Torino, al “Barbera” vige una maledizione: granata senza vittoria da 54 anni

Torino, al “Barbera” vige una maledizione: granata senza vittoria da 54 anni

Verso il match / Il Toro non trova i tre punti in casa dei rosanero dal 1962

Il Torino affronterà il Palermo di Bosi e Tedesco questa domenica alle cinque, in una sfida molto importante per i granata, che arrivano da un momento difficile, con scarsità di gioco e risultati: per riuscire ad uscire da questa situazione sono necessari i tre punti, che non arrivano ormai dalla partita casalinga contro il Frosinone. Ma il match non sarà affatto facile, soprattutto guardando alle statistiche e ai precedenti fuori dalle mura amiche, che alzano la tensione per i giocatori granata: per vincere, il Toro dovrà sfatare un grande tabù.

54 ANNI – I granata non sconfiggono il Palermo al “Barbera” dal settembre del lontano 1962, quando il Torino superò i rosanero di misura vincendo 0-1. Quindi, a rendere ancora più complicata la gara di domenica 14 febbraio saranno anche i precedenti, che non sono favorevoli al Toro. Andando avanti nel tempo troviamo una serie di vittorie del Palermo, che tra le mura di casa ha sempre punito i granata: in serie B, nella stagione calcistica 1996/1997, i rosanero sconfissero il Torino sempre con il risultato di 1-0; la stessa sorte, ma con un punteggio diverso, capitò al Toro nel febbraio 2004, che uscì dallo stadio palermitano con un risultato negativo di 2-1.

La squadra granata al "Barbera" nella stagione 2012/2013: il match finì 0-0
La squadra granata al “Barbera” nella stagione 2012/2013: il match finì 0-0

NEL SEGNO DEL PAREGGIO – Dopo le sconfitte nel 2006 e nel 2009, con i punteggi di 3-0 e 1-0, i risultati tra le due squadre in casa del Palermo cominciarono a prendere una piega diversa, tendente al segno X. Nel 2012, quando il Torino ritornò in Serie A sotto la guida di Giampiero Ventura, le due formazioni pareggiarono 0-0, senza farsi danni a vicenda: l’ultima partita giocata al “Barbera” è finita con un pareggio, che però ha una storia controversa che i granata non hanno ancora del tutto digerito. Il Toro era in corsa per l’Europa League, che nella stessa stagione aveva onorato con prestazioni all’altezza della competizione; la via che portava al sesto posto, utile per la zona europea, passava da Palermo, e i granata furono stoppati su un pareggio per un errore arbitrale che segnò la rincorsa all’Europa. Lo stesso Maxi Lopez, che aveva messo a segno quel gol regolare, disse che quella svista sarebbe costata cara al Torino e, purtroppo, ha avuto ragione.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Dai facciamo un piacere al demente almeno allunga la lista:
    Vittoria a Palermo dopo ……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy