Tavecchio: “Prossimo Ct? Dovrà essere un seminatore”

Tavecchio: “Prossimo Ct? Dovrà essere un seminatore”

Il presidente della Figc al termine del consigli federale: “Dovrà lasciare un terreno fertile anche per chi verrà dopo. La crescita al centro. Costerà meno del precedente”

3 commenti
Tavecchio

Al termine del consiglio federale, il presidente della Figc Carlo Tavecchio ha parlato del futuro della Nazionale, tracciando un primo identikit del prossimo CT: “Costerà meno di quello precedente, anche se la proposta economica non sarà certo bassa. Non parliamo di pizza e fichi”.

Tavecchio ha poi proseguito: “Valuteremo chi si offrirà o darà la sua disponibilità e non ci importa se ad oggi ha ancora un vincolo contrattuale con il proprio club”.

Quindi il punto cardine: “Il futuro Ct, per come la penso io, dovrà curare la crescita dei della Nazionale, dovrà seminare. Dovrà lasciare un terreno fertile, un’eredità concreta a chi verrà dopo di lui. Non può essere che tutte le volte che cambiamo Ct poi dobbiamo ricominciare da capo, rifondare cariche e staff. Chi arriva si dovrà anche adeguare”

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lapalisse - 2 anni fa

    Allucinante il passaggio dove dice: “non ci importa se ad oggi ha ancora un vincolo contrattuale con il proprio club”. Pazzesco ma questo è il presidente della Federazione e sottolinea che a lui dei contratti in essere non frega una cippa!!!!Ma questo è un cretino patentato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 2 anni fa

      prechè i contratti ancora valgono a qualcosa ?
      solo la Fiorentina è l’unica Società al mondo che ancora prova a farli rispettare
      ma sappiamo bene che nel caso di giocatori, tecnici e quant’altro è la volontà a restare o meno a fare la differenza
      credo che di fronte alla possibilità di allenare la Nazionale ben pochi direbbero di no
      conviene tenere giocatori e allenatori scontenti ?
      non sò…io a volte per principio lo farei ma potrebbe essere controproducente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lapalisse - 2 anni fa

        Vedi il discorso non è se tenere o meno, da parte di una società, gente contenta o scontenta ma piuttosto il fatto che IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA dica chiaramente: A NOI dei contratti che i professionisti della nostra federazioni hanno in essere con i rispettivi club non ci frega una mazza. Io non solo lo trovo fuori luogo ma assolutamente allucinante.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy