Tempismo e precisione: il Toro scopre Djidji, un altro centrale per Mazzarri

Tempismo e precisione: il Toro scopre Djidji, un altro centrale per Mazzarri

Focus on / Buona prestazione all’esordio per il centrale, che ora prova ad insidiare Moretti per una maglia da titolare

di Alberto Giulini, @albigiulini

Torna a casa con un punto prezioso il Toro, che ha dato prova di una buona solidità difensiva sul campo dell’Atalanta. Per la prima volta in questo campionato Mazzarri ha cambiato i tre giocatori schierati davanti a Sirigu, concedendo un’opportunità a Djidji sul centrosinistra.

TEMPISMO E LETTURE – Il centrale francese ha fornito una buona prova, dimostrandosi molto attento in fase difensiva e chiudendo con precisione ogni attacco degli orobici. Un’ottima risposta a Mazzarri, in quello che per il difensore è stato l’esordio assoluto in maglia granata e nel campionato italiano. Djidji si è infatti mostrato a proprio agio sul centrosinistra, tra un gran tempismo negli interventi e buone letture di gioco. Non sarà stato perfetto nella gestione di un paio di palloni quando chiamato ad impostare, ma il centrale ha dato prova di sapersela cavare anche con il pallone tra i piedi.

Le pagelle di Atalanta-Torino 0-0: Nkoulou e Aina i migliori. Baselli, non ci siamo

LA CONCORRENZA – La buona prestazione del difensore non può che fare piacere a Mazzarri, che ieri si è detto soddisfatto della risposta ottenuta dalla squadra. Djidji ha infatti dimostrato di poter essere un importante elemento, su cui il tecnico potrà senza dubbio contare nel prosieguo del campionato. Certo, la concorrenza nel reparto arretrato non manca, dato che a Moretti, Bremer e Ferigra potrebbe presto aggiungersi Lyanco, ma il francese ha dimostrato con i fatti di non volersi accontentare di un ruolo da comprimario ed ora prova ad insidiare il veterano granata. Il messaggio è arrivato a Mazzarri, chiamato ora a trarre il meglio per la squadra da un parco difensori che si sta rivelando molto affidabile.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fb - 2 mesi fa

    Ha cominciato bene

    Lasciamogli anche il tempo di sbsgliare quando capitera’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. spettro73 - 2 mesi fa

    Inizio incerto ma alla fine una delle note più liete di una serata di sola sofferenza e contenimento. Partita del Toro davvero brutta ma probabilmente bisognava ripartire da un minimo di solidità difensiva. Emiliano sempre un grande ma c’era la necessità di avere un cambio più giovane e veloce. Al di là delle specifiche colpe di domenica dove l’intera squadra ha offerto una prestazione indecorosa per mollezza e mancanza di idee.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14003131 - 2 mesi fa

    Ha giocato bene, per essere all’esordio. Bravo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy