Torino-Bologna: i precedenti incoronano i granata, bisogna confermarsi

Torino-Bologna: i precedenti incoronano i granata, bisogna confermarsi

Dei 68 incontri giocati in Piemonte, ben 37 hanno visto trionfare i padroni di casa; solo nove i successi ospiti

Sono 68 i precedenti tra Torino e Bologna giocati all’ombra della Mole nel corso degli anni, una sfida storica che per quanto riguarda appunto le partite casalinghe vede l’ago della bilancia pendere nettamente verso i granata. Soltanto in nove occasioni i felsinei sono riusciti a fare bottino pieno e portare a casa i tre punti, a fronte di ventidue pareggi ed addirittura 37 occasioni nelle quali la vittoria è andata al Torino. Anche sotto il profilo realizzativo, nel corso degli anni l’effetto casa si è sempre fatto sentire e le reti messe a segno dal Toro in questa sfida sono finora ben 116, mentre quelle incassate sono “soltanto” 57; uno score ed una tradizione che i granata di Ventura vogliono ovviamente mantenere e proseguire.

Non bisogna andare troppo lontano per trovare l’ultima vittoria tra le mura amiche dei granata sui felsinei: nel campionato 2012/2013 il match fu sbloccato da un colpo di testa di Danilo D’Ambrosio (fresco di fascia di capitano) dopo uno schema da corner che divenne il gol partita. Ancora più recente è peso l’ultima sconfitta casalinga del Torino: nella stagione 2013/2014, con la squadra di Ventura lanciata nella corsa all’Europa League e gli emiliani che navigavano in brutte acque e cercavano punti salvezza, il Bologna di Ballardini si impose in rimonta all’Olimpico ed un pomeriggio iniziato nel migliore dei modi con la rete di Immobile si trasformò in un incubo per la tifoseria di casa, che dovette assistere alla doppietta di Cristaldo (durante quel match i granata colpirono anche un palo con Glik ed una traversa con Cerci). L’ultimo pareggio risale invece al 2008/2009: 1-1 con reti di Alessandro Rosino e Marco Di Vaio, entrambe su calcio di rigore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy