Torino, avvio lento per Belotti? Le previsioni sono ottimistiche…

Torino, avvio lento per Belotti? Le previsioni sono ottimistiche…

Focus on / Un centro in tre partite per il Gallo, ma atteggiamento e statistiche sono dalla sua parte: nessuno in Serie A ha un valore di “expected goals” più elevato

di Federico Bosio, @fedebosio19

Sono tre le reti siglate da Andrea Belotti in questo avvio di stagione, nei quattro match disputati. Escludendo però la sfida di Coppa Italia contro il Cosenza, formazione neopromossa in Serie B, nella quale l’attaccante granata ha firmato una doppietta e prendendo quindi in considerazione solamente gli impegni del massimo campionato italiano si potrebbe supporre che l’annata del giocatore non sia cominciata propriamente con il piede giusto: la casella dei gol segnati è infatti ferma ad uno dopo tre partite, in quella che tutti si aspettano essere la stagione della “resurrezione” del Gallo dopo le difficoltà incontrate in quella passata che non gli avevano permesso di ripetere lo straordinario campionato precedente.

Roma, Inter e Spal le avversarie affrontate nelle prime tre giornate sino alla sosta per le Nazionali: l’unico canto è arrivato in quel di San Siro sfruttando un meraviglioso assist di Iago Falque ed un altrettanto pregevole stop a seguire con cui il capitano granata ha eluso e saltato Handanovic per poi depositare in rete il pallone che ha dato il via alla rimonta. Numeri non sufficienti? Bottino scarno? A dire la verità le previsioni si rivelano ottimistiche in relazione all’avvio di stagione di Belotti. E non si tratta solamente di una sensazione positiva derivante dall’indubbia situazione mentale del giocatore, che pare quest’anno davvero rinato: tranquillo, sereno, completamente integrato negli schemi del Torino e lontano da qualsivoglia voce di mercato il Gallo è tornato sé stesso, contraddistinguendosi per la lotta su ogni pallone e la tenacia messa sul terreno di gioco dal primo all’ultimo minuto.

No, non si tratta soltanto di questo. Le statistiche confermano infatti come l’incipit stagionale dell’attaccante sia in realtà estremamente positivo, e come dunque si possa guardare al futuro imminente con ottimismo in casa granata: le conclusioni di Belotti in queste prime tre partite, recitano i dati Opta, hanno un valore di 2.18 per quel che riguarda la voce “expected goals”, un dato ricavato in particolare dalle palle gol avute e creatosi anche in solitaria. Nessuno, in Serie A, ha un valore più elevato in questa determinata statistica. Avvio lento per il Gallo? No, tutto è dalla sua parte per una stagione nuovamente da protagonista: dall’atteggiamento mostrato in campo, ai numeri che tornano ad essere da primato…

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Riba - 2 mesi fa

    se contiamo i palloni giocabili ricevuti da mettere dentro…è un fenomeno! a mio modesto avviso il problema è che al momento giochiamo proprio maluccio e i grandi schemi di Mazzarri io personalmente non li vedo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alexku65 - 2 mesi fa

    Per quanto mi riguarda il Gallo è più realisticamente una via di mezzo delle ultime due stagioni. Iniziare con le analisi e aspettative non fa bene a lui e a noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ProfondoGranata - 2 mesi fa

    Se dovessimo misurare il valore degli attaccanti dai gol fatti nelle prime tre partite di campionato, cosa dovremmo dire di Ronaldo?!
    Io eviterei di cominciare a creare aspettative e far alzare la tensione su Belotti, che di avere gli occhi puntati addosso e le critiche pronte non ne ha proprio bisogno… lasciamolo sereno di fare quel che ha dimostrato di saper fare quando le altre squadre ancora non lo “marcavano a vista”…
    Il gallo è un giocatore di qualità, che si spende con generosità per la squadra e già questo è un valore per noi oltre che mettere in difficoltà le squadre avversarie. L’abbinamento in campo con Zaza e Falque sarà, a mio avviso, un cambiamento importante, perchè dando più filo da torcere alle difese avversarie l’attenzione su di lui sarò minore e potrà esprimersi con più facilità e, come dice WM, se giochi bene, alla fine i gol arrivano per forza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RobyRaby - 2 mesi fa

      Infatti Ronaldo è una pippa gobba!!!
      Scherzo hai ragione al 100%!! E poi abbiamo affrontato 2 squadre sulla carta più forti di noi e svolto l’unica partita “semplice” su un campo fradicio. Vedrete che già alla prossima il Gallo canterà!
      Due cose però:
      -gli esterni crossano un po’ poco e male.. WM deve fargli fare 100 cross ad allenamento!
      -sprechiamo troppi contropiedi: anche questa è una situazione da provare e riprovare per non perdere occasioni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy