Torino, ascolta Belotti: “Non pensiamo alla Juve”. Con Ventura, solo una vittoria pre-Derby

Torino, ascolta Belotti: “Non pensiamo alla Juve”. Con Ventura, solo una vittoria pre-Derby

Verso Genoa-Torino / Contro il Verona nel febbraio 2014 l’unica gara da tre punti prima dell’appuntamento contro i bianconeri. E adesso il “Gallo” esorta i compagni

Le statistiche – soprattutto nel calcio – non dicono tutto, ma forniscono qualche indizio; specie se il campione di dati è significativo. Ebbene, il Torino dell’era Ventura storicamente fatica nelle partite immediatamente prima del derby contro la Juventus. Nelle partite subito prima delle otto stracittadine giocate dalla stagione 2012-2013 ad oggi, ossia quelle con il tecnico genovese in panchina, i granata hanno incassato solo una volta i tre punti.

17 febbraio 2014: l'esultanza dei granata vittoriosi al Bentegodi
17 febbraio 2014: l’esultanza dei granata vittoriosi al Bentegodi

SHOW AL BENTEGODI – 17 febbraio 2014: il Torino era di scena al “Bentegodi” di Verona contro l’Hellas di Mandorlini, in quello che veniva dipinto a tutti gli effetti come uno scontro diretto per la corsa all’Europa League (già, come cambiano le cose in appena due anni…). Luca Toni portò avanti i padroni di casa su calcio di rigore, poi ad inizio ripresa Immobile e Cerci piazzarono un uno-due mortifero, con El Kaddouri a chiudere la partita sull’1-3 definitivo. Nel ciclo di Ventura, quella resta a tutt’oggi l’unico appuntamento pre-derby che il Torino è riuscito ad aggiudicarsi. Nel girone di andata dello stesso campionato, infatti, il turno infrasettimanale in casa contro gli scaligeri vide i granata essere fermati sul 2-2. Nella stagione precedente, quella del Torino neopromosso, prima dei due derby il Torino perse a Siena in Coppa Italia e fu sconfitto 4-3 a Firenze. Nella stagione 2014-2015, quella dell’Europa League, negli appuntamenti pre-derby i granata pareggiarono contro Bruges e Sassuolo. Infine, in questa stagione prima dei due derby già giocati (quello di andata in campionato e quello di Coppa Italia) Glik e compagni sono stati fermati sul pari da Genoa e Roma (considerando la partita con i capitolini come ultima prima del derby perso 4-0, anche se – occorre dirlo – in mezzo c’era stato il rinvio della gara in casa del Sassuolo). Solo una vittoria su otto partite: un dato che difficilmente può essere interpretato come una mera casualità.

Belotti mix

LO DICE ANCHE IL “GALLO” – E se lo dice anche Belotti… In zona mista post-Lazio, l’attaccante granata aveva sottolineato come “non sia ancora il momento di pensare al derby e a come lavare l’onta del 4-0. Prima c’è una partita importante da giocare contro il Genoa e noi dobbiamo essere focalizzati su quella”. Una dichiarazione di intenti che assomiglia tanto a un’esortazione: testa e cuore dei granata non devono farsi distrarre dal richiamo del derby. Il match in casa del Genoa è delicato e avrà un peso importante per quello che sarà il finale di stagione del Torino. Senza contare il fatto che un conto è arrivare al derby con la fiducia che può dare una prestazione da Toro a Marassi, altro è presentarsi al cospetto dello squadrone bianconero essendo reduci da un’altra sconfitta. I granata sono avvisati…

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Emanuele886 - 1 anno fa

    Pensare di fare risultato con i gobbi in questo momento in cui non battiamo neanche squadre che camminano o squadre ultime in classifica, direi che è un attimino utopistico!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Achille - 1 anno fa

      Mai dire mai….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy