Palermo-Torino, occhio alla ripresa: i granata subiscono, i rosanero colpiscono

Palermo-Torino, occhio alla ripresa: i granata subiscono, i rosanero colpiscono

Approfondimento / Il Toro ha subito sette delle otto reti incassate dal 45′ in poi. La squadra di De Zerbi, invece, segna solo nel secondo tempo e subisce pochissimi gol nella prima frazione di gara

Lunedì, dopo la sosta, riparte la Serie A con l’ottava giornata. Il Torino di Mihajlovic andrà in scena allo stadio Renzo Barbera contro il Palermo di De Zerbi, cercando di confermare gli ottimi risultati ottenuti contro Roma e Fiorentina tra le mura amiche dello stadio “Grande Torino”. Nonostante queste esaltanti vittorie c’è ancora qualcosa da migliorare nei granata dal punto di vista della concentrazione. Castan e compagni, infatti, subiscono un calo di attenzione nella ripresa e spesso subiscono gol.

Questo fatto è confermato dalle statistiche di queste prime sette giornate che dimostrano che sette, delle otto reti totali subite dal club piemontese, arrivano nel secondo tempo. In particolare la maggior parte delle segnature subite (38%) arriva tra il 45′ ed il 60′. Benassi e compagni scendono in campo molto concentrati tanto che nella prima mezzora non hanno mai subito gol mentre dal 30′ al 45′ sono stati subiti, ad oggi, due gol. Tra il 60′ ed il 75′ l’undici granata sembra tornare sull’attenti, con solamente un gol subito, mentre nell’ultima parte di gara (75′ – 90′) sono state due le segnature subite. Occorre dire che è vero che nel secondo tempo il Torino prende più reti, ma è anche il momento dove Belotti e compagni ne siglano di più: nove. Questa è una particolarità della formazione di Mihajlovic, che spesso subisce dopo poco tempo ad esser riusciti a passare in vantaggio.

GENOA, ITALY - OCTOBER 02: Alessandro Diamanti of Palermo in action during the Serie A match between UC Sampdoria and US Citta di Palermo at Stadio Luigi Ferraris on October 2, 2016 in Genoa, Italy.  (Photo by Getty Images/Getty Images)
GENOA, ITALY – OCTOBER 02: Alessandro Diamanti of Palermo in action during the Serie A match between UC Sampdoria and US Citta di Palermo at Stadio Luigi Ferraris on October 2, 2016 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images/Getty Images)

Il Toro lunedì, però, è chiamato a chiudere la partita già nella prima frazione di gara. Il Palermo, infatti, ha segnato tutti i suoi gol (4) nel secondo tempo. Due sono stati siglati tra il 45′ ed il 60′, nello stesso intervallo di tempo i granata ne hanno segnati cinque,  mentre gli altri due dopo il 60′. D’altro canto i rosanero hanno subito solo due gol, degli otto totali, nei primi 45 minuti di gioco e tutti e de arrivano sempre almeno dopo un quarto d’ora. Dato interessante è che il momento in cui i siciliani subiscono più gol coincide proprio con il momento in cui segnano di più, ovvero la prima parte della ripresa.

Le statistiche, quindi, sulla carta non sorridono ai granata che dovranno stare particolarmente attenti e guardinghi al club di Zamparini: sulla carte sembra facile come sfida ma in verità potrebbe diventare un avversario molto insidioso. L’approdo di De Zerbi alla squadra siciliana ha fatto bene. Infatti, i rosanero stano migliorando di giorno in giorno e stano acquisendo sempre più carattere. Il Torino può vincere ma deve restare concentrato per tutti i 90′ e non abbassare il livello di concentrazione. Specie nella seconda frazione…

Leggi anche: Palermo-Torino, attenti a quei tre: Diamanti, Nestorovski e Hilijemark

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy