Torino, a Verona prima vittoria senza Gazzi

Torino, a Verona prima vittoria senza Gazzi

Approfondimento / Il mediano del Toro ha saltato sei partite di campionato in cui il Toro ha raccolto quattro sconfitte, un pareggio e la prima vittoria sabato a Verona

Dopo aver vissuto un ritiro con le valigie pronte per un’altra destinazione Alessandro Gazzi si è conquistato sul campo la permanenza ed ha continuato a fornire ottime prestazioni dimostrando di poter ancora dire la sua con il granata addosso.

In campionato ha giocato 17 partite portando un grande contributo alla causa granata. Per lui anche cinque gettoni in Europa League e la presenza in Coppa Italia contro la Lazio. Le sei gare che ha saltato sono: Sampdoria-Torino, Torino-Hellas, Napoli-Torino, Lazio-Torino, Torino-Palermo e Hellas-Torino. A prima vista si nota subito come quattro di queste partite sono state delle sconfitte per i ragazzi di Ventura, mentre contro il Palermo è arrivato un pareggio. La vittoria di sabato a Verona è, invece, nei pensieri di motli tifosi del Toro. Senza Gazzi il Toro ha fatto poco, troppo poco. L’importanza di un mediano di rottura come il numero 14 è cruciale nei meccansimi di Ventura, ma nella prima parte di campionato qualcosa non funzionava. Il rendimento sotto le attese di Nocerino ha condizionato tutto il Toro, così come ilritardo di ambientamento di Benassi e Ruben Perez e Gazzi diventava così, imprescindibile. Quattro volte non è sceso in campo e quattro volte il Toro ha perso. Poi Benassi è cresciuto, Farnerud è tornato su livelli più che discreti e la stagione del Toro è girata. Il pareggio contro il Palermo già mostrava una squadra in palla, che lottava fino all’ultimo secondo e capace di fare punti. La vittoria di Verona è stata la vittoria di quelle che erano le seconde linee ad inizio stagione. Buon Vives ed il miglior Benassi di sempre in granata hanno demolito il centrocampo del Verona regalando al Toro la quarta vittoria di fila.

Gazzi, però, era in campo anche in tante delle vittorie del Toro. Il suo ruolo ed il suo rendimento hanno spesso salvato il Toro da sconfitte brucianti, ora che la squadra gira sta guidando i compagni verso le zone nobili della classifica. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy