Torino-Athletic Bilbao: il re di coppe Quagliarella contro il debuttante Williams

Torino-Athletic Bilbao: il re di coppe Quagliarella contro il debuttante Williams

Verso Torino-Athletic Bilbao / Raffronto tra i due uomini che guideranno i rispettivi attacchi 

Mancano poche ore alla sfida di Europa League che vede il Torino sfidare l’Athletic Bilbao nei sedicesimi di finale della competizione europea. Sfida davvero difficile per i granata perché affronteranno un avversario già esperto di questa competizione (finalista nell’edizione  2011-2012) e che ha saputo eliminare il temibile Napoli pieno di campioni di Benitez nei preliminari di Champions League di quest’estate.

LA “VENDETTA” DI QUAGLIARELLA – Proprio un napoletano doc guiderà l’attacco granata e proverà a vendicare la sua ex squadra segnando nella sfida di stasera. Si tratta di Fabio Quagliarella, l’attaccante di Castellammare di Stabia ha ritrovato la forma migliore e anche la sua vena realizzativa in questo periodo visto che è andato a segno cinque volte nelle ultime cinque partite di campionato. In più quando Fabio si presenta sul palcoscenico europeo risulta spesso e volentieri decisivo sotto porta. Infatti quest’anno, tra qualificazioni e girone eliminatorio, ha già realizzato 3 reti, mentre in due edizioni di Champions disputate è andato a segno per ben 6 volte, di cui 4 nell’edizione 2012-2013. Sicuramente una delle armi migliori a disposizione di mister Ventura in vista di questo doppio confronto europeo.

CON ARDUIZ OUT, DOVREBBE GIOCARE  WILLIAMS – Dall’altra parte a contendere lo scettro di “bomber” della serata non ci sarà l’ammazza Napoli Aduriz lasciato a riposo a Bilbao dal tecnico Valverde. Al suo posto con molta probabilità giocherà Iñaki Williams, attaccante basco di origini ghanesi classe ’94 che ben sta figurando nella squadra B dei baschi. Il giovane attaccante, cresciuto nelle giovanili del Pamplona e poi maturato un anno in prestito al Basconia, è un centravanti veloce, potente e con un evidente istinto del gol, che rappresenta il futuro per una squadra che negli ultimi anni ha perso tanti giocatori nel reparto offensivo. Infatti Williams quest’anno sta facendo faville in Segunda Divisiòn (Serie B spagnola) con all’attivo 13 gol in 18 presenze, meglio ancora della stagione scorsa dove in 13 presenze aveva messo a segno 8 reti. Score che gli sono valsi la chiamata di Valverde in prima squadra dove ha maturato 96 minuti e 4 presenze. Non solo il suo tecnico si è accorto del suo valore, ma anche i maggiori club europei tra i quali Juventus e Manchester City, hanno sondato il terreno per questo promettente attaccante.

Dunque nonostante l’assenza di Aduriz non sarà un compito facile questa sera per capitan Glik e compagni. In ogni caso, la sfida è aperta: il “re di coppe” Quagliarella proverà a confermare il suo score positivo in Europa, vincendo la sfida con la gioventù e la voglia di fare del debuttante Wlliams, alla prima assoluta in una coppa europea.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy