Torino alla prova del nove: a Genova la parola d’ordine è cinismo

Torino alla prova del nove: a Genova la parola d’ordine è cinismo

Verso Genoa-Torino / I granata creano ma sprecano troppo: a Marassi le occasioni andranno capitalizzate

Immobile, Belotti, Polveri bagnate,

Senza dubbio travagliato, il campionato del Torino può finora essere definito come un insieme di grossi rimpianti ed ha dato vita ad una classifica che non rispecchia totalmente quanto mostrato da Glik e compagni sul terreno di gioco: per quanto sia indubbio che i granata abbiano attraversato un periodo di pesante involuzione sotto il profilo delle prestazioni, questa non ha di certo combaciato con la crisi di risultati che ha colpito (e continua tuttora ad essere un fardello) la squadra. In parecchie occasioni il Torino ha disputato prestazioni di buon livello meritando di ottenere punti che, al fischio finale, non sono invece arrivati.

Maxi Lopez ha sbagliato un calcio di rigore da tre punti contro il Carpi
Maxi Lopez ha sbagliato un calcio di rigore da tre punti contro il Carpi

Una forte motivazione, se non la principale, di questa tendenza è la pochissima freddezza che i granata hanno dimostrato di possedere sotto porta: la recente partita contro la Lazio è l’emblema di questi problemi di cinismo mostrati dai ragazzi di Ventura che anche contro i biancocelesti hanno creato le occasioni per aumentare, meritatamente, il divario con gli avversari ma le hanno clamorosamente fallite per poi terminare l’incontro con un cocente pareggio. Dall’inizio del campionato sono 271 i tiri effettuati da Glik e compagni in direzione dello specchio avversario: di questi solamente 144 hanno centrato la porta, poco più del  50%. Di questi 144 poi sono solamente 34 quelli che si sono definitivamente trasformati in gol, ovvero circa il 23%.

martinez
Martinez disperato dopo l’occasione fallita contro il Verona

Troppo poco, considerando non soltanto la quantità ma anche la qualità delle occasioni create: il Torino è stato protagonista nel corso di questa stagione di errori sotto porta davvero incredibili, che a lungo andare hanno cominciato ad incidere negativamente sulla classifica. A partire dalla sfida di Marassi quindi per i granata sarà fondamentale ritrovare, se non quel cinismo che permette di mettere a segno una rete alla prima occasione utile, perlomeno quella lucidità che consente di non sprecare troppo chance: la freddezza sotto porta è un elemento essenziale per evitare di ritrovarsi nuovamente tra i rimpianti al fischio finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy