Torino – Ajax 2-2: una notte magica e un epilogo sfortunato

Torino – Ajax 2-2: una notte magica e un epilogo sfortunato

Era il 29 aprile del 1992 e al Delle Alpi si giocava la finale d’andata della Coppa Uefa

di Redazione Toro News

Il 29 aprile del 1992, allo stadio Delle Alpi, va in scena la finale d’andata di Coppa Uefa tra Torino e Ajax. L’attesa è tanta, e i granata di Mondonico arrivano a sfidare gli olandesi di Van Gaal dopo aver eliminato in semifinale il Real Madrid. Il Torino va due volte sotto: prima con un tiro dalla distanza di Jonk (futuro interista) e poi con un rigore realizzato da Petersson, ma in entrambi i casi è l’attaccante brasiliano Walter Casagrande a metterci una pezza e a pareggiare. Il Toro non riuscirà però a vincere la Coppa Uefa e, con un pareggio per 0-0 ad Amsterdam nel ritorno, in una partita in cui i granata presero tre legni, l’Ajax si laureerà campione. Al termine della stagione, per Lentini e compagni, anche un brillante terzo posto in campionato, con lo scudetto vinto dal Milan.

TORINO – AJAX 2-2 (0-1)
Torino: Marchegiani, Bruno, Mussi (all’83’ Sordo), Annoni, Benedetti, Cravero (all’83’ Bresciani), Scifo, Lentini, Casagrande, Martin Vazquez, Venturin. A disposizione: Di Fusco, Cois, Vieri. Allenatore: Mondonico.
Ajax: Menzo, Blind, Silooy, Jonk, DeBoer, Winter, Van’t Schip, Kreek, Petersson, Bergkamp, Roy (all’83’ Groenendjik). A disposizione: Van der Sar, Vink. Allenatore: Van Gaal.
Arbitro: Worral (Inghilterra)
Marcatori: Jonk 14′ (A), Casagrande 62′, 84′ (T), Petersson (rig) 75′ (A)
Spettatori: 65.377 per un incasso di 3.564.380.000 lire, record d’incasso nelle coppe europee.
Note: Ammoniti Bruno e Annoni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy