Torino – Ajax 2-2: una notte magica e un epilogo sfortunato

Torino – Ajax 2-2: una notte magica e un epilogo sfortunato

Era il 29 aprile del 1992 e al Delle Alpi si giocava la finale d’andata della Coppa Uefa

Il 29 aprile del 1992, allo stadio Delle Alpi, va in scena la finale d’andata di Coppa Uefa tra Torino e Ajax. L’attesa è tanta, e i granata di Mondonico arrivano a sfidare gli olandesi di Van Gaal dopo aver eliminato in semifinale il Real Madrid. Il Torino va due volte sotto: prima con un tiro dalla distanza di Jonk (futuro interista) e poi con un rigore realizzato da Petersson, ma in entrambi i casi è l’attaccante brasiliano Walter Casagrande a metterci una pezza e a pareggiare. Il Toro non riuscirà però a vincere la Coppa Uefa e, con un pareggio per 0-0 ad Amsterdam nel ritorno, in una partita in cui i granata presero tre legni, l’Ajax si laureerà campione. Al termine della stagione, per Lentini e compagni, anche un brillante terzo posto in campionato, con lo scudetto vinto dal Milan.

TORINO – AJAX 2-2 (0-1)
Torino: Marchegiani, Bruno, Mussi (all’83’ Sordo), Annoni, Benedetti, Cravero (all’83’ Bresciani), Scifo, Lentini, Casagrande, Martin Vazquez, Venturin. A disposizione: Di Fusco, Cois, Vieri. Allenatore: Mondonico.
Ajax: Menzo, Blind, Silooy, Jonk, DeBoer, Winter, Van’t Schip, Kreek, Petersson, Bergkamp, Roy (all’83’ Groenendjik). A disposizione: Van der Sar, Vink. Allenatore: Van Gaal.
Arbitro: Worral (Inghilterra)
Marcatori: Jonk 14′ (A), Casagrande 62′, 84′ (T), Petersson (rig) 75′ (A)
Spettatori: 65.377 per un incasso di 3.564.380.000 lire, record d’incasso nelle coppe europee.
Note: Ammoniti Bruno e Annoni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy