Tavecchio: “Prossimo Ct? Dovrà essere un seminatore”

Tavecchio: “Prossimo Ct? Dovrà essere un seminatore”

Il presidente della Figc al termine del consigli federale: “Dovrà lasciare un terreno fertile anche per chi verrà dopo. La crescita al centro. Costerà meno del precedente”

di Redazione Toro News
Tavecchio

Al termine del consiglio federale, il presidente della Figc Carlo Tavecchio ha parlato del futuro della Nazionale, tracciando un primo identikit del prossimo CT: “Costerà meno di quello precedente, anche se la proposta economica non sarà certo bassa. Non parliamo di pizza e fichi”.

Tavecchio ha poi proseguito: “Valuteremo chi si offrirà o darà la sua disponibilità e non ci importa se ad oggi ha ancora un vincolo contrattuale con il proprio club”.

Quindi il punto cardine: “Il futuro Ct, per come la penso io, dovrà curare la crescita dei della Nazionale, dovrà seminare. Dovrà lasciare un terreno fertile, un’eredità concreta a chi verrà dopo di lui. Non può essere che tutte le volte che cambiamo Ct poi dobbiamo ricominciare da capo, rifondare cariche e staff. Chi arriva si dovrà anche adeguare”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lapalisse - 2 anni fa

    Allucinante il passaggio dove dice: “non ci importa se ad oggi ha ancora un vincolo contrattuale con il proprio club”. Pazzesco ma questo è il presidente della Federazione e sottolinea che a lui dei contratti in essere non frega una cippa!!!!Ma questo è un cretino patentato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 2 anni fa

      prechè i contratti ancora valgono a qualcosa ?
      solo la Fiorentina è l’unica Società al mondo che ancora prova a farli rispettare
      ma sappiamo bene che nel caso di giocatori, tecnici e quant’altro è la volontà a restare o meno a fare la differenza
      credo che di fronte alla possibilità di allenare la Nazionale ben pochi direbbero di no
      conviene tenere giocatori e allenatori scontenti ?
      non sò…io a volte per principio lo farei ma potrebbe essere controproducente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lapalisse - 2 anni fa

        Vedi il discorso non è se tenere o meno, da parte di una società, gente contenta o scontenta ma piuttosto il fatto che IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA dica chiaramente: A NOI dei contratti che i professionisti della nostra federazioni hanno in essere con i rispettivi club non ci frega una mazza. Io non solo lo trovo fuori luogo ma assolutamente allucinante.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy