Torino, Baselli: “Miha mi ha fatto tirare fuori la cattiveria, ora ho capito”

Torino, Baselli: “Miha mi ha fatto tirare fuori la cattiveria, ora ho capito”

Conferenza stampa / Parla il centrocampista: “L’anno scorso magari sembravamo più timidi per le tattiche differenti. Competizione? Ce n’è, ma è sana: siamo un grande gruppo”

4 commenti

A margine della conferenza stampa di Mihajlovic, ha preso parola il centrocampista granata Daniele Baselli: “Il mister mi ha fatto capire che per giocare non bastano i piedi buoni, ma serve carisma e più cattiveria. Questo non serve solo a me, ma a tutta la squadra, cosa che negli anni scorsi magari ci mancava un po’. Questo è il secondo anno qui e ho più esperienza. L’anno scorso non mancava la cattiveria, ma per la tattica che usava il mister sembravamo tutti più timidi. Un anno in più di maturazione mi ha aiutato molto nella continuità”.

Baselli prosegue poi con un riferimento agli obiettivi di squadra ed a quelli personali: “Essere in una posizione di classifica come quella attuale ci rende orgogliosi. È la dimostrazione che il lavoro paga. Qui c’è competizione, ma sana: non capita in tutte le squadre che si esulti tutti insieme quando si segna. Non ho un obiettivo di gol, anche perché l’ultima volta che qualcuno me l’ha chiesto mi sono poi fermato a quattro reti. Non mi interessa segnare, mi interessa che vinca il Torino. La Nazionale? Non ci penso, poi se viene sarò molto contento”.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. mistralizzato - 3 settimane fa

    Ventura ha dovuto lavorare con un materiale di una qualita’ molto piu’ bassa rispetto a Miha. E non ha mai chiesto rinforzi ad alta voce come sta facendo lui. Non so se vi rendiate conto, ma tempo fa avevamo gente come Amauri, Larrondo, Zanetti Paolo e Masiello. Se adesso Cairo comprasse gente cosi’ MIha li manderebbe a tagliare erba al filadelfia. Non sputiamo sul piatto su cui abbiamo mangiato. E poi, a proposito Miha, i conti si fanno fine stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alextattoli@libero.it - 1 mese fa

    Guardate che si può tranquillamente sostenere l’attuale mister e apprezzare ancora quello di prima senza scivolare in una incoerenza cosmica eh ! Qui non parliamo mica di Gesù e Barabba…Ventura ha fatto un lungo e certosino lavoro, soprattutto di testa, con materiale spesso scadente.
    Dopo 20 anni ci ha restituito stabilità e solidità, con qualche ciliegina qui e lì.
    Non si capisce davvero perché sputare sul piatto su cui abbiamo mangiato solo perché per fortuna nel frattempo la pietanza è migliorata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robert - 1 mese fa

    Condivido totalmente i tuoi commenti,ma mi preoccupa il silenzio dei sostenitori di Sventura.Che siano tutti morti ?O forse non si fanno più vivi dal timore di essere redarguiti ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bertu62 - 1 mese fa

    Toh, guarda un po che roba!!! L’ articolo riporta le stesse parole che ho usato nel commento a Ventura, quando parlo di “quello che ha portato Sinisa nel Toro e che Giampi non c’ha mai messo”…: GRINTA, CATTIVERIA AGONISTICA, ed altro ancora…..MA TU GUARDA!! Ma non sono sorpreso! Nooooooo!!! Non sono mica l’unico a “usare gli occhi ed il cervello”!!! Piuttosto sono sorpreso da quelli che “non hanno apprezzato” le mie parole…..Se fossero coerenti quindi, li dovrei trovare qui a scrivere commenti negativi alle parole di Baselli, oltre che trovare gli stessi commenti ANCHE sull’altro articolo che riporta gli stessi concetti ma espressi da Zappacosta!!! Invece, mi sa che faranno quello che fanno di solito i conigli……
    Buona vita fratelli e sorelle Granata!!!
    FVCG!!!
    SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy