Torino-Bologna, la parola alla difesa: cercasi (ri)conferme sui livelli di Bergamo

Torino-Bologna, la parola alla difesa: cercasi (ri)conferme sui livelli di Bergamo

I granata contro l’Atalanta sono riusciti a non incassare reti, ripetersi con gli emiliani darebbe ulteriore fiducia al reparto difensivo

Padelli

Il Torino di Ventura ha sempre fatto del reparto difensivo il suo punto forte nelle annate precedenti, composto da elementi affidabili e che conferivano sicurezza a tutta la squadra; ogni stagione i numeri miglioravano sotto questo aspetto e sono parecchie le partite vinte negli ultimi campionati proprio grazie alle prestazioni maiuscole del reparto difensivo. All’inizio di questa stagione la prerogativa venturiana sembrava però avere subito un calo vertiginoso: troppe le occasioni concesse agli avversari, così come eccessive le reti incassate finora dal Torino, addirittura diciotto in tredici partite.

Ventura non soddisfatto della prestazione dei suoi
Giampiero Ventura ha sempre fatto della difesa il suo reparto chiave

Nella partita vinta a Bergamo però, i granata hanno raccolto quanto seminato nelle sfide precedenti: già da alcuni match infatti la retroguardia del Torino concedeva si stava ristabilizzando ai livelli degli anni passati concedendo ben poco agli avversari ma praticamente venendo punita ad ogni minimo errore, mentre contro l’Atalanta Padelli è tornato a non dover raccogliere il pallone in fondo alla rete nemmeno una volta, un’emozione che finora in stagione aveva provato solamente nella partita vinta all’Olimpico contro la Sampdoria (2-0); lo “zero” alla voce gol subiti non è ovviamente frutto del caso ma di un atteggiamento difensivo perfetto della squadra di Ventura che ha concesso veramente il minimo agli orobici: un debole tiro in porta di De Roon nel primo tempo, una’unica occasione per Denis nella ripresa.

Torino FC v FC Internazionale Milano - Serie A
Dopo un avvio di stagione un po’ sottotono, Glik e compagni stanno tornando ai soliti livelli

Glik e compagni dunque, dopo un avvio di stagione più traballante del solito, sembrano essere tornati ai livelli delle passate stagioni e le ultime prestazioni (a maggior ragione l’ultimo risultato) danno loro ragione: adesso l’obiettivo è mantenersi su questi livelli e già nella sfida di sabato contro il Bologna sarà fondamentale provare a mantenere nuovamente la rete inviolata, di modo da aumentare la fiducia della squadra nella proprie capacità. La difesa deve tornare ad essere il reparto cardine del Torino, la strada imboccata è quella giusta, già contro gli emiliani arriveranno risposte importanti in questo senso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy