Spal-Torino, i temi tattici: equilibrio e pazienza per evitare un Parma-bis

Spal-Torino, i temi tattici: equilibrio e pazienza per evitare un Parma-bis

Verso la partita / Necessari i tre punti, ma il rischio è esporsi ai contropiedi dei ferraresi

di Alberto Giulini, @albigiulini

Rispetto alla gara contro l’Inter, domenica il Toro dovrà cambiare tipologia di partita per avere la meglio sulla Spal. Se contro i nerazzurri i granata si sono infatti dedicati in modo particolare a distruggere il gioco avversario, a Ferrara saranno invece chiamati a fare la partita.

EQUILIBRIO – Tornare a Torino senza l’intera posta in palio, infatti, sarebbe un risultato non all’altezza di quel traguardo europeo che rappresenta l’obiettivo stagionale del Toro. Ecco dunque che al Mazza servirà una prestazione da squadra matura, pronta ad imporre il proprio gioco ma attenta a non esporsi alle ripartenze avversarie. Il pericolo numero uno, infatti, si chiama Manuel Lazzari: anche se non ancora al top dopo una distorsione al ginocchio, il laterale destro può fare male con la sua velocità. Difficile, dunque, che Mazzarri rinunci al rapido Aina sulla corsia di sinistra.

Spal-Torino in esclusiva su DAZN: ecco come vederla gratis

PAZIENZA – Il pericolo, in sostanza, è quello di commettere gli stessi errori che a novembre portarono alla sconfitta casalinga con il Parma. La bravura della squadra dovrà dunque essere quella di pazientare e non forzare la giocata, cercando il giusto varco per colpire. Oltre all’equilibrio saranno fondamentali le coperture preventive, per limitare il più possibile il rischio di contropiedi avversari con la squadra sbilanciata alla ricerca del gol. Insomma, per sbancare Ferrara sarà necessaria una prestazione da squadra matura.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13967438 - 2 settimane fa

    Nella pr

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967438 - 2 settimane fa

    Nella prossima partita contro la Spal è difficilissimo possa ripetersi il modo di stare in campo indegno visto contro il Parma.
    Magari si può anche perdere, ma di sicuro la squadra starà in campo in modo più grintoso.
    In ogni caso il leitmotiv della partita di Ferrara sarà quello della vexata quaestio: può la grinta, la corsa e la forza atletica sopperire alla nulla visione di gioco offensivo negli spazi altrui?
    Rumineremo ancora un calcio ben poco brillante, ma tanto quest’anno conta solo il risultato per la continuità di rendimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14075351 - 2 settimane fa

    Gufo gobbo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14075351 - 2 settimane fa

    Mamma mia ma che davvero non hai altro da fare che gufare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tifoso della Maglia - 2 settimane fa

    zero a due…iago Belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robert - 2 settimane fa

    Con queste squadrette hanno già perso due volte e come dice il proverbio “non c’è due senza tre” a cominciare contro la Spal.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

      E tu da dove salti fuori? Direttamente dall’orto di Venaria?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. anpav - 2 settimane fa

        robert? sarà quello di toro.it.
        Quindi per rispondere alla tua domanda: probabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. anpav - 2 settimane fa

        Chi robert? Probabilmente è quello di Toro.it
        Quindi per rispondere alla tua domanda: si probabilmente proviene da lì.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy