Torino, Amauri senza spazio: testa allo spogliatoio e al mercato

Torino, Amauri senza spazio: testa allo spogliatoio e al mercato

Il Pagellone di Natale di TN / 39 minuti complessivi, troppo pochi per poter valutare la punta italo-brasiliana: quinto posto in gerarchia, si attende la giusta pisa di mercato

Non è un Torino per Amauri, ormai è chiaro. Il brasiliano, in questa stagione, ha trovato spazi strettissimi per scendere in campo e mostrare il proprio valore. Ancora l’anno scorso l’ex Parma si era ritagliato un ruolo da protagonista, visto che le tre competizioni cui partecipava il Torino richiedevano ricambi ampi e frequenti. Certo, la Coppa Italia è stata più un palcoscenico di passaggio (i granata furono eliminati alla prima partita utile, patendo un perentorio 1-3 dalla Lazio a gennaio), ma l’Europa League aveva impegnato e non poco i granata: ben 10 partite furono giocate entro la prima metà della stagione, e Amauri si ricavò uno spiraglio notevole, raccogliendo, nel complesso, 1359 minuti sul campo.

L'italo brasiliano Amauri impegnato in Europa League(foto Dreosti)
L’italo brasiliano Amauri impegnato in Europa League (foto Dreosti)

Quest’anno, tuttavia, con l’ulteriore arrivo di Belotti l’italo-brasiliano si è ritrovato quinto nelle gerarchie dell’attacco granata, trovandosi dietro non solo al neo arrivo, ma anche a Quagliarella, Maxi Lopez e Martinez. Senza l’Europa League, gli spazi si sono ulteriormente ristretti, e vedere Amauri in campo è diventato un evento più unico che raro: all’attivo del numero 22 solo due presenze in stagione, una negli ultimi 8 minuti contro l’Inter, quando i granata tentavano di agguantare il pareggio in extremis, e la seconda nella passerella finale di Coppa Italia contro il Cesena.

E ora? Il suo apporto allo spogliatoio non si discute (Belotti lo ringraziò per averlo ben consigliato dopo il primo gol dell’ex Palermo, contro il Bologna), ma Amauri non vuole considerarsi un ex giocatore, desidera anzi cercare un’altra piazza dove rendersi protagonista. Quest’esigenza viene incontro a quelle del Torino, che deve liberare una casella davanti se vuole sperare in un innesto di qualità. Destinazioni? Verona e Palermo ci pensano in A, Pisa e altre in B, ma non si escludono piste estere (ne abbiamo parlato nel dettaglio QUI). Insomma, le due strade sembrano sul punto di dividersi, e nessuno avrà da recriminare.

Campionato Coppa Italia
Presenze 1 1
Gol 0 0
Minuti giocati 8 31
Ammonizioni 0 0
Espulsioni 0 0
VOTO: sv

DI SEGUITO GLI ALTRI PAGELLONI:

PAGELLONE PADELLI

PAGELLONE ICHAZO

PAGELLONE BOVO

PAGELLONE MOLINARO

PAGELLONE VENTURA

PAGELLONE PETRACHI

PAGELLONE ZAPPACOSTA

PAGELLONE GASTON SILVA

PAGELLONE AVELAR

PAGELLONE JANSSON

PAGELLONE GLIK

PAGELLONE VIVES

PAGELLONE BENASSI

PAGELLONE BASELLI

PAGELLONE BRUNO PERES

PAGELLONE SANJIN PRCIC

PAGELLONE QUAGLIARELLA

PAGELLONE MARTINEZ

PAGELLONE MAXI LOPEZ

PAGELLONE BELOTTI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy