Torino-Athletic Bilbao: far gol ai baschi, non è un’impresa impossibile…

Torino-Athletic Bilbao: far gol ai baschi, non è un’impresa impossibile…

Verso Torino – Athletic Bilbao / Fase difensiva inefficace per i baschi, spesso infilati dalle squadre avversarie con molta facilità

Al momento dell’estrazione dall’urna di Nion, quasi tutti i tifosi granata hanno pensato che il Toro non fosse stato fortunato. L’Athletic Bilbao, infatti, è una squadra ostica , abituata alle grandi sfide europee e possiede calciatori con grandi qualità. Qualità che manca però nel reparto difensivo. La fase difensiva dei baschi è sicuramente rivedibile: questo è un vantaggio per il Toro, che dovrà cercare di sfruttare al meglio questa debolezza.

I NUMERI – Le cifre parlano di una squadra che in Liga spagnola ha subito più di un goal a partita (31 goal in 23 partite). Di questi 31 goal 15 sono stati subiti in casa e 16 in trasferta, dimostrando come la difesa basca sia fragile anche tra le mura amiche. In Champions la situazione non migliora: 6 goal subiti in 6 partite contro avversari modesti come Bate e Shakhtar. 

IL MODULO – Questa debolezza difensiva è causata dal modulo, il 4-2-3-1,  e da un atteggiamento alquanto spregiudicato. I centrocampisti davanti alla difesa spesso vanno in difficoltà per la sistematica inferiorità numerica che lascia troppa libertà ai centrocampisti avversari, come nel caso della rete di Hamsik in Athletic-Napoli conclusasi 3 a 1, valevole per i preliminari di Champions League.

IL PEZZO PREGIATO – La retroguardia della squadra basca può contare su un giocatore molto interessante, Aymeric Laporte. Pur avendo solo vent’anni il ragazzo può vantare una settantina di presenze con la compagine spagnola. Può esser impiegato sia come centrale che come terzino. Il suo talento è dimostrato dal suo valore di mercato che si aggira intorno ai 15 milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy