Torino: 8° posto in casa, 15° in trasferta. Serve un cambio di passo

Torino: 8° posto in casa, 15° in trasferta. Serve un cambio di passo

Serie A / Chi lotta per la Serie B ha statistiche decisamente peggiori, ma lontano dall’Olimpico occorre fare punti

4 commenti

Il Torino di Giampiero Ventura deve ripartire al più presto, mettersi alle spalle la sconfitta di Firenze e ritrovare la strada giusta da percorrere per continuare nella risalita della classifica ben avviata nelle precedenti giornate: di ritorno dal Franchi, emerge però un dato da non sottovalutare per Glik e compagni, anzi una statistica abbastanza preoccupante. Se quello dei gigliati è infatti un campo ostico dov’è di casa una formazione alla quale non mancano decisamente le qualità, il ko incassato dai granata non è una novità in questa stagione così tribolata, nella quale i ragazzi di Ventura hanno ottenuto solamente due successi lontano dalle mura amiche.

AC Chievo Verona v Torino FC - Serie A
Chievo-Torino, quinta giornata, è stata la prima sconfitta stagionale dei granata

Su dieci partite disputate infatti fuori casa, il Torino è uscito vincitore solamente in due occasioni: il campionato era iniziato nel migliore dei modi con i tre punti ottenuti sul campo del Frosinone, ma l’impresa esterna è stata bissata dai granata solamente in occasione della trasferta di Bergamo valida per la 13° giornata (rete decisiva di Bovo su calcio d’angolo) Per il resto, sono arrivate solamente delusioni o pareggi che poco son serviti a muovere la classifica lontano dall’Olimpico nel corso di questa stagione: sconfitte contro Chievo, Carpi, Lazio, Juventus, Napoli e Fiorentina; un punto conquistato invece sui campi di Hellas Verona e Sassuolo. Otto punti in dieci match disputati lontano dalle mura amiche sono un bottino decisamente troppo magro per qualsiasi formazione, a maggior ragione per una squadra che ad inizio anno sembrava aspirare a qualcosa di più di una salvezza tranquilla.

Atalanta BC v Torino FC - Serie A
Il gol di Bovo regala la seconda vittoria esterna al Torino, sul campo dell’Atalanta

Il trend è quindi chiaramente da invertire: considerando solamente i risultati ottenuti tra le mura amiche, il Torino sarebbe ottavo in classifica in virtù dei 18 punti ottenuti attraverso cinque vittorie, tre pareggi e tre sconfitte; 18 le reti messe a segno all’Olimpico e soltanto 12 quelle incassate. Completamente differenti le statistiche in trasferta, nella cui speciale classifica i ragazzi di Ventura occuperebbero la quindicesima piazza per via dei risultati sopra citati: sono inoltre solamente nove i gol messi a segno, mentre addirittura 16 quelli subiti. Numeri e rendimento completamente differenti e cambio di rotta da effettuare al più presto: la testa del Torino deve ora andare, ovviamente, al match interno col Verona da non sbagliare assolutamente, ma già dalla prossima sfida esterna (quella che vedrà i granata impegnati nella Marassi blucerchiata) l’obiettivo dovrà essere il ritorno alla vittoria lontano da casa.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …la viola ha fatto 53% di possesso palla e il TORO 47%…una delle + basse possesso palla del campionato della viola…di solito viaggi sul 60%…8 calci d angolo a 3 per il TORO…il TORO a firenze ha fatto la sua partita…poi se si pensa di andare a firenze a mettere sotto la viola…meglio che si scenda da marte e in fretta…altrimenti saranno sempre + divani bagnati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 2 anni fa

    Il cambio di passo a firenze … c’è stato … ma all’incontrario :
    a tal proposito ricordo che con la fiorentina si è vinto 3-1 all’andata …
    peccato che allora in squadra c’era gente che correva , anche senza palla ,
    adesso l’unica cosa che rincorrono è il 90° per evitare
    di prendere + di 2 griglie a partita !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …il cambio passo si è già visto con frosinone sassuolo e fiorentina…guarda caso proprio mentre sta tornando gente come Macsi…quando torneranno anche Peres e Avelar e Maxi torneranno anche i punti…poi se qualcuno pensava di andare a firenze a mettere sotto la viola allora per me è meglio che scenda da marte…e anche in fretta…altrimenti piangerà in eterno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Ma te non devi prendere piu’ LSD.
      Dove è stato il cambio di passo, a Firenze?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy