Torino, a Verona per il 9° risultato utile consecutivo: non succede dal 2011

Torino, a Verona per il 9° risultato utile consecutivo: non succede dal 2011

Approfondimento / Granata pronti ad allungare ulteriormente la loro scia positiva: un traguardo raggiunto per l’ultima volta nella stagione della promozione in Serie A     

Commenta per primo!

La sfida del Toro contro il Verona presenta numerose insidie per vari motivi. Reduci da 8 risultati utili consecutivi, i granata sfideranno infatti una squadra dal rendimento molto altalenante, ma dotata di un buon capitale offensivo.

UN TRAGUARDO CHE MANCA DAL 2011 – L’obiettivo nono risultato utile consecutivo, però, è sicuramente alla portata degli uomini di Ventura e rappresenterebbe, in tal senso, un grande traguardo. L’ultima volta che i granata si son resi protagonisti di un filone così positivo risale al 2011, durante la prima stagione del tecnico genovese nel capoluogo piemontese. Allora in Serie B, il Toro si è reso protagonista di un’ indimenticabile cavalcata condita da 8 successi e 2 pareggi nelle prime 10 giornate di campionato, interrotta da una sconfitta per 1 a 0 quel di Gubbio.

UN INCONTRO PER CENTRARE DUE OBIETTIVI, ANZI TRE! – Un’ulteriore curiosità è relativa al fatto che nella stessa annata, e più precisamente tra la sesta e la nona giornata, i granata sono riusciti ad ottenere per l’ultima volta 4 successi consecutivi (ai quali ha fatto seguito addirittura una quinta vittoria contro la Juve Stabia). È, quindi, evidente come la partita odierna rappresenti per il Toro l’occasione per tornare a centrare questi due importanti traguardi. Al di là di quanto appena affermato, ciò che è realmente importante è il fatto che il raggiungimento di tali obiettivi permetterebbe al Toro di allontanarsi definitivamente dai bassifondi della graduatoria e di affacciarsi prepotentemente nella corsa per l’Europa League, esattamente come l’anno scorso (stagione nella quale i risultati utili consecutivi si son fermati a 8).

Per riuscire nel loro intento, i granata dovranno quindi mettere in campo concentrazione, tenacia e lucidità tattica, ma, al tal proposito, Glik e compagni hanno ampiamente dimostrato di possedere le risorse e gli strumenti necessari per continuare a stupire piacevolmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy