giocatori che dopo il primo tempo erano fermi sulle gambe,era meglio che passasse la roma in coppa………evitando altri cappotti dalla juve. e poi mi viene anche un cazzo di sospetto di calcioscommesse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Grande Torino - 1 anno fa

    Valore della rosa buono, allenatore mediocre e società che mostra limiti gestionali. Credo di aver fatto una sintesi del motivo del perché siamo destinati da qui a fine stagione a navigare a vista e senza stimoli passionali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 1 anno fa

      A me questo allenatore non piace, ma non è colpa sua se dei tre davanti due sono pippe, una inaspettata, l’altra annunciata. Mihailovic a questo punto, dato che, concordo, ormai il campionato è finito, cambi, metta chi scalpita in panchina e ci faccia sedere chi non ha voglia, belotti in primis che è dalla prima giornata che gioca tanto per giustificare lo stipendio. Se là davanti avessimo avuto tre come iago il primo tempo sarebbe finito quattro a zero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Leo - 1 anno fa

    …e altri € 300.000,00 in meno nella quotazione di Belotti. C’è sempre un lato positivo nelle cose, se continua a svalutarsi in questo modo, non potrà essere ceduto. A fine campionato, grazie alla preziosa valorizzazione di Mihailovic, varrà più o meno come la sua figurina panini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 1 anno fa

      Questo allenatore è limitato, ma mi spieghi cosa c’entra con la svalutazione di belotti? E dalla prima giornata che dimostra di non avere più voglia di giocare nel Toro. Proprio per non svalutarlo troppo lo mette ogni volta mentre meriterebbe la panchina. Certo non abbiamo un sostituto che possa giocare, ma se anche ci fosse proprio per non fargli perdere troppo valore lo farebbe giocare ugualmente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. ddavide69 - 1 anno fa

    Altro natale con i crampi al fegato! Che schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. morassut.maur_520 - 1 anno fa

    E dai, continuiamo a giocare in 10…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AG3 - 1 anno fa

      Facciamo 9

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy