Torino, 3-5-2 confermato dal mercato: la variabile tattica non è arrivata

Torino, 3-5-2 confermato dal mercato: la variabile tattica non è arrivata

Approfondimento / Sarebbe servito un centrocampista di qualità per aver la possibilità di sfumare il modulo, all’occorrenza. Ventura continua per la sua strada

Il 2016 granata, almeno per quanto riguarda questi 4 mesi che ci separano dalla fine della stagione calcistica, sarà ancora sotto il segno del 3-5-2. Il mercato invernale, infatti, non ha innestato nessuna possibile “variabile tattica”, nessun giocatore in grado di poter dare soluzioni diverse al tecnico Ventura, che dunque – alla luce della sessione appena conclusasi – appare deciso a continuare ad insistere sulla sua idea di gioco.

L’allenatore granata non ha mai nascosto il suo forte “idealismo” tattico, il suo credere ciecamente nel tipo di gioco proposto in questi 5 anni di Toro, ed è stato pesantemente criticato da parte dell’ambiente per questa sua posizione”immobilistica”, a tratti forzatamente coerente, e spesso interpretata – a volte a ragione a volte a torto – come una scelta distaccata dalla realtà, che invece vorrebbe un cambiamento d’assetto, anche dal punto di vista tattico. Il Torino, però, per mano di Petrachi (e per volontà anche e soprattutto di Ventura) ha piazzato solamente il colpo Immobile, chiudendo il mercato senza ulteriori innesti immediati. Il centrocampista di qualità che doveva aggiungere valore alla mediana non è arrivato, e il roster continua di fatto ad essere formato di coppie di titolari/riserve da 3-5-2. Nonostante gli infortuni, il rischio di coperta corta soprattutto in mediana (con Farnerud ed Obi incognite), e la pochezza qualitativa evidenziata soprattutto in mezzo al campo, è stato quindi ritenuto meglio non inserire nuove variabili tecniche, potenzialmente capaci di permettere al tecnico di cambiare modulo anche solo a partita in corso.

Questo mese di trattative, infatti, ha (ri)portato a Torino un attaccante di grande livello come Immobile, che conosce perfettamente gli schemi del tecnico, e che ha imparato ad esaltarsi proprio con il 3-5-2. Un chiaro segnale di come Ventura non abbia la minima intenzione di discostarsi dal suo modulo e dai movimenti da esso generati, anche se le cose disgraziatamente andassero male, e nel prosieguo della stagione servisse un cambio repentino, magari anche solo per qualche partita da affrontare tatticamente in un’altra maniera. Il mercato parla chiaro: il Toro si è precluso la possibilità di cambiare, in corsa e dall’inizio. Il 3-5-2 è stato promosso a pieni voti, e il modulo granata sarà ancora questo (almeno) fino a fine stagione. Per tutte le partite.

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rossogranata - 12 mesi fa

    E mai possibile che il prossimo anno, dopo questo popò di vivaio dove tutte le altre squadre vogliono beccare, non possa essere la prospettiva migliore per rinnovare la squadra, come volevano fare all’inizio i nostri dirigenti, che sono andati prendere o tenere i soliti “stagionati??????????? Ringraziamo Mister Ventura e apriamo verso un giovane allenatore, e cosi sia!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. blubba - 12 mesi fa

    Il modulo nn lo avrebbe cambiato mai in corsa .Se doveva fare una scelta andava fatta in estate dove però la campagna acquisti deve essere adeguata allo scopo.Spero che in estate ritornino seduta stante Parigini e Barreca e che Mantovani cominci a diventare l’alternativa a Moretti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robert - 12 mesi fa

    Gli allenatori dopo 3 anni devono essere cacciati.Questo qua che non capisce niente di calcio moderno è già troppi anni che sta seduto sulla panchina con le mani in tasca.E poi ha ha quasi 70 anni e gli converrebbe ritirarsi su una panchina a dar da mangiare ai piccioni.Tanto vale prendere Trapattoni, lanci lunghi e pedalare.In sintesi questo ottuso va cacciato subito !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. aste - 12 mesi fa

    Ventura è l’allenatore quindi tutto parte da lui.
    Modulo 3-5-2 è il suo credo (negli ultimi due anni almeno)
    quindi non si cambia e se non si cambia modulo non si cambia modo
    di giocare (giro palla – possesso – palla agli esterni)quindi
    scordiamoci pressing a tutto campo e verticalizzazioni.
    A Ventura che un regista alla Pirlo non serve e mai gli servirà.
    Sul calciomercato è arrivato Immobile,in difesa non c’era bisogno
    sul portiere preferisco non commentarem a centrocampo onestamente non so chi si poteva prendere.i nomi che sono usciti (Konè e il Kebabbaro)
    erano solo sostituti di Baselli.
    Pensate che avrermmo giocato con due punte più Baselli e il Kebabbaro
    tutti insieme. Avremmo preso 4 gol a partita con l’espulsione del povero
    Gazzi che non sapeva più come fermare gli avversari
    Non voglio criticare la società perchè Immobile è arrivato,sono stati
    mandati in prestito Prsic e Pryma, almeno per giudicarli .
    Se l’allenatore non è elastico nelle scelte non lo può essere la
    società nella campagna acquisti
    Perdonate il pippone di commento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Puliciclone - 12 mesi fa

    Sono molto deluso perché pensavo che con l’arrivo di Immobile, Ventura sarebbe stato costretto a cambiare tattica. Due hanno fa Immobile esplose con un gioco diverso da questo. Così restando le cose si sbatterà tantissimo senza vedere la porta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. uassing - 12 mesi fa

    Visto che siete giornalisti ed esperti di tattiche perche’ invece di scrivere e affermare quanto dite non andate a chiererlo direttamente a Ventura? Fategli un’intervista come si deve e poi riportatela sul forum. Questo e’ giornalismo a parere mio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele abbiamo perso l'anima - 12 mesi fa

    La mia unica magra consolazione è che prima o poi Ventura andra’ via.
    E un giorno andra’ via anche Cairo.
    E per la legge dei grandi numeri, un giorno anche noi avremo un presidente che ci vorra’ far tornari grandi..perlomeno medio-grandi..

    Forza Toro! (il simbolo)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Jerry - 12 mesi fa

    Povero Toro…. Ma sopratutto poveri noi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. rossogranata - 12 mesi fa

    CHE DIO CE LA MANDI BUONA !!! Sono d’accordissimo con l’articolo di Lorenzo, sono questioni troppo difficili oer alcuni..qui sotto. La realtà è che il gioco di Ventura è invasato da una paura continua, PAURA DI PERDERE…se cambia. Infatti continuiamo a perdere! Poi Cairo con il “conservatorismo alla Thatcher” di Ventura si sposa alla grande…Risparmaia!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. VenturaVattene - 12 mesi fa

    …ventura continua per la sua strada….!!!

    …e la fine di questa strada, purtroppo, già la conosciamo…!!!

    ….non ho parole, solo parolacce….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Seagull'59 - 12 mesi fa

    Non prendiamoci in giro con numeri e moduli, che valgono solo per i giornalisti e i teorici del calcio: in campo si deve correre, pressare, smarcarsi,avere cuore&passione e fare gol… Abbiamo i giocatori all’altezza di questi requisiti? Direi pochissimi, purtroppo, e il resto è solo fumo negli occhi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. PrivilegioGranata - 12 mesi fa

    Ma non è vero niente!
    Si potrebbe benissimo fare il 4-2-4 o il 4-4-2 (avanzando di più o di meno Peres e Avelar):
    ICHAZO
    ZAPPA – GLIK – JANSSON – MORETTI/MOLINARO
    ACQUAH/GAZZI – BENASSI/VIVES
    PERES – (due tra MAXXXI/BELOTTI/CIRO/MARTINEZ) – AVELAR

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Frank Toro - 12 mesi fa

    Mi accontenterei di vedere Baselli al centro . Almeno da lui qqualche buona trama e visione un pò più offensiva me l’aspetto… chi è al centro del gioco deve avere un pò più di autonomia non può solo eseguire gli ordini del mister. NON È colpa di Vives o Gazzi se non sono dei metronomi dai piedi buoni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. RDS- toromaremmano - 12 mesi fa

    Non solo rimane il 352 ma rimangono anche gli stessi interpreti, è quello che non capisco, è evidente anche ad un bambino che a centrocampo mancano sia le geometrie che la fantasia per cui il nostro gioco è costretto a svilupparsi per forza sulle fasce che una volta tamponate non riescono a produrre gioco, per non parlare di quando ci pressono in difesa e li andiamo nel dramma, è inutile aggiungere che il mister dovrebbe cambiare modulo e adattarlo ai piedi che abbiamo, avendo idee integraliste non ci sente. Ora bisognerebbe essere dentro la società per capire se Ventura ha chiesto un fantasista e non gli sia stato preso, se ha chiesto esclusivamente Elka o che secondo lui la rosa che ha lo soddisfa in pieno.
    sinceramente mi sarei anche stancato di leggere e scrivere sempre le stesse cose, in fondo come si dice: il male voluto non è mai troppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy