Torino-Bologna, Ventura vince su Donadoni grazie al carattere e all’atteggiamento

Torino-Bologna, Ventura vince su Donadoni grazie al carattere e all’atteggiamento

Il testa a testa / Il tecnico genovese interpreta al meglio una partita molto complicata, grazie alle caratteristiche chiave del suo Torino

Dopo 90 minuti, il Torino ha sconfitto il Bologna, raggiungendo 21 punti in classifica (ritrovandosi a pari merito per ora con la Juventus). Il match dell’Olimpico è stato molto fisico, e basato sull’intelligenza tattica. Dietro alla vittoria del Torino, come sempre, c’è il mister Giampiero Ventura, che ancora una volta è riuscito a far concretizzare i suoi insegnamenti, e a conquistare la seconda vittoria consecutiva. Non solo, il tecnico granata, ha anche battuto il collega Donadoni, che ha interpretato in modo parzialmente errato il match.

SUPERIORITÀ – Ventura ha dimostrato superiorità, senza dubbio, riuscendo per la seconda volta consecutiva a non subire gol, fatto che fa comprendere l’importanza delle due vittorie. Il tecnico genovese ha, comunque, interpretato in modo ottimo il match, affidandosi in attacco ancora a Belotti, nonostante le critiche ricevute in settimana: Ventura è stato paziente, ed è stato anche premiato, perché il “Gallo” ha segnato un gol di ottima fattura, togliendosi di dosso tutta la frustrazione per le occasioni mancate nelle partite precedenti.

Prima sconfitta stagionale per il tecnico del Bologna Roberto Donadoni
Prima sconfitta stagionale per il tecnico del Bologna Roberto Donadoni

CARATTERE – Il fattore che ha permesso al Torino di battere il Bologna è stato il carattere: infatti i felsinei di Donadoni, nel primo tempo soprattutto, sono riusciti ad arginare bene le azioni del Torino, subendo solo due tiri realmente insidiosi (di Vives e Baselli). Nella seconda parte della ripresa, però, il Torino è emerso ed è riuscito a penetrare la fortezza creata dai rossoblù. A fine partita, in più, Vives ha fatto capire lo spirito che Ventura ha trasmesso: infatti è andato a pressare Maietta (al 92’), ha saltato Mirante, e da posizione molto defilata ha centrato la porta, dimostrando una voglia assolutamente onorevole per un uomo di 35 anni.

Donadoni ha peccato, probabilmente, nell’atteggiamento, dato che il Bologna non è mai stato in grado di rendersi davvero pericoloso nessun tiro in porta per i felsinei), e quindi ha subito la prima sconfitta alla guida dei rossoblù. Ora, invece, Giampiero Ventura è già proiettato alla Coppa Italia, che si giocherà il primo dicembre, e ovviamente anche alla Roma, sfide fondamentali per il cammino di questo Torino per tutta la stagione, mentre il tecnico lombardo nel prossimo turno incontrerà il Napoli di Sarri.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 1 anno fa

    Dai MISTER che ci siamo: meglio la difesa e FINALMENTE iniziamo a tenere palla negli ultimi minuti. Ora sotto col Cesena e occhio sabato che ci possono dare un rigore contro che non c’è perchè oggi hanno perso….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy