Tanti recuperi in difesa per il Toro

Tanti recuperi in difesa per il Toro

di Edoardo Blandino

Salvo colpi di scena dell’ultimo momento Pratali e Natali verranno recuperati, Rubin ha scontato la squalifica e quindi saranno tutti e tre a arruolabili. Rientra dunque l’allarme in difesa e De Biasi può scegliere a chi affidarsi, senza essere costretto per necessità a schierare gli unici giocatori disponibili. In ogni caso la linea difensiva inedita proposta…

Commenta per primo!

di Edoardo Blandino

Salvo colpi di scena dell’ultimo momento Pratali e Natali verranno recuperati, Rubin ha scontato la squalifica e quindi saranno tutti e tre a arruolabili. Rientra dunque l’allarme in difesa e De Biasi può scegliere a chi affidarsi, senza essere costretto per necessità a schierare gli unici giocatori disponibili. In ogni caso la linea difensiva inedita proposta dal mister e composta da Diana, Di Loreto, Pisano e Ogbonna non ha sfigurato, anzi… Ecco perché il tecnico granata potrebbe decidere di mandare in campo gli stessi uomini contro il Catania, nonostante le convocazioni dei due difensori titolari.

I due imponenti centrali arrivano da uno stop, anche se non eccessivamente lungo e hanno bisogno di ritrovare il ritmo partita. Oltretutto verranno recuperati, ma  potrebbero dover stringere i denti, rischiando pericolosissime ricadute e specialmente per quanto riguarda Natali, sarebbe meglio evitare forzature inutili, considerato il fisico di cristallo del biondo difensore. De Biasi potrebbe saggiamente concedere altri sette giorni di lavoro ai due e affidarsi nuovamente alla coppia centrale Di Loreto-Pisano, anche perché nel Catania gioca il temibile Mascara: centravanti brevilineo e piuttosto scattante nei movimenti. L’attaccante etneo, dotato anche di caratteristiche tecniche non indifferenti, si affida molto alla rapidità, che mette in difficoltà diversi difensori esperti della Serie A. Pisano, grazie alla sua velocità, può contrastare efficacemente la punta siciliana, cercando di limitarne il potenziale offensivo meglio dei possenti compagni di reparto non ancora al top della condizione.

Il grosso lavoro svolto in queste gare al servizio della squadra sta cominciando a  pesare nel fisico di Amoruso. L’attaccante granata è quello che insieme a Diana ha disputato più minuti in squadra e la fatica si sta facendo sentire, insieme con i fastidi alla schiena. In settimana si è allenato poco e ha fatto parecchio lavoro differenziato e defaticante. Non è esclusa una sua presenza in campionato, ma sicuramente salgono, a questo punto, le quotazioni di Bianchi. L’ex centravanti del Man City ha trovato poco spazio ultimamente: non vede l’ora di scendere in campo e potrebbe fare coppia con Stellone. Essendo tutti e due forti fisicamente e molto bravi di testa sarà importante l’apporto dei terzini. Se De Biasi vorrà schierare la difesa vista l’ultima volta, ci sarà una chance importante per Ogbonna, che potrà dimostrare ancora una volta di saper crossare in area dei palloni molto invitanti per la testa dei suoi compagni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy