Torino-Atalanta 1-1, l’analisi dei gol: Barreca infilato dalla finezza di Petagna

Torino-Atalanta 1-1, l’analisi dei gol: Barreca infilato dalla finezza di Petagna

Sul gioiello di Ljajic, N’Koulou elude le marcature ed anticipa Berisha; il terzino granata sbaglia la salita difensiva ed ha sulla coscienza la rete di Ilicic

13 commenti

Come ogni giorno post-partita, torna sulle nostre colonne la consueta analisi tecnico-tattica dei gol: il Torino nella serata di ieri non è riuscito a superare tra le mura amiche l’Atalanta, ed una partita condita da troppi errori – da entrambe le parti – nella gestione della sfera si è conclusa in parità. 1-1 il risultato finale con Ilicic che risponde a N’Koulou: andiamo ad osservare sotto la lente d’ingrandimento queste sue marcature.

E’ a fine primo tempo, nel primo minuto di recupero, che i granata di verde vestiti (in memoria della Chapecoense) trovano la giocata perfetta per sbloccare le marcature: Belotti, lottando di fisico e grinta con Caldara, conquista un importante calcio d’angolo e dalla lunetta va come sempre Ljajic. Come si può notare nel fotogramma, i giocatori di Gasperini cercano tendenzialmente di marcare a uomo formando delle coppie in area di rigore, ma non si preoccupano – colpevolmente – di N’Koulou che si trova nella terra di nessuno.

nkoulou1

Il corner battuto dal serbo è un gioiellino, poichè la traiettoria è veramente invitante: il difensore centrale parte da dietro e sbuca sul primo palo anticipando tutti gli avversari, quel tanto che base per battere sul tempo anche un Berisha che non compie in questo caso il suo miglior intervento. Quello del camerunese è però un ottimo colpo di testa, per tempismo ed inserimento, e l’uscita alla quale era chiamato l’estremo difensore orobico non era semplice per via del velenoso cross di Ljajic. N’Koulou va così a marcare la rete del vantaggio nonchè la sua prima in maglia granata, a corredo di un avvio di stagione da assoluto protagonista.

nkoulou2

La rete del pareggio arriva al minuto 54, ed è frutta della corretta lettura della partita da parte di Gasperini: il tecnico alessandrino nell’intervallo inserisce Ilicic, e lo sloveno cambia completamente il volto alla partita. Andiamo ad osservare l’azione del gol atalantino: tutto parte da una buona iniziativa di Toloi, che si accentra eludendo Ljajc ed andando in verticale da Petagna.

ilicic1

Proprio il centravanti è assoluto protagonista, e si può dire che gran parte del merito per la marcatura del compagno sia suo: mentre la coppia di centrali granata sale per contrastarlo, effettua una splendida apertura di fino – a memoria – a scavalcarli ed a pescare alle loro spalle l’accorrente Ilicic, in attesa del filtrante sul filo del fuorigioco.

ilicic2

Come detto, N’Koulou e Burdisso salgono ma non lo stesso fa Barreca: il terzino è infilato dal bel lob di Petagna e non completa la salita della linea difensiva granata, disinnescando colpevolmente la trappola del fuorigioco. Ilicic è in posizione assolutamente regolare.

ilicic3

Controlla bene il pallone, si accentra e poi spiazza Sirigu (bravo comunque a restare in piedi sino all’ultimo) con un tiro perfetto sul primo palo, che si insacca vicino all’incrocio. Si sviluppa così l’azione che porta all’1-1, ed è questo il risultato con cui terminerà l’incontro.

ilicic4

13 commenti

13 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rza78 - 1 settimana fa

    Non per difendere il braccino ma i soldi di zappa sono stati reinvestiti quasi in toto per prendere ansaldi e niang quest’ultimo fortissimamente voluto dall’allenatore che ha dimostrato per l’ennesima volta di essere pessimo anche nella scelta dei giocatori (de silvestri, valdifiori, niang…solo ljiaic ha azzeccato), la squadra gioca da schifo (credo sia innegabile) e senza palle, a mercato chiuso tutti noi e mihailovic incluso avevamo decretato che adesso toccava a lui fare rendere la squadra che aveva voluto e di cui era soddisfatissimo. il mercato ha portato in piu forse il miglior portiere degli ultimi 20 anni, nkoulu e lyanco uno una certezza ilo secondo una grande promessa. a centrocampo è arrivato rincon (9 mil). è rimasto il gallo (non ci avremmo scommesso 1 euro). proprio non riesco a vedere come ke colpe dell’allenatore (che insiste con las dannosa pratica di additare come colpevoli i giocatori) debba essere divisa con altri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13658046 - 1 settimana fa

    Barreca non sa difendere e non è la prima volta che lo si vede. Ansaldi è di un altra categoria. Molti attaccano il mister a prescindere e difendono alcuni giocatori vedi Barreca e Boyè usando lo stesso criterio. L.’allenatore non è un fenomeno e alcuni giocatori come i due di prima non sono all’altezza. Il problema è che non ci sono alternative a chi si fa male o non è in forma. I soldi di Zappa andavano reinvestiti tutti prendendo in primo luogo un’alternativa valida a Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tric - 1 settimana fa

    Ilicic ha sostituito Kurtic che giocava dietro le punte. Non era certo Barreca che doveva marcarlo, vero Burdisso? Finalmente qualcuno ha notato la posizione di De Silvestri. Naturalmente non Miha che lo adora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rza78 - 1 settimana fa

    Siamo alle solite: eccoci alla nuova puntata domenicale condotta dall’unico allenatore del calcio professionistico che analizza le partite puntando regolarmente il dito contro i suoi giocatori. Capirà mai (ma soprattutto: lo capirà Cairo) che queste cose sono deleterie per la costruzione di un gruppo? Comunque…4 vittorie in 15 partite, gioco 0 ma per questo signore è colpa di belotti che non segna più e di barreca che non sale su un fuorigioco (non è salito neanche il suo lollino ma questo non lo dice così come glissa sull’ormai obbligata esclusione del giocatore che ha voluto a tutti i costi e che è costato alla società 17 mil + 2,2 (!!!!) all’anno di stipendio. E la mancanza totale di un’idea di gioco, gli strafalcioni tattici ripetuti, lo spirito molle dei giocatori. Chi sarà il responsabile? Belotti? barreca? Ljiaic? mah…..Io capisco che uno non si dimetta ma almeno prendersi una qualche responsabilità quando si prende 1 milione e mezzo all’anno e non si è capaci di allenare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CresciutoaPaneeTORO - 1 settimana fa

    Barreca è scarso nella fase difensiva, ma crossa e attacca. 3-4-3: bonifazi/Burdisso-nkulu-lyanco, barreca-obi-baselli-ansaldi, edera-belotti-falque. Gli altri a parte qualcuno nel bidone della spazzatura a gennaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. renato - 1 settimana fa

      Assolutamente d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. RinoVecchiato - 1 settimana fa

    Abbiamo scritto la stessa cosa contemporaneamente: che non sia così campata in aria?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 1 settimana fa

      Avete ragione, e cmq il problema #2 dopo Miha quest’anno e’ De Silvestri.

      Sembra che sia pagato dall’avversario di turno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dino_498 - 1 settimana fa

      Sí, secondo me lo tengono in gioco tutti e due. Ma ripeto che credo che il nostro grosso problema sia il gioco di squadra, non gli errori dei singoli. Ce la prendiamo con Baselli, Falque, Ljajic, etc, ma credo che perfino Messi (lo so, forse esagero un pò) avrebbe difficoltà a creare gioco se i suoi compagni di squadra corressero in tutte le direzioni senza un senso logico. Vujadin Boskov avrebbe potuto dire “Giocatore che corre a caso disorienta avversari, ma anche compagni…”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RinoVecchiato - 1 settimana fa

        Condivido ciò che hai scritto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. dino_498 - 1 settimana fa

    Barreca ha sbagliato, non ci sono dubbi. Vorrei però segnalare al nostro “allenatore” che Ilicic era comunque tenuto in gioco da De Silvestri, che nelle foto sembra inchiodato al limite dell’area (almeno barreca stava risalendo). Soprattutto, vorrei sottolineare che, a mio modo di vedere, il vero problema di questo Toro è che i nostri giocatori sembrano correre a caso per il campo: lo si vede chiaramente quando hanno la palla tra i piedi, non sanno a chi passarla e finiscono per perderla (persino su rimessa laterale…).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG'59 - 1 settimana fa

      Stavo per scrivere la stessa tua sensazione: De Silvestri è inchiodato sul posto e tiene in gioco Ilicic mentre Barreca cerca di rientrare, peccato che doveva farlo andando però sull’avversario, avrebbe almeno potuto cercare di contrastarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. RinoVecchiato - 1 settimana fa

    Interessante analisi. Sul gol del pareggio atalantino, dal fotogramma pubblicato, mi sembra però che anche De Silvestri tenga in gioco Ilicic. La differenza rispetto a Barreca è che quest’ultimo, accortosi dell’errore, tenti in qualche modo di rientrare mentre De Silvestri rimanga nella sua posizione. Forse però è una impressione che nasce dalla prospettiva del fermo immagine, perché dal vivo non ľavevo percepita. E anche vero che tutta l’attenzione era concentrata sulla zona dove si stava svolgendo ľazione e nessuna stava badando a De Silvestri sullo sfondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy